The Omlet Blog

Category Archives: Animali da compagnia

Un messaggio dal team Omlet

In questi ultimi tempi stiamo ricevendo molte domande sugli ordini e le consegne. Vogliamo rassicurarvi che i nostri centri di distribuzione sono aperti e i nostri addetti agli uffici stanno lavorando da casa. Alcune aree risentono di restrizioni per la consegna; vi preghiamo di verificare sui siti dei corrieri o presso le autorità locali se ritenete che ci possano essere dei disagi nelle consegne.

C’è stato un improvviso incremento di domanda su certi prodotti e in alcuni casi le consegne potrebbero subire dei leggeri ritardi rispetto al solito. Abbiamo comunque molti prodotti che stanno arrivando e potete pre-ordinarli on line fin da subito. Accanto al bottone acquista, si visualizzerà anche una data stimata per la consegna che è visibile anche dal carrello acquisti.

Vi invieremo una email una volta che l’ordine sarà partito, potrete sempre verificare con il nostro efficiente servizio clienti in ogni momento per modificare l’ordine.

Si ricorda che una volta che il prodotto è stato spedito, dovrete utilizzare il servizio di tracking delle compagnie di spedizione per aggiornarvi sui progressi dell’invio. Vi invieremo sempre le mail con tutti i dettagli del tracking. Le consegne in questo periodo possono subire dei ritardi dato che le compagnie di trasporto hanno subito delle modifiche nei loro processi di consegna. Da notare che potreste ricevere l’ordine in più di una consegna in due giorni separati.

Il Team Omlet è qui per voi! Continueremo a lanciare le nostre promozioni e concorsi (controllate sui nostri canali social e la newsletter) e cercheremo di fare del nostro meglio per far divertire voi e i vostri animali durante le prossime settimane.

Il Team Omlet

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


La storia della zampa

Ti è mai capitato di guardare le zampe del tuo animale e domandarti il perché? Come mai non hanno mani e dita come noi? La risposta è stata data centinaia di anni fa ed è il risultato degli antenati dei nostri animali che si sono adattati alle vite selvagge ed indipendenti in un ambiente che era molto lontano dalle nostre confortevoli case sicure.

La storia della zampa

Prima che i nostri animali venissero addomesticati, dovevano difendersi e procacciarsi il cibo per sopravvivere. Molti tratti caratteristici che li hanno aiutati a sopravvivere allora, sono ancora presenti e sono sopravvissuti all’evoluzione. Questo include la zampa.

I cani e i gatti sono i primi animali che ci vengono in mente se pensiamo alle zampe. Ma prima dei nostri esemplari di cani e gatti domestici, ci sono state generazioni di gatti selvatici e lupi. Lo scopo della zampa è correlato in larga misura alla sua capacità di assorbire i suoni e gli urti. Il tessuto grasso all’interno dei polpastrelli consente agli animali di saltare e atterrare senza dolore e senza rumori, cosa particolarmente utile per cacciare le prede in mezzo alla natura selvaggia, oltre a proteggere gli arti dall’impatto.

A dog's paw pad

I cuscinetti delle zampe sono più ruvidi se l’animale entra spesso in contatto con superfici molto difficili. Questo consente una migliore presa su terreni insidiosi o scivolosi e svolgono la stessa funzione delle nostre scarpe. Per i nostri animali domestici, i cuscinetti sono molto più soffici dato che le condizioni dei terreni su cui camminano sono molto migliori. Alcune razze di cani hanno ancora le zampe palmate per aiutarsi nel nuoto, un adattamento che è passato dai lupi e di cui ancora beneficiano.

Se le zampe sono perfette per camminare e saltare, delle macerie possono ferire i polpastrelli e causare dolore. Se vedete l’animale che si lecca ripetutamente la zampa o zoppica, controllate attentamente i polpastrelli per verificare che non ci siano delle pietruzze o delle schegge da rimuovere. Se le zampette del porcellino d’india sembrano doloranti, potrebbe essere dovuto alla lettiera troppo ruvida.

Che cosa ci raccontano le zampe?

Lo sapevate che alcuni animali traspirano e si raffreddano attraverso i polpastrelli? Ecco quindi che delle impronte umide di zampa potrebbero significare che il vostro animale ha bisogno di un aiuto extra per raffreddarsi.

Le zampe degli animali a volte ci raccontano anche dei loro sentimenti. Ad esempio i gatti che fanno la pasta su coperte, letti e cuscini e anche sugli esseri umani mostrano la loro felicità e contentezza. Ci sono varie ragioni per questo comportamento; potrebbe ricordare loro le cure materne, potrebbero voler creare un posto confortevole in cui dormire oppure potrebbero utilizzare le ghiandole posizionate sui polpastrelli per marcare il territorio.

