Ci sono dei tempi di attesa a causa dell'elevato numero di domande. Vi preghiamo di visionare la nostra pagina sulle Consegne per ulteriori informazioni.

The Omlet Blog Archives: November 2020

Come prendere una gallina

Foto di Jim Tegman on Unsplash

Solo alcune galline molto domestiche amano farsi prendere in braccio. La maggior parte trova l’operazione stressante, per cui fatelo solo se necessario.

Ci sono alcune ragioni per dover prendere una gallina. Per esempio potrebbe essere in pericolo, potrebbe aver bisogno di essere ripulita dopo essere entrata in contatto con una sostanza oliosa o appiccicosa oppure per portarla dal veterinario per un controllo.

Ci sono vari modi per prendere una gallina. Se la gallina è in pericolo perché magari è scappata in strada o in un giardino con un cane, potreste cercare di risolvere “indirizzandola” invece di cercare di sollevarla. Se il cane è il problema, la prima cosa da fare è controllarlo o confinarlo in una zona chiusa. Se la gallina è fuggita e dovete riprenderla, la cosa migliora è guidarla posizionandovi dietro di lei tenendo le braccia allargate incoraggiandola a rientrare nel pollaio. In queste situazioni la gallina cercherà disperatamente di ricongiungersi alle altre, per cui indirizzatela verso il buco nella rete oppure aprite il cancello.

Se però la gallina è volata oltre un muro, dovrete rispolverare le vecchie tecniche di caccia per recuperarla.

Come recuperare una gallina smarrita?

Se le vostre galline sono docili, potreste semplicemente offrire loro dei bocconcini, piegarvi e prenderle in braccio. Se solo fosse sempre così facile! Alcune sono facili da prendere come una saponetta bagnata – possono arrivare ad una velocità di circa 9 miglia (14.5 km) all’ora – e di solito è meglio chiuderle in un angolo se volete prenderle.

Se una gallina è fuggita o se l’avete vista andare via o se si è semplicemente nascosta in un ampio giardino, la tattica migliore è di essere pazienti e confidare nel loro istinto di rientrare. Appena il sole inizierà a tramontare, la gallina istintivamente tenderà a tornare al pollaio. Questa è una delle comodità dell’allevare galline!

Il miglior modo per prendere una gallina

Alle galline piace essere prese in braccio? In generale la risposta è no. Ma se per qualche motivo dovete farlo, allora ci sono vari modi. Non tutti sono adatti ai meno esperti.

  • Utilizzare un’asta con un gancio o un laccio per prendere le galline. Iniziamo a parlare del metodo più rischioso. Un’asta, il gancio o il laccio dovrebbero essere usati solo dai più esperti. E’ uno strumento pericoloso e nelle mani sbagliate il gancio o il laccio rischiano di far rompere una zampa o il collo alla gallina. Per cui ve lo sconsigliamo.
  • Utilizzare un retino per catturare le galline. I retini possono essere strumenti pericolosi perché le zampe rischiano di impigliarsi causando ferite. Se scegliete questo metodo, dovreste farlo il più velocemente possibile per ridurre al minimo lo stress – altrimenti anche a distanza di tempo la sola vista del retino getterà nel panico la povera gallina! Dovreste inoltre utilizzare un retino il più grande possibile. Una coperta potrebbe essere un’alternativa più sicura per prenderle.
  • Utilizzare una gabbia per catturare le galline. Mettete dei bocconcini irresistibili nella gabbia e poi chiudete la porta di soppiatto con un palo o un lungo bastone. Il maggior inconveniente è che anche le altre galline saranno tentate di dare un’occhiata!
  • Scatoloni per catturare le galline. Si può posizionare un grande scatolone in un angolo del pollaio o della recinzione e poi richiudere le falde per non farla scappare. Questa tecnica è utile se avete bisogno di catturare le galline di giorno (ma funziona anche di notte) e se sono aggressive.
  • Con la luce di una torcia è più facile catturarle. Questo è il metodo più semplice e più efficace se dovete catturare una gallina. Quando sono tutte assieme nel pollaio o nel recinto o sui loro trespoli la notte, istintivamente restano immobili. Se aprite la parte superiore del pollaio e accendete una torcia e la puntate dentro (quelle che si indossano sulla testa sono perfette), sarete in grado di individuare quella che dovete esaminare e prenderla con il minimo sforzo.

Come tenere la gallina

Quando prendete in mano una gallina, siate decisi ma non bruschi. Cercate di avere una buona presa ed evitate che sbattano le ali. Il modo giusto è di mettere una mano sul dorso della gallina per tenere le ali e poi avvicinarla al vostro corpo. Se l’animale è molto nervoso, potreste coprirlo con un panno per calmarlo.

Una gallina domestica è la più facile da prendere. Semplicemente invogliatela con qualcosa di gustoso e poi dopo averla presa, carezzatele il dorso per rassicurarla. Una volta terminata la pulizia o l’esame, mettetela a terra e fate un passo indietro. Il resto lo farà lei tornando nel gruppo.

Ci sono molti modi per prendere una gallina ma fatelo solo se davvero necessario. Cercate di evitare i ganci o i retini, se possibile ed usate il metodo che si adatta meglio alla situazione.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Galline on November 24th, 2020 by alisa.deluca


Guida ai regali di Natale – Per amanti dei conigli

Recinto da esterni per conigli 2 x 2

Qualunque proprietario di conigli in cerca di uno spazio più ampio per i suoi animali, sarebbe felice di ricevere questo recinto da esterni 2×2. Il recinto è estremamente stabile e sicuro e può essere collegato ad una gabbia Eglu Go con o senza recinto con il semplice kit di collegamento.

