The Omlet Blog

Come fare un check per la salute del tuo coniglio

Di solito i conigli non mostrano segni di malessere o dolore finché questi segnali non sono davvero seri, dato che ogni segno di debolezza li renderebbe delle prede facili allo stato selvatico. Di qui l’importanza di effettuare dei controlli regolari sul tuo pet in modo da individuare per tempo eventuali problemi finché sono ancora curabili.

Porta sempre il coniglio dal veterinario appena hai il sospetto che qualcosa non vada. La sua salute si può deteriorare molto rapidamente e non devi perdere tempo a domandarti se portarlo o meno.

Corpo

Posiziona un asciugamano sulle gambe e mettici sopra il coniglio. Carezzalo per calmarlo. Una volta che si è tranquillizzato, puoi iniziare a controllare il corpo.

Tocca lo stomaco per verificare che non sia gonfio o dilatato e poi prosegui lungo il corpo per vedere che non ci siano ferite, contusioni o granuli. Tocca i muscoli delle gambe che devono essere forti e sodi. Qualunque sussulto o movimento improvviso potrebbe essere un sintomo che la parte del corpo che stai toccando gli provoca dolore.

Verifica le vie respiratorie; non devono essere ostruite. Dispnea o piccoli rumori che provengono dai polmoni possono essere sintomi di malattia.

Conviene avere un taccuino dove segnare tutti i parametri e pesare regolarmente il coniglio. Un’improvvisa perdita di peso è un segnale allarmante di malattia e la mancanza di appetito è un indicatore di scarsa salute.

Bocca e naso

Il naso dovrebbe essere asciutto e non colare. Controlla che non ci siano lacerazioni o ferite intorno alla bocca. Le gengive devono essere rosa (rosse o porpora sono segno di malattia).

Assicurati che i denti non siano cresciuti troppo o siano danneggiati. Devono crescere dritti e uniformemente. Non hai la possibilità di verificare i denti posteriori ma passando le dita lungo le guance puoi verificare che non ci siano granuli e che siano simmetrici. I denti cresciuti troppo sono un serio problema perché potrebbe impedirgli di mangiare, ecco perché è molto importante dar loro fieno di qualità con cui limare i denti.

Occhi

Controlla gli occhi del coniglio per assicurarti che sono puliti e limpidi. Non devono esserci scoli o sporcizia. Se riesci, solleva la palpebra per vedere che non ci siano rossori o pus, potrebbero essere graffiati. Gli occhi devono essere anche asciutti; occhi che colano possono essere sintomo di problemi ai denti oppure ciglia che crescono all’interno oppure i condotti lacrimali occlusi.

Orecchie

Le orecchie del coniglio non devono avere sporcizia, ferite, granuli, cerume scoli o parassiti. Controlla l’interno dell’orecchio, puoi usare una torcia per vedere meglio. Una cura extra va dedicata ai conigli con orecchie cadenti che sono soggetti ad ascessi. Massaggiate con attenzione la base dell’orecchio, dove si formano più frequentemente i granuli.

Piedi

Guardalo camminare in giro per la stanza e assicurati che non zoppichi. Prendi il coniglio e posizionalo sulle ginocchia. Non è mai una buona idea metterlo sulla schiena e quindi tienilo accanto a te e tienilo fermo con una mano. Controlla tra le dita per verificare che non ci siano croste, ascessi o accumuli di sporco. Verifica anche i talloni sul retro del piede. Non devono essere arrossati o gonfi. Controlla il pelo del piede e spazzolalo se è arruffato.

Estremità posteriore

Controlla il pelo sul posteriore. Deve essere assolutamente pulito e senza feci o altra sporcizia. Un posteriore sporco può essere un sintomo di una dieta troppo ricca o che il coniglio non sta ingerendo tutti i ciecotrofi che producono.

Nel periodo estivo verifica che non ci siano accumuli di sporcizia almeno una volta al giorno perché lo sporco sul sedere può attirare le mosche che depositano le uova tra il pelo umido. Questo causa una patologia chiamata flystrike, che può uccidere un coniglio in pochi giorni.

Controlla il posteriore per ogni eventuale gonfiore o arrossamento.

Mantello

Con il coniglio sulle ginocchia, suddividi il pelo con le dita e controlla che non ci siano ferite, tagli, zone senza pelo oppure puntini marroni che si muovono o forfora bianca.

Anche se non hai un coniglio che necessita di spazzolature quotidiane o settimanali, è sempre bene abituarlo fin da piccolo alla spazzola. I conigli fanno la muta regolarmente e magari devi aiutarlo a sbarazzarsi del pelo in eccesso.

Mutamenti di carattere

Improvvisi cambi di carattere e comportamento non sono un buon segno. Magari non ti corre più incontro la mattina quando arrivi con la verdura oppure è diventato aggressivo. Questi potrebbero essere dei sintomi di malessere.

I conigli che hanno raggiunto la maturità sessuale possono agire in modo diverso. Potrebbero non avere dolori ma essere in fase ‘adolescenziale’. Questo è un motivo per sterilizzarli appena raggiungono l’età giusta.

This entry was posted in Conigli