Avete notato che il gatto non ama farsi toccare i polpastrelli? Questo perché i cuscinetti sono estremamente sensibili al tatto ma alcuni gatti possono essere addestrati a tollerare questo contatto che è più facile se si inizia in giovane età, così se il tuo gatto si lascia toccare le zampe, potrebbe essere un segno di fiducia.

Più informazioni qui e qui.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Non lasciare il tuo animale senza un appuntamento

San Valentino si avvicina e molti di voi staranno prenotando al ristorante o al cinema per passare una bella serata con il partner. Tutto perfetto ma non preferireste includere nella serata il terzo membro della coppia, il vostro pet? Abbiamo cercato di organizzare per voi una serata perfetta per umani e animali perché nessuno si senta escluso!

Qualche giorno prima

Se avete intenzione di comprare un regalo per il vostro partner, assicuratevi di prendere qualcosa di speciale anche per il vostro animale perché se lo è sicuramente meritato. Che ne dite di prendere un accessorio divertente per i vostri conigli o porcellini d’india come ad esempio un riparo o dei tunnel Zippi? Cani e gatti apprezzeranno sempre una bella cuccia nuova come la super elegante cuccia della Omlet Bolster.

16.00 Ora di passeggiata

A seconda dell’animale con cui vivete, la chiave per un perfetto appuntamento è di stancarli un pochino prima di rintanarvi in casa. Conigli e porcellini d’india apprezzeranno un giro in giardino tra i tunnel, i gatti apprezzeranno un po’ d’aria fresca (potete lasciarli uscire a caccia nel vicinato per un’oretta oppure restare con loro nella recinzione per gatti) mentre i cani si sentiranno soddisfatti dopo una bella passeggiata al parco per andare a trovare i loro amici pelosi. Se avete un cane potete anche fermarvi ad un bar e prendere un piccolo aperitivo prima di rientrare a casa.

18.00 Ora di giocare

E’ la perfetta opportunità per passare del tempo di qualità con il vostro pet facendo qualcosa che vi piace. Se avete un piccolo amico, il vostro partner e voi potete creare un labirinto o un gioco per la ricerca, nascondendo premietti e costruendo ostacoli in salotto. I gatti apprezzeranno i giochi sulla caccia, mentre i cani andranno pazzi per i giochi tira e molla. Se li volete davvero stancare, perché non regalargli un nuovo gioco con cui divertirvi assieme?

19.00 Ora di cena

Il segreto per un appuntamento perfetto è del buon cibo. Magari è l’occasione giusta per provare una di quelle ricette che richiedono un po’ più di tempo ai fornelli e impegno. Oppure potreste ordinare un take away, se siete stanchi dopo aver giocato tanto. Per includere totalmente il vostro pet, vi suggeriamo di preparare qualcosa di speciale anche per loro. In rete troverete tantissime ricette gustose e salutari. Trovatene una che vi ispiri e il vostro animale ne sarà felice. Dividetevi i compiti e lasciate preparare il cibo per il pet al partner mentre voi preparate la cena per voi o vice versa.

20.00 Trattamento Spa

Andate a posizionarvi in poltrona per una sessione di coccole umane e animali. Fate al vostro pet un bagno e una bella spazzolata, tagliategli le unghie e pulite i denti. Nel frattempo voi potreste farvi una maschera al viso e la manicure. Cani e gatti potrebbero apprezzare un trattamento a base di oli per la cute e i polpastrelli secchi. Treminate il trattamento di bellezza con un lungo massaggio. Probabilmente in questo caso il vostro pet non sarà di grande aiuto.

Mentre vi prendete cura di voi perché non mettete un po’ di musica rilassante? Spotify ha appena lanciato Spotify per Animali, una serie di canzoni personalizzate a seconda delle caratteristiche del vostro pet e dei vostri gusti musicali. Sfortunatamente al momento si limita solo a certi animali ma magari anche i conigli apprezzano la stessa musica, perché no?

21.00 Film e Stuzzichini

Preparate dei popcorn, versate del vino e accoccolatevi sul divano insieme al vostro compagno. Assicuratevi che anche il vostro animale abbia un posto speciale dove mettersi comodo, magari su una coperta o cuccia. Un appuntamento perfetto si vede anche dal posto comodo che avete scelto per rilassarvi. Assicuratevi anche di avere da mangiare e da bere per tutti, compresi gli animali. Nel nostro negozio abbiamo tantissimi premietti e bocconcini incluso un Pawsecco bianco o rosé per dei veri festeggiamenti . Come offerta extra, attualmente c’è il 25% di sconto su tutti i bocconcini nel negozio Omlet!

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Gli animali soffrono?

C’è qualcosa di molto arrogante nel pretendere che solo gli esseri umani sperimentano emozioni forti. Tutti noi abbiamo visto i nostri animali eccitati e felici e riusciamo anche a capire quando sono tristi. In altre parole, provano emozioni.