E’ perfetta se voi o la persona a cui la volete regalare desidera un po’ più di spazio in giardino per i conigli o porcellini d’india. Scegliete tra l’altezza piena o la mezza altezza, che hanno entrambe lo sconto del 10% nella Svendita Invernale Omlet!

Tunnel Zippi, Aree gioco & Recinzioni

Zippi è il modo ideale per migliorare la vita dei vostri pet. L’incredibile sistema di Tunnel consente di creare un percorso simile ai cunicoli in giardino che i conigli e i porcellini d’india adoreranno esplorare. Ingrandite con giunti angolari e a T e aggiungete un pizzico di fascino con le rastrelliere per il fieno e le torrette d’avvistamento!

The Il Sistema di Tunnel Zippi rende anche molto più agevole per i vostri animali muoversi indipendentemente tra la gabbia ed un recinto esterno o uno spazio gioco, così che possano andare e venire a piacimento tutto il giorno.

Questa è l’opportunità perfetta per espandere un sistema esistente o per iniziarne uno nuovo! Tutti i sistemi di tunnel Zippi sono scontati del 20% nella Svendita Invernale, e il recinto o spazio gioco Zippi sono al momento al 10% di sconto!

Caddi

Il Caddi è un contenitore perfetto per tutti gli amanti dei piccoli animali. Questo dispenser interattivo può essere appeso a qualunque tetto di gabbia o recinto e può essere riempito con verdure fresche o fieno per conigli o porcellini d’india.

E’ facilissimo da riempire, manterrà i cibi freschi più a lungo e gli animali ameranno la sfida di mangiare mentre il supporto Caddi dondola!

Risparmia il 15% sul Caddi immediatamente!


Click here for full terms and conditions.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli on November 23rd, 2020 by alisa.deluca


Guida ai regali di Natale – Per amanti dei cani

Fido Studio in Bianco

C’è qualcuno in famiglia che sta programmando di adottare un cucciolo o che vuole abituare il cane al kennel? Oppure c’è qualcuno che ha un cane nervoso perché recuperato da abbandono e che si sente più al sicuro se ha il suo spazio al riparo dalla confusione? Allora abbiamo il regalo giusto per loro, umani o cani.

Lo speciale Fido Studio è un kennel che ha le fattezze di un mobile moderno di design e che quindi non deve essere nascosto in un angolo. Fido Studio è anche disponibile con un pratico, opzionale guardaroba dove immagazzinare tutte le cose che appartengono al cane! Risparmia il 10% su Fido Studio bianco con la Svendita Invernale!

Cucce Bolster

Sia che acquistiate per un cane o per il suo padrone, una nuova cuccia sarà sempre apprezzata, soprattutto se l’attuale è messa male e masticata. Le super confortevoli cucce Bolster sono vendute con materasso in memory foam che si modella sul corpo del cane quando si stende. Perfette sia per i cuccioli che per i cani più anziani e stanchi.

Le cucce Bolster hanno delle coperture lavabili in lavatrice e sono disponibili in tre taglie e colori e si possono abbinare degli eleganti piedini. Al momento tutte le cucce sono in sconto al 20%!

Psst – anche i gatti le amano!

Coperte / Materassini refrigeranti

Rinnova la cuccia del cane per Natale e preparati per l’anno che verrà. La coperta super soffice della Omlet renderà la cuccia calda e accogliente per riposare dopo le lunghe passeggiate invernali ed è anche l’ideale da mettere sulle poltrone o sul sedile dell’auto per evitare peli e fango. E se vi volete già preparare per il 2021, il Materassino refrigerante è l’aggiunta perfetta per la cuccia in primavera ed estate. Questo materassino auto-refrigerante è attivato dal peso del cane e riduce i rischi di colpi di calore nelle giornate più calde.

I materassini refrigeranti sono in sconto al 20% mentre le Coperte al 15% nella Svendita Invernale!


Clicca qui per tutti i Termini e Condizioni.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Cani on November 22nd, 2020 by alisa.deluca


Guida ai regali di Natale – Per amanti delle galline

Eglu Cube / Eglu Go / Eglu Go UP

E’ il momento giusto per decidervi ad acquistare il pollaio che avete sempre sognato di avere! Se con l’arrivo del nuovo anno avete deciso di allevare galline, l’ Eglu Go o l’ Eglu Go UP sono ottimi pollai per iniziare a tenere 3-4 galline. Se attualmente avete un Eglu più piccolo oppure il vostro vecchio pollaio inizia ad essere usurato, potreste considerare di investire in un Eglu Cube, il nostro più grosso pollaio con spazio fino a 10 piccole galline bantam.

Tutti gli Eglu sono estremamente sicuri, molto facili da pulire e possono essere spostati per il giardino tutte le volte che volete. Questo vi semplificherà la vita!

I pollai Eglu sono in questo momento scontati fino al 20% per la nostra Svendita Invernale!

Accessori per galline

La grande varietà di Giochi e Accessori per galline della Omlet, regalerà un fantastico Natale agli allevatori di galline di tutte le età. I giochi interattivi di cibo come Poppy e il Peck Toy da appendere e il dispenser Caddi che può essere riempito con vegetali freschi e appeso alla recinzione, intratterrà le galline durante i lunghi mesi invernali così come la divertentissima Altalena per galline e il più tradizionale trespolo per galline.

Tutti questi accessori sono al momento in vendita con sconti significativi per cui perché non cogliere l’opportunità per afferrare tutto il pacco dei divertimenti?

Boughton

Se stata programmando di fare un regalo questo Natale ad un tradizionalista che preferisce tenere le galline in un pollaio di legno, abbiamo quello che fa per voi. Il design senza tempo ma anche pratico del Boughton renderà più facile tenere le galline felici e in salute e sarà un piacere vedere questo pollaio in giardino ogni giorno. Viene venduto grezzo così che, chi riceverà questo bellissimo regalo potrà decidere il look da dargli!

