The Omlet Blog

Quattro giochi da insegnare al tuo pappagallino

Il punto di partenza per tutti i giochini da far fare ai pappagallini è la fiducia e la chiave del successo sono le leccornie! Una volta che il pappagallino è stato abituato alla manipolazione e non ha timori a restare appollaiato sul dito fuori dalla gabbia, puoi passare al passo successivo e introdurre delle sfide divertenti. Assicurati di avere un po’ di miglio o uno dei suoi snack vegetali preferiti a portata di mano!

Serpenti e scale

Per questo, avrete bisogno di una piccola piattaforma sollevata con una scala che porta su un lato e uno scivolo sull’altro lato.

La parte della ‘scala’ è semplice: posizionate il pappagallino ai piedi della scaletta e mettete il bocconcino in cima. Mentre sale utilizzate il comando ‘sali le scale!’ Dopo un po’ sarete in grado di mettere il pappagallino un po’ più distante dalla scala.

Per la parte ‘serpente’ del gioco, il pappagallino scivolerà giù grazie allo scivolo e anche questa volta il miglio o altro saranno la chiave. Piazzatelo in fondo allo scivolo e abbiate pazienza. Dato che è intelligente cercherà di volare a prendere la ricompensa senza usare lo scivolo. Se succede, nascondete il premio e ricominciate.

Il pappagallino imparerà rapidamente che la chiave per arrivare al premio è lo scivolo. Una volta che sarà sullo scivolo, dite ‘Giù dal serpente!’ Potrete allungare la scaletta e il ‘serpente’, se volete.

Calcio per pappagallini

Se mettete un tavolino da ping pong nella gabbia del pappagallino in breve tempo inizierà a giocarci, ‘dribblando’ la palla con il becco. Fuori dalla gabbia può diventare una sfida umani verso pappagallini. Fate rotolare gentilmente la pallina verso di lui e istintivamente ‘parerà’ la palla. Mettete anche una porta e il pappagallino diventerà un vero e proprio portiere.

Mettete un’altra porta a circa un metro di distanza e provate a vedere se il pappagallino riuscirà a farvi goal portando avanti la palla con il becco. Una volta che avrà segnato dite qualcosa come ‘Goal!’, e dategli un premio. L’uccellino imparerà presto ad usare le sue abilità con il becco per avere un premio!

La grande fuga

Lo scopo in questo caso è convincere il pappagallino a superare un breve tunnel. Non sarà una fuga per la libertà ma per un premio!

Iniziate con un pezzo di cartone con un ampio foro tagliato o un ampio anello di plastica. Chiamate il pappagallini e offritegli un bocconcino prelibato per attraversare il buco. Appena sarà saltato dall’altra parte date il comando vocale – qualcosa del tipo ‘Vai al tunnel!’ Una volta imparato il gioco, realizzate tanti piccoli buchi con sezioni più piccole. Potreste riuscire a realizzare la grande fuga anche attraverso il rotolo della carta casa.

Porta

Questo gioco richiederà un po’ più di tempo per andare in porto ma alla fine l’intelligenza dei pappagallini avrà la meglio. L’obiettivo è insegnare all’uccellino di raccogliere un oggetto, portartelo e lasciarlo nella tua mano.

Per iniziare, fate appollaiare il pappagallino sulla mano e mostrategli un oggetto luccicante come un bottone o una graffetta. Quando lo prenderà nel becco, dite ‘prendi!’ quando lascerà l’oggetto, dì ‘lascia!’, e se lo farà dagli un premio.

Una volta imparata la sequenza, mettete l’oggetto lontano dalla mano e dì ‘prendi!’ quando lo solleva. Avvicina la mano, pronto a prendere l’oggetto se cade. Con il tempo questa diventerà una routine in cui il pappagallino prenderà un oggetto e te lo offrirà in cambio di un bocconcino.

La cosa che tutti questi giochi hanno in comune è che il pappagallino si divertirà a farli. Se non ne hanno voglia, non lo faranno. Questo significa che non dovrete fargli pressione o forzarli, dovrà solo essere divertente per tutti e due. Fiducia e bocconcini – ecco il segreto!

This entry was posted in Pappagallini