La tristezza in un animale è diversa da paura e ansia. Le ultime due cose sono frutto di un ambiente sbagliato, dieta scorretta, vicini che spaventano, padroni crudeli o infiniti altri fattori che fanno sentire un cane esposto o in pericolo.

Il dolore, come chiunque di noi lo abbia sperimentato sa, è qualcosa di molto diverso. E’ il risultato di una perdita o altre forme fondamentali di perdita. Gli scienziati sono sempre pronti ad affermare che non si possono provare i sentimenti e le emozioni negli animali. Ma molti proprietari lo hanno sperimentato di persona e non hanno dubbi in proposito.

Che cosa rende triste un cane?

Un animale può essere in difficoltà se una certa persona o un compagno di lunga data della sua stessa specie viene a mancare – ma solo se quella persona o quell’animale sono gli stessi con cui l’animale ha legato profondamente.

Un cane che vive in famiglia stringe relazioni con tutti i membri ma ci sarà un preferito – un maschio Alfa o una femmina Alfa se preferite. Anche se il cane sentirà la mancanza per tutti, il suo affetto si concentrerà sul suo preferito.

Se questa persona, per un motivo qualunque, lascerà la casa, la prima reazione del cane sarà un ansia da separazione. Perderà interesse in cose come il cibo, i giochi e le passeggiate. La perdita di appetito può causare danni al fegato in poco tempo; tenete sempre la situazione sotto controllo e state pronti ad intervenire e a rivolgervi ad un veterinario.

Il cane potrebbe anche uggiolare e piangere più del solito e potrebbe iniziare a leccare e masticare vari oggetti per casa oppure il suo stesso pelo e zampe. Molti cani che sperimentano il senso di perdita faticano a dormire e si siederanno davanti ad una porta a piangere oppure si troveranno un posto dove nascondersi.

Molto dipende dalla razza e dal singolo animale. Ma certi cani possono sicuramente essere classificati tra i cuori infranti. Il lutto può durare per diverse settimane se non mesi.

Il tempo curerà i dolori ma nel frattempo assicuratevi che il cane continui a fare passeggiate nei suoi posti preferiti. Se è abituato ad andare negli allevamenti, potreste fargli trascorrere un breve periodo lì. Potreste anche considerare la possibilità di chiedere ad un pet sitter di portarlo a spasso per far cambiare la sua routine. Non temete di abbondare con i bocconcini, premietti e anche giochi.

Che cosa rende triste un gatto?

Decifrare i sentimenti dei gatti potrebbe essere più complesso rispetto ad un cane. Tenderanno a nascondersi e a tenere un profilo basso più del solito. Alcuni emetteranno più vocalizzi e grida per il loro amico perduto. In alcuni casi perderanno l’appetito e dormiranno meno e in alcuni casi potrebbero allontanarsi per alcuni giorni.

Esattamente come per i cani, un gatto che smette di alimentarsi, può sviluppare rapidamente problemi al fegato e per questo raccomandiamo di portarlo subito da un veterinario.

Molti reindirizzeranno il loro affetto su un altro membro della famiglia mentre altri gatti, più indipendenti, si aggiusteranno senza problemi.

Che cosa rende tristi gli altri animali?

I piccoli mammiferi non sembrano soffrire in caso di perdita del proprietario. Ma alcuni potrebbero mostrare segni di nervosismo se non vengono più manipolati e nutriti dal loro miglior amico. Qualcun altro dovrà farsene carico e diventare il loro miglior amico.

I pappagalli che hanno legato con un compagno o con il proprietario mostrano segni di sofferenza sia in caso di perdita di un compagno della stessa specie che di un umano. Svogliatezza e perdita di appetito sono i classici segnali. Qualcuno dovrà intervenire e iniziare a creare un legame e ad interagire per aiutare questi intelligenti animali ad adattarsi ad una nuova vita.

Di solito il problema non si pone se gli uccelli sono tenuti in un’ampia voliera. I pappagallini e gli inseparabili non sembrano risentire della mancanza dei loro compagni umani mentre invece risentiranno maggiormente in caso di perdita di un loro compagno piumato.

L’elaborazione del lutto

Prima di tutto cercate di essere allegri e affettuosi con un animale che sta soffrendo per una perdita. Gli animali percepiscono quasi magicamente il nostro umore e se anche noi siamo tristi, rispecchieranno i nostri sentimenti. Potrebbe essere un buon momento per invitare amici e parenti per portare una ventata di allegria per il loro bene.

La maggior parte degli animali, con il tempo, riusciranno a riprendersi mentre alcuni animali, spesso se anziani potrebbero non recuperare mai completamente. Quando si è coinvolti in una perdita ciò che un proprietario può fare è aiutare l’animale ad adattarsi alle nuove circostanze.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Uccelli che fanno coppia per la vita

Secondo il folklore, gli uccelli scelgono il loro compagno nel giorno di San Valentino. Solo in pochi faranno questa scelta una sola volta, rimanendo con lo stesso partner per la vita.