Il pollaio Boughton è adesso scontato del 15% nella Svendita Invernale della Omlet!


Clicca qui per tutti i termini e condizioni.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Galline on November 22nd, 2020 by linnearask


Svendita Invernale della Omlet – Fino al 20% di sconto sui vostri prodotti preferiti Omlet!

Avete finalmente deciso di buttare il vecchio pollaio in decomposizione e di prendere un Eglu? Volete dare più spazio ai conigli per giocare? State progettando di prendere un pappagallino o un criceto nel 2021? Oppure volete solo trovare un qualcosa di speciale da regalare ai vostri pet questo Natale?

E’ arrivato il momento di farlo! Cogliete l’opportunità di risparmiare fino al 20% su alcuni incredibili prodotti Omlet fino al 1 dicembre. Ecco alcuni dei preferiti di sempre:

Eglu Cube

Il nostro pollaio più venduto, l’ Eglu Cube color verde è adesso in sconto del 10%! Questo pollaio rivoluzionario è facilissimo da tener pulito, molto sicuro e facilmente adattabile al giardino e alle esigenze delle galline. Questa è un’offerta che non vorrete perdere!

Gabbia per uccelli Geo

L’originale design geodetico della gabbia lo rende un elemento straordinario in ogni casa oltre a garantire agli uccellini una pratica e confortevole casa. E’ venduta con una mangiatoia unica nel genere senza sprechi, un beverino e due trespoli standard e può essere personalizzata con varie basi e differenti colori della rete e delle bellissime coperture per la notte. Richiedete lo sconto del 10%sulla gabbia Geo nella svendita Omlet!

Recinzione da esterni per animali

Alcune delle nostre più famose recinzioni da esterni sono adesso in sconto del 10%; perfette se volete collegare il vostro Eglu al recinto Walk in in modo da passare più tempo con le galline o se volete dare ai porcellini d’india un po’ più di spazio in giardino in sicurezza. Al momento c’è il 10% di sconto su tutte le recinzioni 2×2, sia alte che basse.

Gabbia Qute per criceti e gerbilli

Se vostro figlio o vostra figlia vi hanno finalmente convinti a prendere un criceto o un gerbillo, non vorrete perdervi l’opportunità di avere il 15% di sconto su questa incredibile gabbia. Questo specifico habitat consentirà ai vostri animali di seguire gli istinti naturali come entrare nei tunnel e fare tane e con il minimo sforzo riuscirete a tenere la gabbia pulita. Il vassoio estraibile consente di pulire la gabbia molto facilmente e i bambini trascorreranno più tempo con i loro amici pelosi!

Zippi

La gamma Zippi è una fantastica opportunità per conigli e porcellini d’india per uno spazio più stimolante e ampio. I Tunnel Zippi rendono facilissimo collegare la gabbia ai recinti esterni o ad uno spazio gioco in modo che possano correre ed esplorare il sistema simile a cunicoli quando vogliono. I Tunnel Zippi sono adesso in sconto del 20% e c’è il 15% di sconto sui Recinti Zippi e aree gioco!


Termini e Condizioni
La promozione è valida dal 19/11/20 – 1/12/20. Non è necessario alcun codice promozionale. Soggetto a disponibilità. 20% di sconto sui pollai Eglu Go – Verde, Tunnel Zippi, Peck Toy, Trespoli per galline, cucce Bolster per cani e gatti, Materassini Refrigeranti per cani e gatti e piedini in legno con base per cucce per cani. 15% di sconto su Eglu Go UP – Verde, Qute, dispenser Caddi e la coperta super soffice ed elegante, 10% su Eglu Cube – Verde, pollaio Eglu Go – Viola, Eglu Go UP – Viola, recinzioni da esterni 2x2x2 e 2x2x1, Fido Studio – Bianco, Altalena per galline, Recinti Zippi Run, Gabbie per uccelli Geo – Nere o Bianche, Accessori Fido e pollaio Boughton. L’offerta esclude Eglu Classic, Eglu Cube – Viola, Gabbia Eglu Go, recinzioni per esterni più grandi di 2 x 2 x 2, Estensioni di recinzioni per esterni, Steccati per galline, Fido Nook, Fido Classic, Fido Studio – Noce, Autodoor e Luce per pollai, Gabbie per uccelli Geo – Dorata, Coperture per recinti e coperture per temperature estreme e giubbotti, Mangiatoie e Abbeveratoi, Topology, Supporto Fido Sofa e altri prodotti. Omlet ltd. si riserva il diritto di cancellare l’offerta in ogni momento. L’offerta è valida solo sui prodotti a prezzo pieno e non si applica alle spese di spedizione, sui prodotti già scontati o in congiunzione ad altre offerte.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Offerte e Promozioni on November 20th, 2020 by linnearask


Incontra le star di Topology e le loro coperture preferite

Vieni a conoscere cinque star a quattro zampe nel nostro nuovo e incredibile video e scopri di più sulla nuova cuccia preferita: Topology!

Topology super elegante, confortevole e pratica cuccia che i cani e i padroni ameranno! Le coperture si sfilano facilmente dal materasso in memory foam grazie alla zip e si lavano in lavatrice così da averle sempre igienizzate e pulite. Una gamma di cinque coperture diverse che vi permetterà di personalizzare la cuccia e adattarla al vostro cane e alla sua personalità.

