The Omlet Blog

Porcellini d’India in gara a Copenhagen: i consigli degli esperti

Si è conclusa da poco l’esposizione danese di porcellini d’India, che si è tenuta a Maggio a Copenhagen e per la quale Omlet ha fatto da sponsor. La manifestazione è stata organizzata da Dansk Marsvineklub, ovvero l’associazione danese per la salvaguardia e benessere dei porcellini d’India, allo scopo di diffondere maggiori informazioni sulla cura di questo adorabile animale da compagnia. Il nostro team di Omlet DK è andato ad intervistare alcuni dei partecipanti, di seguito trovate consigli e info utili 🙂

 

 

Perché scegliere un porcellino d’India come animale domestico?

Perché sono i migliori! I P. d’India hanno una taglia perfetta, piccolina, e rispetto ai conigli sono molto più docili e amichevoli e non mordono tanto quanto loro. Per questo io li raccomando a famiglie con bambini! I P. d’India inoltre sono animali molto attivi, hanno un linguaggio articolato e così intenso che si capisce facilmente cosa vogliono. Se li sentite emettere degli urletti potete stare certi che sono affamati o infastiditi per qualcosa! Un’altro aspetto meraviglioso di questi animali è che si possono tranquillamente accarezzare anche da cuccioli. A differenza dei cuccioli di coniglio che non si possono toccare, i P. d’India sono dei piccoli miracoli: nascono perfetti e pronti a giocare e ricevere un mondo di coccole!

Dal lato pratico, i P. d’India non richiedono cure particolari, non dovete portarli a fare corse al parco, o alzarvi presto la mattina per strategiche passeggiatine. In generale non sono animali esigenti, anzi! Sono estremamente grati per ogni piccolo gesto di affetto e cura che dimostrerete!

 

Che consiglio daresti a chi vuole adottare un porcellino d’India per la prima volta?

L’aspetto fondamentale da considerare è il numero: prendete almeno 2 P. d’India, sono animali che soffrono a stare da soli! Prendete magari una coppia di maschi o una coppia di femmine per iniziare.  Pensate poi a lungo termine: razze dal pelo lungo richiederanno più cure e attenzioni per mantenere la pelliccia liscia e senza nodi o pidocchi.

Un’altro fattore importante è il cibo: il mangime del supermercato di solito è terribile e poco sano. Acquistate del cibo appropriato in un negozio per animali, noterete immediatamente la differenza! Se non conoscete la dieta con cui il vostro P. d’India è stato cresciuto, non lasciategli mangiare troppo fieno o erba: potrebbe causargli forti mal di stomaco! Con qualsiasi tipo di cibo, meglio introdurlo gradualmente alla nuova dieta.

Quando state per scegliere il vostro futuro P. d’India, controllate che sia energetico e attivo. A meno che non stia dormendo, se se ne sta fermo rannicchiato in un angolo da solo non è un buon segno! Controllate bene anche il pelo: deve essere folto e lucido, senza zone nude, pelo danneggiato, croste e pidocchi.

 

Qualche consiglio sulla dieta e routine da seguire?

Preferibilmente, i P.d’India andrebbero sfamati più volte durante il giorno. Nel nostro allevamento gli animali mangiano 3 volte perché sono molto attivi e sempre a giocare.  Ricordatevi che la vitamina C è assente dal cibo secco (croccantini, ecc…) per cui un po’ di verdura fresca è fondamentale! La casetta deve essere pulita almeno una volta alla settimana, in base a quanti P. d’India avete e alla grandezza della casetta. Ma soprattutto tanto gioco e tante coccole! Non lasciate mai a lungo da soli i vostri animali!

 

 

This entry was posted in Porcellini d'India