C’è qualcosa di incredibilmente romantico all’idea di questi uccelli che restano fedeli per la vita. Ma non molte specie seguono questo stile di vita. Le poche specie fedeli includono molte specie di oche, cigni, diverse civette e aquile e alcuni pinguini. Molti altri sono ‘seriamente monogami’, ossia restano insieme al partner per tutta la stagione degli amori ma non per la vita. Circa il 90% delle specie rientra in questa categoria.

Scegliere un compagno per la vita è qualcosa di molto più raro. I pappagalli in cattività restano con un solo partner dato che hanno una scelta limitata. Ma l’idea della loro fedeltà si racchiude nell’immagine di due uccellini che stanno uno accanto all’altro e strofinano il becco.

Qual’è il vantaggio di restare assieme per la vita?

I piccoli degli uccelli da preda come gufi e aquile crescono lentamente. Allevare un grosso uccello come un falco pescatore o un’aquila reale, ci vogliono circa tre mesi dalla schiusa delle uova alla loro indipendenza. Aiuta a risparmiare tempo se i genitori iniziano ad allevarli presto e preferibilmente nello stesso nido dell’anno precedente. Un lungo corteggiamento e la costruzione del nido sono dei rallentamenti che possono essere evitati se due uccelli riprendono la relazione ogni anno.

I vantaggi della fedeltà possono sembrare meno ovvi per uccelli di piccole dimensioni. Ma assicura che entrambi i genitori siano concentrati sull’accudimento dei loro piccoli. L’alternativa è la poligamia dove il maschio va via per accoppiarsi con altri uccelli, lasciando alla femmina tutta la pressione di allevare e nutrire i piccoli. In una stagione inclemente, avere due genitori che lavorano assieme può fare la differenza tra la vita e la morte.

La maggior parte delle specie che si accoppiano per la vita non vivono assieme al di fuori della stagione dell’accoppiamento. Non in natura almeno. Ma c’è una famosa eccezione – gli Inseparabili.

Gli Inseparabili sono per la vita

Gli Inseparabili prendono molto sul serio la faccenda di stare insieme per la vita. La maggior parte degli altri uccelli ‘fedeli’ riscoprono la loro indipendenza al di fuori della stagione degli amori ma gli Inseparabili vivono, come dice il loro nome, insieme 24 ore al giorno 365 giorni l’anno.

Come molte specie di pappagalli, allo stato selvatico, tutte e nove le specie di Inseparabili vivono in branchi e la loro organizzazione sociale è basata sulle coppie. I forti legami evitano litigi e zuffe nella stagione degli accoppiamenti. E’ un sistema pacifico che funziona in maniera ottimale ed è strano che altre specie non abbiano seguito un tale percorso evolutivo.

Gli Inseparabili sono così uniti tra loro che arrivano a provate perfino gelosia. Possono magari rappresentare il quadro perfetto di affetto aviario ma cacceranno tutti gli intrusi. Si raccomanda di tenere le coppie separate da altri uccelli invece di includerli in una voliera mista – a meno che non abbiate un’enorme spazio dove gli esemplari più brontoloni e quelli gelosi possano trovare rifugio.

Un Inseparabile in lutto o uno tenuto da solo, si deprimerà velocemente. Si isolerà, smetterà di mangiare, si lamenterà e diventerà irritabile. Fanno eccezione gli uccelli allevati a mano fin da piccolissimi e che hanno stretto un forte legame con gli umani. Il loro affetto è assolutamente genuino con il loro compagno umano così come lo sarebbe con un loro simile pennuto.


Ci sono comunque degli aspetti negativi. Un Inseparabile legato a voi, rigurgiterà cibo per voi e cercherà di accoppiarsi!

I Diamanti Mandarini – gli Inseparabili nel mondo dei fringuellidi

La maggior parte degli uccelli che vivono in stormo sono monogami – hanno un solo compagno ad ogni stagione degli amori – ma i Diamanti Mandarini vanno anche più in là. Molti proprietari ritengono che il miglior modo per far accoppiare un uccello per la vita sia in cattività dove le scelte di un compagno sono ridotte. Ma i piccoli Diamantini sono fedeli come gli Inseparabili perfino allo stato selvatico.

In cattività possono insorgere dei problemi quando muore un uccello o quando ne viene inserito uno nuovo. Un single in un gruppo di Diamanti Mandarini troverà difficilmente un compagno a meno di combattere. Per questo motivo è meglio tenere questi fringuelli a coppie piuttosto che in gruppi più ampi dato che un uccello da solo sarà costretto a combattere o a deprimersi.