Abbiamo domandato a cinque dei protagonisti canini del video Topology di dirci qual è la loro copertura preferita e perché:

Freddie ama la sua cuccia Topology con la confortevole copertura a sacco

Freddie è un turbolento Dalmata pieno di energie! Adora mostrare quanto è bravo nel fare salti e si getta felice nella sua cuccia più e più volte di fila. Questo non è un problema per il tessuto robusto e le solide cuciture della cuccia Topology e la copertura preferita di Freddie, il Sacco, è divertente e incredibilmente confortevole quando finalmente decide di riposare e rilassarsi.

Non capita spesso ma a volte anche Freddie ha bisogno di riposare serenamente e così come la cuccia Topology lo asseconda nei suoi giochi, gli garantisce anche un grande supporto per quando è a riposo. Grazie allo strato in memory foam alla base e alla morbidezza della copertura, i padroni di Freddie non hanno dubbi che si rilasserà completamente quando è ora di dormire.

Woody potrebbe rimanere steso per giorni interi sull’elegante copertura in pelle di pecora di Topology

Anche se nessuno lo ammetterà mai, Woody il Labradoodle è, diciamo così, quello che molti chiamerebbero viziato. Non si accontenta mai e dopo aver fatto le sue passeggiate al parco la sua copertura preferita è la pelle di pecora.

Piazzata nel posto migliore del salotto, Woody si stiracchia nella sua cuccia Topology e apprezza il tessuto super morbido della copertura mentre il materasso in memory foam si modella intorno al corpo. I padroni di Woody apprezzano la facilità con cui si sfila la copertura per metterla a lavare.

Winston si sente protetto e supportato nella sua cuccia Topology con copertura Bolster

Il piccolo Winston è un Bassotto di soli sei mesi. Con tutte le esplorazioni, i giochi, il masticare scarpe che ha da fare tutto il giorno, è molto importante che abbia una cuccia comoda dove andare quando è stanco.

Winston adora la sua copertura bolster. Non solo la copertura bolster perfettamente imbottita garantisce un supporto alla testa quando dorme ma gli circonda il corpo dandogli la sensazione di essere in una tana, assicurandogli un senso di sicurezza.

Margot privilegia l’eleganza e il comfort estremo della copertura trapuntata

Margot è un Levriero afgano di classe che apprezza il lusso nella vita. Ama stare comoda, preferibilmente accoccolandosi davanti al fuoco dopo una passeggiata in città ad incontrare e fiutare amici.

La copertura preferita da Margot è la versione trapuntata super morbida. Rimane fresca d’estate ed ha un effetto riscaldante in inverno; e il design classico trasuda comfort ed eleganza. In più, ai padroni di Margot piace come si abbina il color verde menta con il resto dei mobili!

Esme si asciuga e si rilassa sulla copertura in microfibra sulla sua cuccia Topology

Esme è un incrocio della taglia di un terrier che ama solo correre per i campi e cacciare gli scoiattoli fra gli alberi durante le passeggiate in campagna. La pioggia e il vento non la fermano – più c’è fango meglio è! Ecco perché la copertura in microfibra è la sua preferita. Il tessuto è perfetto per strofinarcisi sopra e velocizzerà il processo di asciugatura.

I padroni di Esme sono contenti perché finalmente si asciuga lontano dal loro tappeto in salotto! Il fango rimasto e l’umidità delle passeggiate verranno velocemente assorbiti dalla copertura in microfibra che poi potrà essere lavata tutte le volte che vorrete, pronta per le future passeggiate.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Cani on November 17th, 2020 by linnearask


Traslocare con le galline

Traslocare è stressante per tutti quelli che sono coinvolti – inclusi gli animali da compagnia e le galline. Per quel che riguarda le galline, il segreto per un buon trasferimento è di avere già tutto pronto e in ordine alla destinazione di arrivo. Allo stesso modo in cui prima aprite il pacco della teiera e tirate fuori due tazze prima di aprire le scatole grandi, allo stesso modo, il rifugio e la recinzione delle galline dovranno già essere pronti e sistemati in giardino prima che l’acqua bolla!

Le galline sono soggette a stress e dopo un trasloco dovrete aspettarvi un calo drastico nella produzione di uova. Le galline deboli o molto nervose, sono particolarmente a rischio dato che il panico può portarle a svolazzare alla cieca rischiando di rompersi una zampa o anche a uccidersi. Minimizzare lo stress perciò è la chiave per il successo di un buon trasloco.

Il miglior modo senza free per preparare le galline al trasloco è di metterle in un trasportino fintanto che sono ancora nel pollaio piuttosto che quando sono all’aperto e bisogna inseguirle per prenderle. Questo è sicuramente un buon modo per ridurre lo stress!

Il trasporto delle galline

I trasportini dovranno essere coperti e ben ventilati. I classici trasportini per animali o box vanno bene. Devono avere spazio a sufficienza per girarsi (per evitare che vadano in panico in uno spazio ristretto) e deve anche essere sufficientemente buio perché il loro istinto le faccia riposare durante tutto il tragitto. Per i tragitti più lunghi, ci dovrà essere luce a sufficienza nei box per dar loro da mangiare.

Dovrete avere un trasportino per ogni gallina per cui assicuratevi di averne a sufficienza per il gran giorno. Le galline con un temperamento tranquillo potranno essere trasportate in un unico box. In ogni box o trasportino bisognerà mettere uno strato di paglia che assorba le deiezioni e poi bisognerà sistemarle in modo sicuro che non rischino di capovolgersi.

E’ importante che le galline non soffrano troppo il caldo per cui assicurategli un po’ di ventilazione. Se avete solo due o tre galline, potranno viaggiare sul sedile posteriore assicurate con le cinture per evitare che scivolino avanti e indietro.

Se possibile scegliete anche un tragitto senza troppe curve cercando di combinarlo con la necessità di arrivare a destinazione il prima possibile.

Nelle due settimane precedenti il trasloco, assicuratevi che la dieta delle galline sia ricca di vitamine e minerali. Alcuni proprietari raccomandano di aggiungere probiotici o vitamine extra al cibo ma di questo potete parlare con il veterinario.

Per i tragitti brevi non dovrete preoccuparvi di dar loro da mangiare. Sui lunghi percorsi però il cibo dovrà essere garantito. Assicuratevi di fare una lunga sosta ogni tre ore circa per consentire agli uccelli rinchiusi di sistemarsi e mangiare. Se li trasportate con i trasportini per animali, attaccate un beverino a lato.

Un pollaio portatile?

I pollai vecchio stile possono essere difficili da trasportare e in molti preferiscono costruire un nuovo pollaio nel nuovo domicilio. Questo a volte comporta il dover alloggiare le galline in una sistemazione temporanea mentre si realizza il nuovo pollaio.

C’è però un modo per ovviare all’inconveniente. Un pollaio portatile può essere impacchettato rapidamente e poi installato nel nuovo giardino in pochi minuti ed ha anche il vantaggio di risultare familiare alle galline. Se si introducono le galline in un pollaio che già conoscono, ridurrà lo stress enormemente.

Pollai e recinzioni come gli Eglu sono l’ideale per questo aspetto. Posizionare il pollaio nel nuovo giardino appena arrivati, le farà sentire a casa prima ancora che voi abbiate aperto le vostre valige. Gli umani inevitabilmente subiranno lo stress di tutto il trasloco ma le galline non devono risentirne!

Il processo anche una volta che le galline sono sistemate, non è completo. Lo stress può causare dei disagi anche a distanza di giorni per cui dovrete tenere sotto controllo quotidianamente la loro salute finché non si saranno completamente ambientate. E questo è un altro motivo per cui dovreste considerare un pollaio e una recinzione facili da impacchettare e spostare.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Galline on November 17th, 2020 by linnearask


L’ultima data per prenotare in modo da ricevere l’ordine prima di Natale!

Per ricevere la consegna in tempo prima di Natale, assicuratevi di aver effettuato l’ordine entro le date che vedete elencate sotto. Gli eventuali problemi di consegna dovute ai corrieri non si possono evitare e se volete essere certi di ricevere il pacco in tempo per Natale, vi consigliamo di ordinare prima delle suddette date. In alternativa potete chiamare o inviare una mail al nostro servizio clienti per chiedere quale sia il miglior corriere da utilizzare in questo momento dell’anno. 

Royal Mail

Venerdì 11 Dicembre

Kime

Lunedi 14 Dicembre

DHL

Lunedi 21 Dicembre

 

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Natale on November 17th, 2020 by linnearask


Quale è il coniglio adatto a te?

I conigli sono eccellenti animali da compagnia e ci sono molte razze tra cui scegliere. Alcuni sono adatti per chi è alle prime armi mentre altri richiedono un po’ più di pratica. Il seguente elenco include conigli che possono essere adottati da famiglie o singoli senza esperienze precedenti.

C’è solo una regola d’oro che vale per tutti i conigli – non sono adatti per i bambini. La maggior parte dei conigli non ama essere presa in braccio costantemente, sono animali naturalmente paurosi e devono essere maneggiati con precauzione e competenza. Sono anche animali abbastanza fragili e possono facilmente rompersi una zampa o anche la schiena se cadono.

Per cui, fintanto che li maneggerete con cura, darete loro lo spazio necessario per muoversi, tra queste sette razze troverete sicuramente il vostro nuovo membro della famiglia.

Coniglio Olandese

Ariete nano

Inglese Spot

Coniglio Olandese

Se non sono stati abituati al contatto con le persone fin dai primi mesi di vita, i conigli Olandesi possono essere molto nervosi e possono mordere e graffiare. Quando andrete a prenderlo chiedete che età ha, dato che gli animali che hanno superato le 12 settimane di vita potrebbero essere difficili da addomesticare.

Ritorniamo alla questione centrale – la maggior parte dei conigli non amano essere presi in braccio. Se però i vostri animali trascorreranno il loro tempo in un recinto senza essere manipolati frequentemente, l’età non è un problema.

Ariete nano

Essendo di taglia piccola, questi conigli erano un regalo popolare per i bambini. Però piccolo non è sinonimo di facile da maneggiare o da accudire – nei conigli o in qualunque altro animale. Gli Arieti nani vanno bene per i bambini che sono in grado di imparare a maneggiare correttamente i conigli e che sono desiderosi di prendersene cura regolarmente per evitare che il pelo si aggrovigli. In ogni caso non sono adatti per i bambini piccoli.

Inglese Spots

L’inglese Spot è una bellezza bianca e nera riconoscibile con grande facilità per le macchie come i dalmata. Sono conigli pacifici e se sono abituati fin da piccoli ad essere presi in braccio e coccolati, diventano molto socievoli. I bambini dovrebbero sempre essere supervisionati quando interagiscono con i conigli perché anche un coniglio pacifico come l’inglese Spot può innervosirsi se c’è troppo rumore o se maneggiato maldestramente.

Gigante di Fiandra

Olandese nano

Coniglio Rex

Gigante di Fiandra

Una delle cose sensazionali del Gigante di Fiandra – ed è proprio enorme – è che ha un temperamento davvero tranquillo. Se socializzati quando sono ancora molto piccoli gli si può insegnare ad utilizzare la lettiera e possono vivere in casa come un cane. In ogni caso devono sempre essere trattati con rispetto e maneggiati correttamente per evitare il panico e la possibilità che usino i denti.