L’amore è nell’aria

La natura ha trovato ogni sorta di stratagemma per assicurarsi delle nuove generazioni di uccelli. Da una parte c’è il cuculo che non si assume nessuna responsabilità nei confronti della prole e non ha relazioni. Poi ci sono gli uccelli che hanno vari partner, anche se la maggior parte opta per un partner a stagione.

Ma c’è qualcosa di particolarmente accattivante in queste poche specie che si accoppiano per la vita. Per chi possiede degli Inseparabili o i Diamanti Mandarini, il romanticismo è una solida realtà nella vita di tutti i giorni.


No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


25% di sconto sui bocconcini solo per un tempo limitato!

Probabilmente trarremmo tutti giovamento nel fare qualcosa di speciale in queste ultime settimane d’inverno, anche i nostri animali!

Adesso in negozio abbiamo il 25% di sconto su tutti i bocconcini, assicurati di farne una bella scorta e vizia i tuoi animali a febbraio! Utilizza il codice promozionale PETFLIX al termine dell’acquisto per ricevere lo sconto.

Termini e condizioni:
La promozione è valida dal 06/02/20 – a mezzanotte del 17/02/20, fino ad esaurimento scorte. Per avere il 25% di sconto sui bocconcini, utilizzate il codice promozionale PETFLIX. Il 25% di sconto è disponibile su tutti i bocconcini per qualunque animale, esclusi i sacchi di cibo superiori a 1.5kg, e ai cibi gioco e le palle energetiche per galline Feldy – Pacco da 40. Sono esclusi i prodotti esauriti. Soggetto a disponibilità. Omlet ltd. si riserva il diritto di cancellare l’offerta in qualunque momento. L’offerta non si applica alle consegne, sconti pre-esistenti o in congiunzione ad altre offerte.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Resta in contatto con Omlet nel 2020

Uno dei “propositi per il nuovo anno è di diventare un superfan Omlet”? Non possiamo che essere d’accordo con te! Ecco dei metodi super facili per tenerti sempre aggiornato sulle offerte speciali, concorsi, video, blog e molto altro nel 2020!


Newsletter

La nostra newsletter settimanale è piena zeppa di articoli divertenti, informazioni su lanci di prodotti e promozioni e recensioni dei clienti. Sottoscrivendo la newsletter, sarete certi di essere tra i primi a ricevere tutte le informazioni sulla Omlet! Proponiamo regolarmente anche delle offerte dedicate ai sottoscrittori della newsletter che sono molto allettanti. Non possiamo sbilanciarci troppo ma molto probabilmente alla fine di gennaio ci sarà un’eccezionale offerta sugli Eglu 😉


Youtube

La pagina Youtube della Omlet è il posto ideale per vedere i nostri prodotti. I video divertenti e pieni di informazioni utili, mostrano tutti i dettagli innovativi tanto amati dai nostri clienti con il bonus aggiuntivo di animali super coccolosi! Iscrivendovi sarete sempre aggiornati sulle ultime novità Omlet e troverete tantissime informazioni utili su come tenere gli animali come questa che vi spiega come preparare Eglu per l’inverno.

Troverete anche dei video dettagliati step-by-step sul montaggio di tutti i nostri prodotti così da lavorare senza frustrazioni! Potete aprirli in sottofondo mentre montate le nuove casette dei vostri amici. E’ facile da mettere in pausa e tornare indietro se necessario.


Social Media

Integrate Omlet ai vostri social media preferiti e illuminate lo scrolling con delle bellissime immagini di animali, nuovi prodotti eccezionali, spettacolari concorsi, promozioni e molto altro! Riceverete anche tutte le informazioni necessarie per partecipare ai molti concorsi che presenteremo durante tutto il 2020. Non perdetevele, iniziate a seguirci oggi stesso!

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


10 animali su Instagram che non vedono l’ora che arrivi Natale

Queste signore di classe, vestite di tutto punto e pronte per i festeggiamenti natalizi!

Un gruppo di amici che dice: Buon Natale da noi a voi!

Questo piccoletto che non vede l’ora di aiutare Babbo Natale a fare le consegne dei regali!

Questa bellezza desidera abbaiarti un peloso Natale!

Questa bellezza che ha messo lo zampino nel pranzo di Natale.

Questa ragazza che conosce l’importanza di addobbare la casa per le festività!

Questo felino vestito a festa, che augura a tutti voi un miagoloso Natale!

Questa graziosa ragazza che vuole che diciate a Babbo Natale che non è stata cattiva!

E per finire, i migliori amici che festeggiano le vacanze con stile!