Olandese nano

Questa razza sta diventando sempre più popolare e una buona parte della sua popolarità è dovuta al suo aspetto molto accattivante. Non importa quanti anni ha, avrà sempre un aspetto di coniglietto. Il risultato è che è spesso acquistato per i bambini ma a volte risulta essere nervoso e scattante che non si adatta mai completamente. Questo perché i conigli sono naturalmente timidi e senza volerlo bruschi e se mal maneggiati possono innervosirsi molto.

L’Olandese nano è intelligente però e risponde bene se trattato accuratamente. E’ molto importante che un adulto supervisioni sempre le interazioni dei bambini con i conigli. La pazienza alla fine è sempre ripagata e questo piccolo coniglio intelligente può essere abituato ad usare la lettiera e gli si può insegnare anche a rispondere a dei semplici comandi.

Coniglio Rex

Ci sono molti diversi tipi di Rex, tutti con una bizzarria genetica che fa rimanere il pelo corto ritto invece che piatto. Questa caratteristica lo rende molto ‘coccoloso’, e fortunatamente la razza Rex non non si preoccupa di di essere carezzato troppo. La loro natura placida li rende molto popolari nelle famiglie – anche se, ancora una volta, i bambini più piccoli devono essere supervisionati quando fanno amicizia con loro.

Il succo di tutto il discorso è che i conigli non sono gli animali più semplici di cui occuparsi ma con pazienza e se trattati nella maniera corretta possono affezionarsi molto ai loro umani. Vale anche la pena ricordare che a differenza degli altri piccoli animali come gerbilli e criceti, i conigli possono vivere dagli otto ai 14 anni per cui sono un impegno a lungo termine.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli on November 12th, 2020 by linnearask


Prendersi cura di un cane anziano

Foto di Tadeusz Lakota su Unsplash

Per molti aspetti i cani anziani sono molto simili agli esseri umani anziani. I cani invecchiano perdono energie, alcuni dei sensi e lo schema cibo e sonno si modifica, i peli diventano grigi e hanno difficoltà a ricordare cose banali.

Oltre a questo, i muscoli e le ossa diventano più fragili e il sistema immunitario ha difficoltà a combattere le infezioni. Anche gli organi interni ne risentono di solito i cani sono più predisposti ad avere problemi al fegato, cuore e ai reni.

Può sembrare un quadro malinconico e deprimente ma è parte del ciclo naturale e dobbiamo accettarlo e fintanto che continuerete ad occuparvene in maniera adeguata, potrete godere assieme dell’età dorata.


Che cosa conta?

Non tutti i cani invecchiano allo stesso modo. Come negli umani, alcuni cani sembrano molto più giovani mentre altri più vecchi della loro effettiva età e la genetica gioca un ruolo nei rischi di sviluppare malattie e problemi all’udito e alla vista.

Ma il fattore più importante da tenere in considerazione nell’invecchiamento è la taglia. I toy, i terrier e altre razze piccole sono vecchie quando raggiungono i 10-11 anni, le razze di taglia media come i retriever sono considerate seniors quando hanno 8-10 anni, e le taglie grandi e giganti raggiungono l’anzianità verso i 5 o 6 anni.

Che cosa posso fare per aiutare il mio cane anziano?

Il cane avrà comunque bisogno di fare regolarmente movimento anche se sarà diverso da quando era giovane e pimpante. Accettate l’evidenza che non possa più seguirvi nelle lunghe passeggiate che prima amava e fate movimento per tragitti più brevi ma più frequentemente. Ricordate anche di stimolarlo mentalmente. I giochi che nascondono il cibo e i puzzle sono ottimi per mantenere il cervello in allenamento.

I cani anziani che non si muovono a sufficienza, corrono il rischio di prendere troppo peso e la loro dieta dovrà essere adattata per adeguarsi ai nuovi livelli di energia. Domandate consiglio al veterinario ma in generale è meglio scegliere cibi con pochi grassi e limitare il numero dei premietti.

Portate il cane dal veterinario qualche volta in più per fare dei controlli periodici. In questo modo riuscirete a individuare per tempo eventuali problemi di salute. L’igiene dentale è essenziale e dato che la pelle diventa più secca e il manto meno lucido sarebbe meglio occuparsi maggiormente della cura.

Cambiamenti nelle abitudini del sonno

Sono lontani i giorni in cui da cucciolo si addormentava dappertutto per ore e ore. Comfort è molto importante per i cani anziani e i muscoli e ossa hanno bisogno di un supporto.

Scegliete una cuccia che sia progettata per sostenere il corpo del cane, idealmente con un materasso rigido ma che dia sostegno con una morbida copertura. Le cucce Bolster della Omlet sono ottime per i cani anziani, non solo per il materasso in memory foam di alta qualità e per le sue funzioni di supporto ma anche perché sono sollevate da terra rendendo più accessibile per un cane anziano salire e scendere.

E’ anche importante tener conto che i cani anziani sono più sensibili agli sbalzi termici. Posizionate la cuccia che consenta loro di stare al caldo in inverno e al fresco in estate e date loro una coperta extra in inverno e magari utilizzate il materassino refrigerante in estate.

Prendete la decisione giusta a fine vita

Può arrivare il momento in cui sarete chiamati a prendere delle decisioni difficili sulla salute del cane e se valga la pena che cane continui o meno a vivere.

Se il cane sviluppa una malattia curabile, dovrete considerare cosa significherà l’intervento per il cane, quale sarà la sua qualità di vita dopo e quanto prolungherà la sua vita. Se avete l’assicurazione, i soldi non saranno un problema da considerare ma molte operazioni sono estremamente costose e non esenti da rischi.

Cercate di tenere a mente di mettere da parte i vostri sentimenti e concentratevi esclusivamente su quello che è meglio per il cane. Anche se vorreste trascorrere ancora qualche mese con lui, magari lui soffrirà per tutto il tempo e non sarebbe più in grado di fare tutto quello che gli piaceva.


I cani anziani a volte soffrono d’ansia. Il loro corpo cambia e non riescono a spiegarselo. Anche se il vostro cane non ci sente o non ci vede più tanto bene come prima, possono sentire la vostra presenza e questo li tranquilllizzerà, per cui cercate di passare tanto tempo insieme. Gli ultimi anni di vita del cane possono essere un bel periodo per tutti e due per cui fatevi una bella passeggiata insieme, accoccolatevi sul divano e giocate – proprio come avete sempre fatto!

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Cani on November 12th, 2020 by linnearask


Per quanto tempo posso lasciare sole le galline?

Come per tutti gli altri animali, come loro padroni avete la responsabilità principale e dovete provvedere alla loro sicurezza e felicità. Questo significa che prima di andar via una notte sia per lavoro o in vacanza, dovrete avere un piano per le galline, assicurandovi che stiano bene anche in vostra assenza.

Le galline sono molto più autosufficienti rispetto ad altri animali da compagnia; non hanno bisogno di interagire con le persone tutti i giorni, fanno esercizio da sole e non si ingozzeranno di cibo anche se gliene avete lasciato più del necessario. Detto questo però ci sono alcune cose a cui dovrete pensare prima di lasciarle sole.

Per quanto tempo posso lasciar sole le galline?

Non è facile dare una risposta a questa domanda dato che dipende dalle galline, da dove vivete e come è come disposto l’ambiente delle galline. Anche lasciare le galline un solo giorno richiede preparazione.

Le galline hanno bisogno di un accesso costante ad acqua e cibo e abbastanza spazio per muoversi. Se dovete andare via per 2-3 giorni è abbastanza facile da gestire. La cosa più importante è assicurarsi che siano al sicuro dai predatori quando non siete presenti e non potete controllarle. Lasciarle andare in giro senza alcuna supervisione è molto rischioso per cui dovrete avere un recinto sicuro e sufficientemente grande per farle muovere.

Un Eglu Cube collegato ad un recinto Walk in è la soluzione ideale per questa situazione e in generale se non potete controllarle. Il recinto Walk in può essere ingrandito a seconda del numero delle galline che avete e così sarete certi che non dovranno difendersi da volpi o uccelli selvatici.

Se siete certi che la recinzione è sicura e sufficientemente spaziosa e non c’è rischio che le galline finiscano cibo e acqua, la maggior parte delle galline possono cavarsela per un weekend.

E se chiamassi una gallina sitter?

Se andate via per più di tre giorni, dovrete cercare qualcuno che vi aiuti a curare le galline quotidianamente. Anche se andate via solo per la notte domandate ad un amico o ad un vicino di guardare dal recinto per verificare che vada tutto bene.

Gli incidenti succedono: una gallina potrebbe essersi fatta male oppure il contenitore dell’acqua si è rovesciato. In quel caso l’amico o il vicino saranno in grado di rabboccare l’acqua o telefonarvi per dirvi come è la situazione.

Sarete sorpresi di scoprire quanti amici e familiari saranno lieti di andare a controllare le galline una volta al giorno e prendere le deliziose uova fresche. Se avete una porta automatica per pollai che lascia uscire le galline la mattina e si richiude automaticamente la sera, i vostri aiutanti potranno decidere a che ora della giornata andare a controllare le galline.

Se incaricate qualcuno di controllarle per voi sarebbe carino facilitargli il compito prima di andare via.

Di cosa hanno bisogno le galline mentre sono via?

Se siete tranquilli all’idea di lasciar da sole le galline per qualche giorno, avrete sicuramente già pensato a tutti i dettagli ma è meglio ripassare:

Cibo e acqua

Probabilmente avete un’idea di quanta acqua e cibo consumano le vostre galline in un giorno, dipende dalle razze, età e dimensioni. E’ sempre meglio lasciare un po’ più cibo che meno e assicuratevi che abbiano più di una mangiatoia tra cui scegliere.

Preparatevi a ogni tipo di tempo atmosferico

Non confidate nelle previsioni. Assicuratevi che le galline possano rientrare al pollaio e che abbiano delle zone riparate nel recinto in caso di giornate piovose o in giornate di sole cocente.

Divertimento

Se le galline sono abituate a intrattenersi con voi a fine giornata lavorativa potrebbero sentire la mancanza dello svago. Cercate di aggiungere al recinto dei giochi divertenti con cui possano intrattenersi. Alcune galline adorano appollaiarsi sull’Altalena per galline, mentre altre vanno matte per i dispenser di cibo come il dispenser Caddi o Peck Toy.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Galline on November 12th, 2020 by linnearask


Gatti e Stress – Perché succede e come scoprire i sintomi

Foto di Tatiana Rodriguez su Unsplash

Gli esseri umani si stressano per il lavoro, per un ritardo ad un brunch, problemi di soldi o per qualcosa che accade ai nostri cari. Nei periodi di stress e preoccupazioni, i nostri gatti sono sempre lì per noi per calmarci e a farci pensare ad altro per un momento – sanno esattamente come ridurre il nostro stress. Ma noi come padroni, abbiamo mai pensato a cosa potrebbe stressarli?

Lo stress non è infrequente nei gatti. Sono naturalmente degli animali ansiosi e non accettano volentieri i cambiamenti per cui ci sono diversi fattori che potrebbero stressarli. Non è sempre facile individuare i segnali di stress, o combatterli, ma è importante provarci, dato che lo stress cronico può portare a problemi fisici e comportamentali.

Che cosa causa lo stress nei gatti?

Lo stress nei gatti per semplificare è la percezione di pericolo. Spesso è innescato da un cambiamento nella vita quotidiana e anche i cambiamenti positivi possono essere visti come una minaccia.