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Suggerimenti per affrontare al meglio la neve

L’arrivo della neve porta grande gioia per tutta la famiglia ma quando si tratta dei nostri animali dobbiamo avere un’attenzione extra perché siano felici e anche in salute (anche se la adorano!) Date un’occhiata ai nostri consigli per le giornate di neve e assicuratevi di essere preparati per quel che l’inverno può portare…

Asciugate il pelo e le penne

Andate a verificare gli animali che vivono all’aperto e quando nevica controllate che non siano troppo bagnati. La pelliccia e le penne bagnate ci mettono molto più tempo ad asciugare con il freddo e quindi faranno più fatica a riscaldarsi. Anche gli animali che vivono in casa avranno bisogno di essere asciugati con una salvietta dopo essere stati fuori per una passeggiata.

Eliminate il ghiaccio dalle zampe

Per i cani e i gatti in particolare, la neve può compattarsi tra i cuscinetti e diventare cubetti di ghiaccio molto dolorosi. Utilizzate una salvietta o una presina per eliminare tutti i depositi di neve e asciugare i piedi. Quando portate a passeggio il cane, fate anche attenzione al sale sparso per le strade che può essere velenoso. Fate attenzione che non si fermino lungo i bordi della strada ad assaggiare la neve e quando rientrate asciugate le zampe dalla neve o dalla sporcizia.

Cibo extra

Gli animali di tutte le specie bruceranno più calorie per tenersi caldi in inverno, soprattutto quando ghiaccia e nevica e avranno bisogno di una dose extra di cibo. Anche se apprezzeranno i bocconcini, non esagerate. Qualcosa di più nutriente sarebbe più indicato.

Una cuccia extra

Gli animali che vivono all’esterno avranno bisogno di una cuccia asciutta nel pollaio o nella recinzione per potersi accoccolare e stare al caldo. Assicuratevi comunque che il ricovero sia ben ventilato per evitare problemi di salute. Leggete altri modi per preparare il pollaio all’inverno. Gli animali dentro casa apprezzeranno una coperta extra o una comoda cuccia per dormire.

Possibili rischi

Se avete un gatto che nonostante il tempo apprezza passare del tempo all’aperto, fate attenzione al veleno antigelo. Verificate i sintomi che causano vomito, convulsioni o difficoltà a respirare e chiamate immediatamente il veterinario. Scoprite di più sull’avvelenamento da antigelo qui. Una recinzione da esterni può essere una soluzione per lasciarli giocare fuori in sicurezza.

Non dimenticate gli uccellini che girano in giardino!

Posizionate un’ampia ciotola o un vassoio piano d’acqua con qualcosa dentro che galleggia (ad esempio una papera di gomma!) per tenere l’acqua in movimento ed evitare che geli. Sarebbe anche consigliabile un mix di cibo per uccelli selvatici!

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Coinvolgete il cane nei festeggiamenti natalizi

Scattate delle foto insieme

Impostate il timer sul cellulare, fatevi aiutare da un amico, andate da un fotografo professionista per farvi fare un ritratto di famiglia con anche il cane. Non ci sono limiti alla fantasia se decidete per una foto. Potreste scegliere come sfondo una passeggiata oppure posare di fronte ad un albero. Avere dei maglioni natalizi abbinati non è obbligatorio ma consigliabile!

Spedite le cartoline natalizie

Stampate alcune copie del ritratto di famiglia da mandari ad amici e familiari. Se avete dei bambini, lasciategli decorare le cartoline con glitter e adesivi e fate firmare anche il cane con la sua impronta. Riceverà il posto d’onore sulla mensola del camino per tutti quelli che la riceveranno!

Vestiteli con abiti natalizi

Se il vostro cane è abituato ad essere vestito, ci sono poche cose più graziose di un cucciolo con il farfallino o con le corna da renna oppure un maglioncino con decorazioni natalizie che in più lo terranno caldo nelle fredde serate invernali. Assicuratevi comunque che il cane si senta a suo agio e che gli indumenti non siano troppo stretti.

Andate a fare un giro per vedere le luminarie

C’è sempre qualche vicino che impazzisce per le luci. Andate a fare una lunga passeggiata e scovatele tutte. La maggior parte dei cani sono affascinati dalle luci brillanti ma assicuratevi che non si ecciti troppo e in caso riportateli a casa.

Visitate un mercatino natalizio

La maggior parte dei mercatini natalizi si svolge all’aperto e sono perfetti se vorrete uscire per bere del vin brulé e ascoltare le canzoni di Natale. I cani apprezzeranno molto gli odorini di cibo che provengono dai vari stand ma vi converrà portare dei bocconcini per cani per distrarli se si agiteranno troppo.

Guardate dei film natalizi

Non c’è niente di meglio che accoccolarsi sul divano davanti al fuoco e guardare uno dei classici film di Natale che avete già visto milioni di volte. Mettetevi comodi insieme al cane sulla poltrona e godetevi lo spettacolo. Vi suggeriamo qualche titolo che possa interessare anche il cane come ad esempio Il Grinch, o L’amore non va in vacanza.

Cucinate dei dolcetti per cani

Tutti noi ci concediamo dei dolcetti extra per Natale e anche se non dovete modificare la dieta del vostro cane solo perché ci sono le feste, potreste concedergli qualche biscottino fatto in casa da voi. Perché non provate a cucinare questi salutari Biscotti alla mela e cannella, perfetti da mettere nella calza!

Comprate dei regali

Se il vostro cane si è comportato bene tutto l’anno, allora si merita uno o due regali sotto l’albero. Abbiamo tantissimi giochi divertenti e dolcetti per cani nel nostro negozio natalizio!

Assicuratevi che siano al sicuro

Natale è uno splendido periodo dell’anno ma ci sono alcune cose che potrebbero mettere a rischio i vostri cani. Leggete il nostro post a riguardo su come tenere al sicuro i nostri cuccioli durante le vacanze per essere sicuri di festeggiare senza soprese.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Guida ai regali – Per Bambini

Mamma o papà, lo zio preferito o un caro amico di famiglia, abbiamo il regalo giusto che renderà extra speciale questo Natale per i piccoli amanti degli animali!

Eglu Go

Siete di quei genitori che non vedono il motivo per comprare un animale ma vengono costantemente tediati dalle insistenze dei bambini? Magari una colazione preparata con uova fresche di giornata potrebbe convincervi? Adatto per circa 3 galline, l’Eglu Go è isolato e a prova di volpi ed è un must per chi inizia ad allevare galline. Questo pollaio è così facile da pulire che potrebbero farlo i bambini da soli e le incombenze settimanali e quotidiane per la manutenzione della galline sono divertenti e si sbrigano velocemente se suddivise in famiglia.

Se pensate che le galline non facciano per voi ma vi piace l’idea di un Eglu, date un’occhiata alla Eglu Go gabbia. Ha lo stesso design del pollaio ma invece di avere le barre dei posatoi e della zona di deposizione, ha una zona per dormire e una mangiatoia per fieno ed è perfetta per conigli e porcellini d’india.

Qute

Se state cercando l’animale perfetto per i vostri bambini, un criceto o un gerbillo potrebbe essere quello giusto con cui iniziare. Creano dei forti legami con i loro proprietari e i bambini di tutte le età ameranno giocare con loro e in più non necessitano di addestramento.

La moderna ed elegante gabbia Qute per criceti e gerbilli, renderà facile avere un animale. Pulire la gabbia richiede pochi minuti, tutto ciò che dovete fare è sollevare e girare il tubo per tenere gli animali al livello superiore mentre voi pulite il vassoio e lo riempite nuovamente con la nuova lettiera.

Come valore aggiunto, la gabbia Qute starà benissimo in casa vostra e così a differenza delle altre gabbie, sarete orgogliosi di tenerla in bella mostra!

Mettete Qute e tutto ciò che vi serve per un criceto a soli 102.00€ (prezzo consigliato 112.07€.)!

Sistema di Tunnel Zippi

Con il sistema di tunnel Zippi per conigli e porcellini d’india, il tunnel e il recinto possono essere collegati per realizzare una stupefacente conigliera che i bambini potranno spostare a piacimento e modellare quando giocano con i loro animali. Ci sono anche degli accessori aggiuntivi come la rastrelliera per il fieno e la torretta, che contribuiscono a personalizzare il tutto. Il recinto permette di sedersi insieme ai conigli o porcellini d’india così da giocare senza paura che possano scappare!

Iniziate con i pezzi base, il Tunnel singolo Zippi con recinzione e rete completo di kit di connessione e la recinzione Zippi per conigli con tetto e rete sotto – Altezza singola. Adesso solo a 179.99€ nel cestino degli acquisti (era 224.98€!)

Gabbia per uccelli Geo

Se i tuoi figli mostrano interesse ad allevare uccellini, potete iniziare con dei pappagallini o fringuelli. Sono divertenti da addestrare, non troppo delicati, si legano ai loro proprietari e sono relativamente facili da accudire soprattutto se avete una gabbia come Geo che riduce gli sprechi ed è velocissima da pulire.

Uno splendido progetto di ingegneria con una stazione di cibo centrale che non solo rende le operazioni per rabboccare il cibo e l’acqua semplicissime ma raccoglie intelligentemente tutti gli scarti dei semini così da non dover aspirare lo sporco ogni giorno! Geo è il regalo perfetto per Natale per tutti i giovani amanti degli animali!

Se il bambino ha già un animale, dei nuovi giochi da condividere sarebbero un bellissimo regalo!

La Bacchetta natalizia per gatti farà correre il gatto per tutta la sala mentre il biscotto con il sonaglio sarebbe il regalo perfetto per una sessione di tiro alla fune natalizio e poi potrete godervi i vostri piccoli amici che rosicchiano questo Omino di neve delle feste. Troverai questi e molti altri giochi e prelibatezze nel nostro Negozio natalizio!