E’ importante arrivare ad identificare le cause dello stress. Abbiamo suddiviso le cause più comuni in quattro categorie:

  • Fattori fisici

Le malattie e i traumi fisici che necessitano di cure faranno preoccupare il gatto. A parte il disagio e il dolore, magari dovrà prendere delle compresse o indossare un collare elisabettiano che limita la libertà e i movimenti. Se una gatta è in calore o incinta molte gatte si sentiranno scombussolate ed è difficile spiegare loro cosa sta accadendo. Oltre alle condizioni mediche anche i cambiamenti nella pulizia come un bagno o una toelettatura possono causare stress nel gatto.

  • Fattori ambientali

I principali sono il trasloco in una nuova casa o trascorrere del tempo fuori casa in un gattile o in vacanza. I gatti preferiscono la certezza delle cose note e in generale non ameranno viaggiare.

Condizioni atmosferiche estreme e il cambio di stagione possono preoccupare i gatti e stressarli così come una mancanza di stimoli nel loro ambiente. I gatti abituati ad andare anche fuori, se per qualche motivo vengono confinati in casa svilupperanno dei sintomi da stress. Un altro fattore ambientale che causa stress nel gatto è la presenza di un altro animale, incluso un altro gatto.

  • Fattori umani

Chiunque non sia familiare al gatto e gira per casa verrà visto come una minaccia e potrà rendere ansioso il gatto anche se sono ospiti che sono stati invitati solo per una cena o un nuovo co-inquilino che occupa la stanza vuota. L’arrivo di un bambino in casa per alcuni gatti è un incubo.

Spesso il problema è dovuto alla diversa attenzione che si dedica al gatto. Un eccessivo coccolarlo e giocare potrebbe altresì causare stress così come la mancanza di attenzione dovuta all’arrivo di un bebé.

  • Lettiera e dieta

Cambiare marca o tipo di lettiera o cibo può creare stress nel gatto a meno che non sia fatto gradualmente su un lungo periodo di tempo. Una nuova cassetta per la lettiera può indurre ansia così come una lettiera sporca o la mancanza di cibo e acqua.

Che cosa può fare lo stress a un gatto?

Tutti gli esseri viventi possono essere stressati, gatti inclusi. Uno scoppio di stress, paura o ansietà è normale e innocuo ma uno stress prolungato e cronico può essere dannoso. Come negli esseri umani, lunghi periodi di stress sono associati a depressione e al calo delle difese immunitarie. Nei gatti lo stress può anche causare o innescare asma, allergie, problemi al fegato e altri problemi allo stomaco.

Lo stress può anche causare molti problemi comportamentali come aggressioni ed evitamento della lettiera.

Come faccio a capire se il gatto è stressato?

Prima di tutto è importante sottolineare che un gatto impaurito per un cane che abbaia fuori dalla finestra o un rumore improvviso dovuto ad un oggetto che cade è assolutamente normale. Dovete aiutare il vostro gatto se ritenete che possa essere stressato oltre il normale oppure se è costantemente in allerta.

I sintomi fisici dello stress includono, ma non si limitano a:

  • Vomito e diarrea
  • Un’eccessiva perdita di pelo e di pulizie
  • Cambiamenti nelle abitudini alimentari e nel sonno
  • Letargia

E in termini di sintomi comportamentali dovreste controllare:

  • Qualche grosso cambiamento nella routine o nel comportamento
  • Urina al di fuori della lettiera e spruzza sui mobili
  • Aggressioni improvvise nei confronti degli umani e altri animali
  • Si disinteressa alle cose che lo circondano
  • Un eccessivo miagolio
  • Si nasconde per periodi prolungati

Se notate un cambiamento nel comportamento del gatto o nell’aspetto fisico, la prima cosa da fare è portarlo dal veterinario per escludere ogni eventuale malattia che potrebbe causare i sintomi. Lo stress può essere un sintomo di malattia ma solo il veterinario può fare una diagnosi e darvi un consiglio.

Che cosa posso fare per aiutare il gatto?

La cosa più importante da fare è individuare la fonte di stress. Date un’occhiata alle cose che abbiamo elencato e cercate di osservare il comportamento del gatto in varie situazioni per capire qual’è il problema.

Una volta che pensate di aver individuato la ragione o le ragioni per cui il gatto è stressato, cercate di risolvere il problema. Alcuni sono più facili di altri da risolvere e, in alcuni casi, come il trasloco o un nuovo bambino, dovrete semplicemente lasciargli del tempo per abituarsi.

Assicuratevi che i gatti abbiano un posto sicuro dove ripararsi se si sentono stressati o ansiosi. Può essere una stanza in cui andate di rado o una cuccia come Maya Nook. E’ importante che tutti in famiglia sappiano che non bisogna disturbare il gatto quando è nel suo posto sicuro così che possa rilassarsi completamente.

Passare del tempo con il gatto è un ottimo modo per tenerlo d’occhio e assicurarsi che stia bene e abbia il giusto stimolo e interazione sociale che aiutano molto nella gestione dello stress. Può cacciare un giochino con erba gatta oppure rilassarsi sul divano, fate scegliere a lui.

Un’altra cosa da tenere in considerazione è che i nostri animali sono molto influenzati dal nostro stato d’animo o dal nostro benessere fisico. Se siete stressati, il gatto avrà molte più probabilità di stressarsi e se siete rilassati, vedranno attorno a loro molte meno minacce. Naturalmente è più facile a dirsi che a farsi ma magari sapere che possiamo influenzare la salute mentale dei nostri pet, può essere un modo per trovare una soluzione e condurre una vita meno stressante.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Gatti on November 4th, 2020 by linnearask