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Scegliere un nome per il vostro animale

Dare il nome ad un animale può essere difficile. Bisogna optare per qualcosa di molto originale, qualcosa che descriva l’animale oppure che rifletta la vostra personalità? Potreste magari scovarlo in una lista on line dei nomi più in voga? Oppure dovrebbe dire qualcosa rispetto all’anno in cui l’animale è nato – ad esempio un cane che si chiama Trump, una gatta di nome Greta, oppure il pappagallino Boris?

Se si tratta di un animale di famiglia, spesso i genitori lasciano l’incarico di scegliere il nome ai figli. Ci illudiamo di essere genitori gentili e comprensivi ma in realtà lasciamo loro la patata bollente!

La salvezza è nei numeri

In qualche modo se i nuovi arrivati sono in due, l’ispirazione si scatena. Potete usare la stessa lettera – Micio e Micia, Pallino e Pallina, o Arturo e Alfie. Oppure potete optare per le coppie famose come Mio e Mao, Thor e Loki , Tom e Jerry, Lennon e McCartney, Mignolo e il Prof.

Diventa più difficile se gli animali sono più di due. Un piccolo gruppetto di galline ad esempio all’inizio avrà un nome per ognuna del gruppo ma col tempo probabilmente vi riferirete a loro come “le ragazze”.

L’altra maniera per interpretare il detto la salvezza sta nei numeri è di utilizzare sempre lo stesso nome mille volte. Gatti che si sono da sempre chiamati Tom; Fido è il più utilizzato per i cani e Polly per il pappagallo è iconico. E poi c’è l’elenco dei nomi più popolari che si modificano con il passare del tempo esattamente come per i nomi di bambini.

Un sondaggio svolto nel 2018 suggerisce che Luna, Maya, Margot e Mario sono i nomi più comuni per i cani nomi in Italia. I gatti si chiamano principalmente Luna, Romeo, Chicca e Pallina. E se avete un pappagallo, avrete buone possibilità di chiamarlo Blu, Kiwi, Becco, Tristano o Momo.

I piccoli mammiferi tendono a condividere nomi di personaggi di fantasia famosi come Flopsy, Giulio Coniglio, Luna, Peter coniglio (Flopsy e Giulio, insieme a Peter, sono rimasti in cima alla lista per più di 60 anni).

Buttarla sul ridere?

Se decidete di optare per un nome ridicolo, dovrete essere ben certi che non rimpiangerete la decisione in un momento successivo. Alcuni nomi come Brexit, Doggy McDogface and Smelly Cat diventano obsoleti.

Se invece volete scegliere un nome che ispiri un sorriso senza strafare, sarebbe meglio scegliere qualcosa di insolito per un animale. Non vi stancherete mai di un gatto che si chiama Gary, un cane che si chiama Ambrogio e un pappagallo che si chiama Karen. Ma è un confine labile. Nomi particolari come Laptop il gatto, Salsiccia il bassotto e Biscottino il pappagallo perderanno il loro fascino in men che non si dica.

Cose da evitare

Se avete preso con voi un cane, dovreste evitare nomi che assomiglino a dei comandi. As esempio Naruto assomiglia al comando ‘Seduto’, Sasha assomiglia a ‘Lascia’, Rasta assomiglia a ‘Resta’ e così via. Questo consiglio non vale per le altre specie animali.

Qualunque nome volgare o controverso sarà fonte di imbarazzo – per voi (quando dovrete chiamarlo davanti ai vicini), e per il povero bimbo che sarà costretto a chiamare il suo amico a quattro zampe Sexy, Satana, o similari.

Sarebbero anche da evitare i nomi da bambino. Da cuccioli possono somigliare a Palladipelo o Pancinomorbido ma una volta diventati adulti potrebbero suonare strani.

Abbiate un pensiero gentile anche nei confronti dei veterinari e dei gattili. Utilizzate dei nomi che si possano scrivere senza errori e che non diano problemi nei database.

Idee per quando tutto il resto fallisce

Potreste scegliere un nome che descriva il comportamento o l’apparenza del vostro animale. Lampo, Scheggia, Gonzo, Graffio, Calzino, Biscotto e così via. Ci sono poi nomi famosi come – Bugs, Daffy, Silvestro, Titti, Lassie, Laika, Tequila, Felix, ecc.

E poi naturalmente la classica carta ‘esci di prigione’ – i bambini. Tutto ciò che dovrete fare è dare un giudizio sui vari nomi che vi sottoporranno dicendo semplicemente “riprova” se non vi soddisfa. Una volta scelto Neve, Scooby, Simba o Marley, potrete sedervi e ritenervi soddisfatti per il difficile lavoro svolto.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia