Limited availability due to high demand. Please see our Stock Availability page for more information.

The Omlet Blog Category Archives: Conigli

Conigli e porcellini d’india possono vivere insieme?

Una delle domande più frequenti che ci vengono poste da chi ha piccoli animali è se conigli e porcellini d’india possono vivere insieme. Sono entrambi piccoli, graziosi e coccoloni, vivono in gabbia (o in super eleganti Casetta per Conigli Eglu Go!) e amano le verdure ma qui le similitudini finiscono.

Conigli e i porcellini d'india possono diventare compagni di gabbia?

Era pratica comune in passato tenere conigli e porcellini d’india insieme perché sterilizzare i piccoli animali non era una pratica comune. Da allora le cose sono drasticamente cambiate e ora non è più un problema. L’altro motivo che si cela dietro a questa coabitazione è che il detto “riprodursi come conigli” è assolutamente vero! Si riteneva che tenere conigli e porcellini d’india insieme avrebbe evitato una riproduzione massiccia.

Il ciclo riproduttivo del coniglio è piuttosto rapido e immediatamente dopo aver dato alla luce la prole, possono nuovamente concepire e anche se la media dei cuccioli si aggira intorno ai 5, possono anche essere di più! Il record della cucciolata più numerosa di conigli è di 24, nati da due conigli Neozelandesi!
Per cui se non desiderate avere uno stuolo di conigli, allora la possibilità di condividere gli spazi con un porcellino d’india può andare bene, E’ quindi un buon compromesso, dopotutto? Sbagliato, in un mondo ideale, ma perfetto in un mondo più realistico.

Non è propriamente consigliato far condividere la gabbia tra conigli e porcellini d’india. Qui approfondiremo alcune ragioni per cui questo abbinamento che sulla carta è ideale, non è sempre consigliato.

Hanno diete differenti

Molti considerano questi due piccoli animali simili per diversi fattori, ma le loro necessità nutrizionali sono abbastanza differenti. Anche se entrambi i mammiferi hanno bisogno di fieno, verdure e frutta per una dieta bilanciata, differiscono sul loro processo di assunzione di vitamine.
I porcellini d’india hanno bisogno di vitamina C per essere certi di avere una dieta adeguata, perché come gli esseri umani, non sono in grado di sintetizzare la vitamina da soli a causa di una carenza genetica. La vitamina C si trova nella frutta contenente acido citrico ed è necessaria per la sopravvivenza. I conigli d’altro canto, possono sintetizzare questa specifica vitamina e se gliene si dà troppa, possono ammalarsi.

Farli convivere e condividere la ciotola di cibo, può soddisfare le esigenze di uno ma causare problemi di salute nell’altro.

porcellini d’india si godono il cibo da un dispenser caddi

I conigli fanno i prepotenti con i porcellini

Può sembrare un’affermazione azzardata ma è una possibilità di cui tener conto. I nostri amici con le orecchie lunghe sono più grossi e a volte più forti della loro controparte. Quando si tratta di cibo, soprattutto se lo devono condividere, Peter Coniglio potrebbe facilmente scacciare Mini Porcellino e affermare la sua autorità su di lui. Questo finirebbe in una relazione turbolenta, specialmente se il porcellino d’india venisse privato del cibo!
Ai conigli piace anche saltellare perché sono creature energiche per cui i momenti di gioco potrebbero essere un po’ unilaterali e bruschi per i porcellini d’india che invece sono più mansueti.

Comunicano in modo diverso

Figuratevi questa scena, siete con i piedi sollevati, e vi state godendo una tazza di té in santa pace e siete pronti per leggere un bel libro e improvvisamente il vostro compagno di stanza decide di organizzare un party a tema Hawaiano e invita tutto il vicinato. Vivere con un coniglio è un po’ così (dalla prospettiva di un porcellino d’india!). Nonostante siano entrambi creature socievoli, i porcellini d’india amano ritagliarsi i loro spazi e rilassarsi mentre i conigli vogliono attenzioni sia stringendosi e accoppiandosi con i compagni che facendosi reciprocamente le pulizie. Questo tipo di comportamento potrebbe essere un po’ stressante per un porcellino.

Alla fine appartengono a due specie differenti e non parlano la stessa lingua. Se non possono comunicare tra loro, potrebbero soffrire di noia e solitudine. Sarebbero più felici stando coi loro simili.

Ci sono rischi per la salute

Entrambi gli animali possono ammalarsi di Bordetella bronchiseptica, un’infezione batterica che può portare alla bronchite. E’ più grave se colpisce i porcellini d’india mentre nei conigli si manifestano pochi sintomi.
Un altro potenziale rischio è la Pasteurella che si trasmette tramite la saliva, ad esempio con i morsi. Anche in questo caso per i conigli causa meno rischi ma è più pericolosa per i porcellini. Se porcellini d’india e conigli vivono insieme, potrebbe essere un rischio per la salute e causare un ambiente insano.

gabbia per porcellini d’india eglu go e una gabbia per conigli eglu go in giardino

Come tenerli al sicuro se vivono insieme

Nonostante le raccomandazioni che conigli e porcellini d’india non dovrebbero condividere lo spazio vitale, ci possono essere delle eccezioni. Facendoli convivere fin da piccoli, crescendo impareranno ad amarsi e si vedranno come amici e non come contendenti. Inserire invece un nuovo porcellino d’india con un coniglio già in loco potrebbe creare degli squilibri nella gerarchia.

Magari scoprirete che hanno creato un legame o sono diventati migliori amici, o semplicemente non potete farli stare separatamente per motivi logistici. In questo caso ci sono delle soluzioni per aggiustare le differenze.

Create uno spazio sicuro per il porcellino d’india

Se il porcellino ha bisogno di ritirarsi per un po’ tranquillo, è importante riuscire a lasciargli gli spazi. Omlet ha creato dei prodotti che possono essere ampliati, interconnessi e aggiornati permettendo una semplice soluzione se si tratta di creare uno spazio unico per gli animali. Iniziate con la gabbia Eglu Go per porcellini facilissima da montare e pulire. Garantisce un posto tranquillo e sicuro per il porcellino d’india!

Date da mangiare separatamente agli animali

Invece che condividere la ciotola del cibo, che abbiamo visto potrebbe essere problematico, date da mangiare ai vostri porcellini separatamente dai conigli. Prendete in considerazione un’area diversa per nutrire il coniglio, come il recinto.

Assicuratevi di sterilizzare il coniglio

Al giorno d’oggi sterilizzare i piccoli animali è molto più sicuro e più frequente di un tempo per cui lo raccomandiamo se pianificate di avere tanti conigli o di tenerli con i porcellini. Dato che si sa che i conigli hanno la costante necessità di accoppiarsi, non sarebbe solo fastidioso per i porcellini d’india ma potrebbe anche causare delle ferite considerando che sono più piccoli di un coniglio. Sterilizzando il coniglio, questo sentirà meno la necessità di montare il suo compagno di gabbia!

Vicini amichevoli?

Naturalmente non c’è motivo per cui non possiate tenere conigli e porcellini d’india. E’ possibile creare delle aree separate in modo che possano dormire divisi e avere i loro spazi (specialmente i porcellini), e un’ ampia area gioco (conigli!) per farli divertire e sfogare. Per migliorare questo capolavoro architettonico, fornite loro un recinto, con un sistema di tunnel interconnessi.
Non è che non possano vivere insieme, è possibile, però non è raccomandato e ci auguriamo di averlo spiegato estesamente in quest’articolo. Se avete esperienza di conigli e porcellini d’india che vivono insieme in armonia, o meno, condividete la storia nei commenti della sezione qui sotto.

un bambino seduto in un recinto eglu go con un coniglio e collegato ad un sistema di tunnel zippi

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Come rendere felice il tuo coniglio

Conigli giocano nei Tunnel gioco Zippi e sulle loro Piattaforme nel recinto per conigli Zippi

Il tuo coniglio è felice? Naturalmente tutti i genitori di animali desiderano che i loro amati pet siano felici e in salute per cui, come soddisfi i bisogni del tuo coniglio? Qui troverai alcuni consigli su come rendere felice un coniglio!

Una dieta salutare e acqua fresca

La prima cosa più importante per essere sicuri di avere un coniglio felice, è una dieta bilanciata e tanta acqua fresca sempre a disposizione. Proprio come noi che ci sentiamo al meglio se mangiamo bene e restiamo idratati, allo stesso modo accade per i nostri conigli! In effetti una gran parte delle malattie di questi animali, ha origine in una dieta sbagliata o mal bilanciata.

In ogni caso una dieta per conigli dovrebbe prevedere circa 80% di fieno di alta qualità e dovrebbero sempre avere una scorta disponibile a disposizione. Il fieno solo però non garantisce ai conigli tutti i nutrienti necessari. Bisogna anche dar loro del cibo pellettato con il 20-25% di fibre. I cibi come il muesli dovrebbero essere evitati quando si sceglie l’alimentazione corretta. Possono portare a complicazioni del tratto digestivo del coniglio e anche al problema della crescita dei denti. Vai a vedere la gamma di cibi per conigli dellas Omlet per scegliere cosa è meglio per il tuo coniglio.

Bisognerà anche arricchire la dieta dei vostri pelosetti con delle verdure. Però prestate attenzione perché vegetali a foglia come gli spinaci, bietola e verza anche se nutrienti dovranno essere dati con moderazione. Per scoprire di più sulla miglior dieta per i conigli, andate a leggere il nostro blog precedente La dieta dei conigli che vi mostrerà in dettaglio tutto quello devono consumare per essere felici e sani!

Bottiglia dell’acqua o ciotola?

Quando si tratta di dare da bere ai conigli, ci sono due opzioni – una bottiglia o una ciotola. Fortunatamente, Omlet ha entrambe tra cui scegliere! La sezione di ciotole e bottiglie per l’acqua vi aiuterà a scegliere al meglio a seconda delle circostanze. In definitiva, quando si dà dell’acqua ai conigli con una ciotola, si segue un modo più naturale. Le ciotole però possono essere rovesciate e bagnare la lettiera dei conigli. D’altro canto una bottiglia dell’acqua aiuta a ridurre gli sprechi di acqua e fornisce acqua sempre alla stessa temperatura.

Date al coniglio dei bocconcini saporiti

Oltre ad assicurare al coniglio una dieta sana e bilanciata, anche dei saporiti bocconcini fanno il loro ruolo! Omlet ha un’ampia gamma di premietti per conigli da dare ai pet (con moderazione naturalmente!). Molti conigli amano le verdure fresche e potete dargliele anche come bocconcini. Per avere la lista di quali vegetali sono adatti al coniglio per restare in salute, leggete il blog Quale frutta e verdura per il mio coniglio? per ulteriori chiarimenti.

Protezione da malattie, ferite e disagi

A nessuno piace sentirsi poco in forma, inclusi i nostri amici con le orecchie lunghe! La salute del coniglio è fondamentale perché siano felici! In quanto padroni responsabili, la vostra priorità sarà salvaguardarli da malattie, ferite e disagi.

Omlet ha in magazzino un’ampia gamma di prodotti per la salute e l’igiene, studiati per mantenere i conigli nelle condizioni ottimali o per aiutarli a recuperare da malanni di poco conto. 

Se siete preoccupati perché il comportamento del vostro coniglio è cambiato o se sospettate che non stia bene, non esitate a portarlo dal veterinario.

Hanno bisogno di un posto adeguato dove vivere

Nessun posto è come casa! I conigli hanno bisogno di un posto sicuro e idoneo dove vivere, sia che lo teniate a vivere in casa sia che viva in una casetta come la casetta della Omlet Eglu Go all’aperto. La casetta per conigli Eglu Go è un’ottima soluzione per i coniglietti, perfetta tutto l’anno e adatta ad ospitare fino a due conigli.

I conigli naturalmente hanno bisogno anche della lettiera per essere felici! La lettiera della Omlet è adatta per entrambe le vostre soluzioni, la casetta Eglu Go o qualunque altra casetta per conigli. Le lettiere sporche aumentano le possibilità di sviluppare terribili condizioni come la miasi. Inoltre al coniglio non piacerà vivere in un ambiente insalubre. In generale questi animali amano il pulito e per prendersi cura di sé stessi si leccano via lo sporco.

La vostra casetta per conigli Eglu Go della Omlet si può anche facilmente ampliare per offrire più spazio esterno al coniglio. Ai conigli piace zampettare e con le potenti zampe posteriori possono raggiungere gli 80 km/h, hanno bisogno di spazio per correre! I recinti gioco Zippi della Omlet sono l’ideale per assicurarsi che il coniglio abbia spazio a sufficienza per saltellare in giro e nello stesso tempo stare al sicuro. Allo stesso modo, il recinto da esterni per conigli terrà i conigli al sicuro mentre esplorano e dato che è estensibile in larghezza, lunghezza e altezza, è adatto per conigli di tutte le dimensioni! Venite a scoprire tutte le possibilità su come offrire più spazio grazie a Zippi.

Anche case per conigli!

Se scegliete di tenere un coniglio come animale domestico, lo stesso si applica ai conigli casalinghi che avranno bisogno di un posto sicuro dove sentirsi sicuri e comodi. Per prima cosa dovrete rendere la casa a prova di coniglio se decidete di andare avanti con questa scelta. Così facendo dovrete considerare tutti i potenziali rischi come i fili elettrici, mobili e piante d’appartamento per essere sicuri che sia adatta. Inoltre se state programmando di abituare alla lettiera il coniglio, potreste considerare di sterilizzarlo. I conigli sterilizzati si abituano molto più facilmente alla lettiera. In effetti i conigli interi raramente si possono addestrare alla lettiera completamente!

Offrite ai conigli tante attenzioni

Ai conigli piacciono le attenzioni dei loro padroni una volta che sono entrati in confidenza. Proprio come ogni altro pet, dovrete interagire sempre con il coniglio per creare un legame duraturo. Lo potete fare giocando, con l’addestramento, o semplicemente parlandogli! Parlate al coniglio sottovoce e si abitueranno in fretta. Dovreste capire se il coniglio ha piacere a stare in vostra compagnia grazie ad alcuni segnali.

Rispettate i confini dei vostri conigli

Come con qualunque altro animale, è importante rispettare i confini del conigli per essere certi che sia felice. Mentre i conigli sono animali sociali che amano mostrare il loro affetto e sono degli eccellenti animali da compagnia, la media dei conigli sono nervosi dato che sono prede.

Un modo per comprendere i limiti del coniglio è di saper leggere il loro linguaggio corporeo e agire di conseguenza. Ad esempio un coniglio felice ‘sflopperà’ quando è felice e rilassato ossia si rotoleranno a terra con le zampe per aria. Però una spintarella con il naso potrebbe significare che il coniglio vuole essere lasciato solo. Se avete preso da poco un coniglio potreste non avere familiarità nel leggere questo linguaggio. Leggete il nostro Impara a riconoscere il linguaggio corporeo del coniglio in modo da capire senza problemi quando il coniglio è in vena o meno di giocare”

Che rumore fanno i conigli quando sono felici?

Un coniglio comunica anche vocalmente per farvi sapere come si sente. Un suono di un grugnito sommesso e denti che digrignano significano che il coniglio è contento e rilassato. Ma se il coniglio lancia un grido, è il suo modo per comunicare che è spaventato o ha molto dolore. Man mano che svilupperete un legame con il coniglio, riuscirete a decifrare più facilmente i suoi sentimenti e quello che gli piace.

Ai conigli piace essere presi in braccio?

In generale ai conigli non piace essere presi in braccio. Anche di più se non sono stati abituati fin dalla giovane età. Per questo motivo, alcune razze non si adattano bene alla vita in casa con bambini piccoli. Detto questo, le razze come gli Ariete e gli Olandesi are sono conosciute per andare d’accordo con i bambini che desiderano prendere in braccio i loro pet! Per avere altre informazioni su cosa andrebbe meglio, leggete la guida Omlet alle razze di conigli.

Create delle aree gioco

I conigli sani devono essere intrattenuti per essere felici e stare nelle migliori condizioni possibili! Lo potete fare creando tante aree gioco divertenti nel loro recinto esterno per rendere la loro casetta lieta aggiungendo degli accessori. All’aperto, i tunnel per conigli Zippi e le piattaforme per recinto Zippi sono ottimi modi per essere certi che i conigli siano mentalmente stimolati. Le piattaforme evitano anche il rischio di obesità e di ferite, che devono assolutamente essere evitate se volete dei conigli felici! Leggete di più sui benefici dell’esercizio su più livelli tra le piattaforme nel nostro blog Piattaforme: i benefici dell’esercizio attraverso vari livelli.

I ricoveri per conigli Zippi della Omlet sono un’ottima aggiunta al loro ambiente. Dato che i conigli hanno l’istinto naturale a nascondersi, i ricoveri Zippi assicurano la protezione desiderata dagli elementi esterni oltre ad essere un posto dove il coniglio può sedersi in sicurezza mentre osserva intorno a lui.

Allo stesso modo, i tunnel per conigli Zippi incoraggiano l’istinto naturale dei conigli a stare nelle tane e un tunnel assicura un senso di sicurezza e rifugio. 

Un coniglio si nasconde in un ricovero Zippi con un dispenser appeso Caddi

Fate un massaggio al coniglio

Lo sapevate che i conigli amano i massaggi?! Così tanto che i conigli che ricevono regolarmente dei massaggi sono più calmi e meno stressati dei conigli che non ne ricevono! Dovrete farli delicatamente con movimenti lenti. Partite dalla testa e scendete sul collo e sulla schiena. Finite all’inizio della coda. E’ inutile dire che dovrete valutare la reazione del vostro coniglio e smettere se vedete che non si rilassa e non si sente a proprio agio. Invece, se gli piace, continuate a massaggiarlo delicatamente intorno al collo e alla base delle orecchie.

Presentate il coniglio ad un compagno

Anche se i conigli possono vivere felicemente come ‘conigli unici’, potrebbero anche apprezzare la presenza di un compagno con cui condividere la vita. Prendere loro un compagno è una buona idea perché a volte il desiderio di avere un amico con gli umani spesso non è del tutto soddisfatto e quindi potrebbe sentirsi solo senza un amico della sua stessa specie.

Ancora una volta, dato che i conigli sono prede, amano la presenza e trovano conforto in un amico. Una delle ragioni è che in questo modo non devono badare ai predatori da soli. Potrebbe provocare loro ansia. Fate attenzione perché se sceglierete un compagno dell’altro sesso, dovrete sterilizzarlo o castrarlo per evitare di avere coniglietti. Ci sono anche altri vantaggi perché così si riducono le possibilità di contrarre il cancro all’utero nelle femmine ad esempio.

Utilizzate l’addestramento con rinforzo positivo

Anche se addestrare un coniglio non è esattamente come addestrare un cane, i conigli necessitano di stimoli mentali. L’addestramento è un ottimo modo per farlo! Potreste anche addestrare un coniglio a fare dei piccoli giochini come ad esempio dare il 5! Scoprite come in questo blog Insegnamo ai porcellini d’india e ai conigli dei giochi, ma la chiave è far loro i complimenti quando dimostrano di aver capito e non sgridarli mai quando sbagliano.

Dategli tanti giochi diversi

Infine date ai conigli tanti giochi con cui divertirsi! C’è un’ampia gamma di giochi disponibili per arricchire l’ambiente dei conigli! Come loro padroni è vostro compito scoprire quello che preferiscono.

Non dimenticate che prendere un coniglio è un impegno a lungo termine. E’ essenziale che facciate delle ricerche per essere sicuri di poter dar loro una vita felice! Se avete già un coniglio, ci auguriamo che dopo questi consigli possiate dare nuova vitalità ai vostri amici!

Dei conigli bianchi mangiano da un dispenser Caddi su una piattaforma nel recinto

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Checklist per l’arrivo di un nuovo coniglio

Portare a casa un animale è un’esperienza eccitante per tutta la famiglia. Ma come per qualunque altro animale, i conigli hanno bisogno di attenzioni e dei giusti strumenti per iniziare con il piede giusto e vivere vite soddisfacenti! Per aiutarvi qui troverete una checklist per l’arrivo del nuovo coniglio, in modo da poter spuntare le voci di cui avete bisogno per il nuovo arrivato.

Un coniglio bianco e nero steso fuori dalla casetta viola Eglu Go

Fieno/Lettiera – Un must per la Checklist del nuovo coniglio

Il miglior modo da cui partire prima di prendere il nuovo coniglio di casa, è di avere tanto fieno/lettiera. Non solo il fieno fresco è una parte importante nella dieta del coniglio ma hanno bisogno anche di molta lettiera. L’ampia scelta di lettiere per conigli della Omlet da spuntare nella vostra checklist – adatta per tutti i conigli di casa, inclusi quelli della Omlet nella casetta per conigli Eglu Go, per essere sicuri che il pet abbia il miglior riposo possibile!

Il fieno è anche ideale per incoraggiare il naturale istinto a rovistare dato che in natura, andrebbero in cerca di fonti di cibo. La ricerca mantiene anche mentalmente attivi i conigli. Un coniglio nutrito solo con pellet messo nella mangiatoia, al contrario di una dieta bilanciata che include anche il fieno, finirà per mangiare troppo rapidamente, facendoli stare male. Inoltre una dieta bilanciata ha anche il vantaggio di mantenere i denti in buone condizioni!

Cibo e ciotole per conigli

La dieta di un coniglio dovrebbe contenere del cibo secco, fresco e fieno. Omlet ha un’ampia gamma di cibi per conigli attentamente selezionati, che offrono opzioni nutrienti e bilanciate in modo che possiate scegliere il cibo più adatto per le esigenze del vostro coniglio.

La maggior parte dei conigli amano la frutta e la verdura ed è un bene includerli nella loro dieta. Anche se magari associate l’idea del coniglio con un animale che mangia costantemente carote, questo genere di vegetali può causare costipazione e gli alti livelli di zuccheri li rendono pericolosi se consumati frequentemente. Il dispenser per conigli Caddi è il modo ideale per dare ai conigli frutta e verdura. Non solo farà divertire i conigli ma aumenterà anche la pulizia del recinto e ridurrà lo spreco di cibo. Se deciderete di nutrire il coniglio con dei bocconcini naturali, assicuratevi di leggere il nostro blog precedente Quale frutta e verdura per il mio coniglio? dove troverete una lista di frutta e verdura adatta per il vostro amico peloso.

Oltre al cibo e all’accesso costante all’acqua, dovrete assicurarvi che il coniglio abbia una ciotola per il cibo e una bottiglia o una ciotola per l’acqua. Alcuni preferiscono una bottiglia per l’acqua invece di una ciotola ma è una scelta personale. Le ciotole si rovesciano facilmente e inzuppano la lettiera però restano il modo più naturale per bere per un coniglio. Detto questo, una bottiglia per l’acqua riduce lo spreco d’acqua e di solito è meglio per mantenere la riserva d’acqua alla stessa temperatura. Puoi trovare una selezione di ciotole e bottiglie per conigli nello shop Omlet.

Conigli all’aperto nella loro casetta Omlet vicino al loro Eglu Go

Premietti per conigli

I conigli devono seguire una dieta salutare ma dei premietti non devono mancare! I bocconcini sono un ottimo modo per premiare i conigli e i premietti Omlet sono perfetti per lo scopo! Il vostro amico coniglio adorerà La pietra himalayana di sale, può essere appesa nel recinto del coniglio e li aiuterà ad integraee i minerali e i sali essenziali.

Una casetta per conigli duratura

Il nuovo coniglio avrà sicuramente di un posto dove stare! Aggiungete la casetta Eglu Go alla checklist – ideale per ogni futuro proprietario di conigli e terrà gli animali al sicuro dagli elementi e dai predatori. Tra l’altro la casetta per conigli Eglu Go arriverà con una rastrelliera per il fieno, una ciotola per il cibo e la bottiglia dell’acqua così i conigli non avranno problemi! Inoltre la casetta per conigli Eglu Go ha un vassoio rimovibile per cui non dovrete acquistare un box lettiera rimovibile per pulire.

Se deciderete di tenere un coniglio con voi in casa, dovrete assicurarvi che ovunque lo mettiate ci sia una stanza a prova di coniglio. Troverete utile leggere la nostra guida sulla Casa a prova di conigli per reperire altre informazioni sull’argomento.

Gli irrinunciabili: un recinto sicuro!

Oltre ad aver bisogno di una casetta dove vivere, i conigli necessitano di un recinto sicuro e protetto che gli garantisca un po’ di libertà extra da trascorrere saltellando in giro, per cui non bisogna mai dimenticarla ma va inserita nella checklist! Una delle cause scatenanti che portano i conigli a scavare ed eventualmente a scappare, è la noia. Abbiamo scritto sull’argomento nel nostro precedente blog I conigli e le buche se volete approfondire l’argomento.

Fortunatamente il recinto per conigli Walk in della Omlet non solo offre tanto spazio ai conigli per girare ma li tiene anche al sicuro dai predatori. Il recinto ha una robusta porta dove la parte alta e quella bassa si aprono indipendentemente e potrete dare ai conigli dei premietti senza timore che possano fuggire! In alternativa potrete creare un bellissimo parco giochi grazie al recinto gioco Zippi della Omlet, che si collegano al recinto e alla casetta per avere altro spazio.

All’interno del recinto per conigli, potrete mettere tutto il necessario per renderlo pieno di stimoli. Omlet ha tutto il necessario per far saltellare i conigli dalla gioia, a partire da i tunnel gioco Zippi studiati per riprodurre le tane in natura, alle piattaforme per conigli Zippi, che assicureranno ai pet nuovi spazi da esplorare!

Giochi per conigli

Un’altra cosa da spuntare dalla checklist sono i giochi! Come per altri animali, i conigli hanno bisogno di giocare e questo significa che avranno bisogno di molti giochi per arricchire il loro ambiente e mantenere la mente attiva! Il sistema di Tunnel Zippi per conigli della Omlet collega il recinto per conigli alla casetta ma è anche un fantastico gioco che i conigli adoreranno. Potete anche decidere di appendere i giochi al recinto per conigli.

Un posto dove nascondersi

Il nuovo coniglio avrà bisogno di un posto dove nascondersi. Anche se può sembrare strano, i conigli hanno un istinto naturale per nascondersi per proteggersi. In natura lo fanno per proteggersi dai predatori come le volpi. Nascondersi è anche una risposta istintiva alla paura, se si sentono stressati, sentono dolore, non si sentono bene o semplicemente vogliono prendersi una pausa dai rapporti sociali! Il ricovero per conigli Zippi della Omlet è l’ideale per poter riprodurre questo comportamento, offrendo loro uno spazio sicuro dove rintanarsi per rilassarsi.

Forbici per le unghie

Le unghie dei conigli non vanno sottovalutate per cui dovete avere delle forbici sotto mano quando necessario! In effetti tagliare le unghie è una parte essenziale per la cura dei conigli e lo dovrete fare circa una o due volte al mese a seconda della velocità con cui cresceranno

Anche se tagliare le unghie non richiede molto tempo, se non siete sicuri di come farlo, potete andare dal veterinario per farvi aiutare.

Conclusioni

Sia che stiate per prendere un cucciolo di coniglio o un coniglio adulto, fortunatamente ora sarete pronti a quello che sta per arrivare per quando sarà a casa!

Un coniglio bianco che si muove nel tunnel per conigli Zippi della Omlet

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


I conigli possono diventare i nostri migliori amici?

Come è ben noto a tutti, i cani sono stati il miglior amico dell’uomo per centinaia di anni, ma avete mai pensato all’amicizia con un coniglio? Proprio come i cani, i conigli sono animali molto socievoli. Questo significa che amano la compagnia sia della loro stessa specie che la nostra! In effetti le dimostrazioni suggeriscono che i conigli che legano con i loro padroni vivono più a lungo e sono più felici! Con così tanto amore da donare, queste dolci e pelose creature possono essere gli animali domestici perfetti. I conigli potrebbero così diventare i nostri migliori amici?

Un coniglio bianco e nero che mangia in un dispenser Caddi per conigli

Perché prendere un coniglio?

La prima e più importante considerazione è che i conigli sono animali molto amorevoli e mostreranno il loro affetto in svariati modi. Per cui non temete, in breve diventerete migliori amici in pochissimo tempo! Se state considerando di prendere un coniglio, imparerete a riconoscere il suo linguaggio corporeo. Però, in generale, un coniglio che ama il suo padrone lo dimostra facendo le fusa, correndo intorno ai vostri piedi o perfino pulendovi!

Mettendo da parte quanto sono incredibilmente belli questi animali, sono anche molto divertenti. Quindi perché diventi il vostro migliore amico, dovrete trascorrete tanto tempo a giocare con lui! Ai conigli piace giocare con un vasto assortimento di giochi per conigli, che non solo li aiutano a restare attivi, ma garantiscono anche stimolazione mentale. E dopo il duro lavoro di saltellare in giro, potete premiarli con qualche saporito bocconcino per conigli – il modo ideale per legare!

I conigli sono anche particolarmente appetibili per coloro che desiderano un amico peloso ma che non sono ancora pronti per un cane o un gatto perché richiedono un po’ più di tempo per portarli a passeggio o per l’addestramento. Detto questo, i conigli necessitano comunque di tutte le vostre attenzioni.

Cosa tenere in considerazione prima di prendere un coniglio

Come con la responsabilità di adottare un qualunque altro animale, dovete domandarvi se un coniglio si inserirebbe nel vostro stile di vita. I conigli non necessitano di tutto il tempo per l’addestramento come i cani. Però hanno in ogni caso bisogno di avere compagnia e stimoli per vivere una vita felice e piena come meritano.

Un aspetto da considerare prima di prendere un coniglio è valutare le dinamiche familiari. Anche se spesso i conigli sono associati all’idea di ‘animali con cui iniziare’, non sono adatti ai bambini piccoli in alcuni casi. Questo è principalmente dovuto al fatto che i conigli sono naturalmente animali nervosi e non amano essere maneggiati. Se li dovete prendere, bisogna farlo con estrema gentilezza e questo spesso non è possibile con i bambini piccoli! Nonostante questo, alcune razze sono note per andare d’accordo con i membri più giovani della famiglia. Gli ariete ad esempio amano socializzare e non temono di essere presi in braccio.

I conigli potrebbero essere i vostri nuovi animali da compagnia preferiti?

Se a casa avete già altri animali, questa sarà un’altra cosa da tenere in considerazione prima di portare a casa un nuovo arrivo. Fortunatamente molti animali da compagnia vanno d’accordo con i conigli. In ogni caso non così facile da mettere nella stessa stanza tutti gli animali a far conoscenza e lasciare fare al caso! Inseriteli gradualmente utilizzando un luogo neutrale con una barriera come uno steccato.

Se dovete far convivere il coniglio con il cane, tenete quest’ultimo al guinzaglio tutto il tempo. Indipendentemente che lo inseriate con un gatto, un cane, o una gallina, non dovrete mai lasciarli senza supervisione in questa prima fase. Controllate da vicino le loro interazioni. Dovrete sorvegliare che il coniglio o gli altri amici pelosi evitino di comportarsi in modo aggressivo o siano in ansia. Potete leggere di più sul tenere conigli e galline in un nostro precedente blog. Da notare anche che i conigli non andranno tenuti con altri piccoli animali come i porcellini d’india o i topi.

Una donna mette dei fiori in una carriola interagendo con la casetta per conigli Eglu Go

Dove prendere i conigli

Come per qualunque altro animale, è importante che i conigli vengano acquistati/adottati da un allevatore o da un’associazione seria. Prendetevi del tempo per fare delle ricerche accurate. Alcune razze di conigli hanno bisogno di padroni un po’ più esperti di altri.

A causa del luogo comune errato che i conigli sono animali ‘facili’, ce n’è sempre un gran numero nei rifugi. Alcune associazioni vi chiederanno un periodo di preaffido in modo da essere certi che siate in grado di prendervene cura.

Se non siete certi nella scelta della razza più adatta a voi, date un’occhiata alla nostra guida dalla a-z sulle razze di conigli. Una volta ristrette le opzioni, leggete il nostro blog Come scegliere la giusta razza di conigli, in modo da trovare il giusto abbinamento e il nuovo miglior amico! Quindi, i conigli possono essere i tuoi nuovi migliori amici?

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


I conigli e le buche

I conigli scavano per noia, divertimento o per dispetto? Approfondiamo il comportamento dei nostri amici dalle orecchie lunghe sprofondiamo nella tana del coniglio per scoprire il perché del loro scavare. Ci sono dei semplici trucchi approvati da Omlet che fanno al caso nostro!

Un coniglio selvatico marrone su uno sfondo di erba In natura

I conigli selvatici vivono dentro dei cunicoli, un labirinto di tunnel dove si sentono al sicuro e protetti dai predatori come volpi e cani. Scavare è una necessità, una questione di sopravvivenza. Senza sarebbero scoperti agli attacchi ed è per questo che sono diventati degli abili scavatori!

Avete mai notato quanto sono grosse le loro zampe? Il meglio per colpire ripetutamente il terreno e i loro artigli e i denti aguzzi sono perfetti per raschiare. Anche il mantenimento in buono stato dei loro cunicoli è un grosso lavoro che solo loro possono fare!

Tutti i conigli hanno personalità e comportamenti diversi ma le femmine sono in genere più determinate nello scavare perché istintivamente preparano il nido. Alcuni tratti compaiono anche nei nostri conigli domestici e spesso questo comportamento è innato.

Divertimento & Esercizio

Scavare però non è semplice istinto ma è un’attività divertente ed è anche un ottimo esercizio (una specie di Zumba per conigli!), per cui invece di cercare di cancellarla completamente, sarebbe una buona idea dare ai conigli domestici un modo per incanalare il loro istinto naturale senza distruggere delle zone di casa.

Alla Omlet abbiamo sviluppato un sistema di tunnel per conigli Zippi, in modo che i nostri amici conigli possano sentirsi come a casa mantenendo intatto il giardino!
I tunnel assicurano un parco giochi completo di tunnel interconnessi che terranno occupati i conigli come i cunicoli dei loro antenati.

Il gioco è fondamentale per il benessere e la salute mentale di tutti gli animali ed è sempre un buon segno quando giocano anche se alcuni sono più dispettosi di altri.

Due bambini giocano con un coniglio bianco in un recinto zippi ad altezza singola con dei tunnel verdi zippi collegati alla casetta eglu verde della omletNoia

Il costante scavare e distruzione non solo crea scompiglio e un disagio generale ma può anche essere sintomo del fatto che il coniglio è annoiato o che si sente solo. I conigli sono per natura delle creature molto socievoli e amano la compagnia che sia di altri conigli, porcellini d’india o anche cani e gatti (questo dipende dalla natura di ogni animale, non prendetelo alla lettera!). Vi consigliamo però, di dare un compagno o due al vostro coniglio perché altrimenti ne risentiranno davvero. Se avete un solo coniglio, allora dovrete dedicargli più attenzioni e farlo giocare.

Spazi da esplorare

Se initiate a notare dei comportamenti aggressivi e distruttivi potrebbero essere dovuti a mancanza di spazio. Anche se sono dei piccoli mammiferi, possono crescere e diventare troppo grandi per il posto dove vivono e cercheranno più spazio e più stimoli. I recinti per conigli Zippi garantiranno al coniglio più spazio dove poter crescere ed esplorare in un ambiente sicuro.

Sono facili da montare, spostare e gestire e sono facilmente ingrandibili offrendo infinite possibilità e tanto divertimento!

Tre conigli giocherelloni esplorano le piattaforme zippi nel recinto a doppia altezza

Teneteli occupati

“Le mani oziose sono l’officina del diavolo”, si applica facilmente ai conigli! Più resteranno in ozio, più causeranno danni. Per cui tenerli occupati significherà anche meno scavi. Organizzate tante cose da fare e tenete occupati i conigli! Qui sotto troverete elencati dei consigli, o come le chiamiamo noi, tattiche a prova di conigli.

Scatole per scavare

Posizionate una scatola in cartone o una in plastica (che magari durerà di più) nella casetta e riempitela di terra, carta, ramoscelli e tutto quello che oppone un po’ di resistenza, in modo che il coniglio possa soddisfare il suo bisogno di scavare e nel frattempo brucerà un po’ di energie in eccesso!

Ricompensa

Spargete i bocconcini preferiti dal vostro coniglio intorno al luogo designato per scavare per premiare i loro sforzi e, si spera, evitare che vadano a scavare altrove. Magari non funzionerà la prima volta, ma con il tempo potrebbero abituarsi se saranno premiati con dei saporiti snack.

Riorganizzazione

Dentro e all’aperto, i conigli amano organizzarsi! In altre parole amano spingere, mordere, ti rare e graffiare i materiali attorno a loro. Non solo si divertono molto a farlo ma li tiene anche impegnati fisicamente e mentalmente. Usa te dei vecchi asciugamani da bagno, strofinacci e lasciateli “sistemare” fin che vogliono e creando un’ottima distrazione dal fare un enorme buco nell’aiuola dei fiori. Fate però attenzione al tipo di stoffa usata, se si rompe con troppa facilità potrebbe essere un rischio per la salute per cui controllateli sempre e sostituite i panni quando diventano troppo lisi.

Sterilizzare

Alcuni conigli scaveranno spinti dalla frustrazione in cerca di un compagno. Sterilizzare il coniglio eliminerà l’impulso che lo porta anche ad avere problemi comportamentali. Si raccomanda anche di sterilizzare i conigli se vivono con altri conspecifici dello stesso sesso.

Rete Anti-Tunnel

La casetta Omlet Eglu Go per conigli, è fatta con una solida rete in acciaio che scoraggia i predatori! Ha anche una rete a terra che può essere posizionata nel recinto. Questo eviterà che i conigli continuino a scavare senza sosta rischiando una fuga. Raccomandiamo anche una zona erbosa da sfruttare, ma se siete preoccupati per una possibile fuga allora questa è la soluzione ideale. E’ più igienico di un pavimento solido con dei buchi abbastanza grandi per approfittare del morbido dell’erba invece che del metallo.

un coniglio bianco e marrone in una casetta eglu verde della omlet con rete anti intrusione

 

Alla Omlet dedichiamo il nostro tempo a sviluppare prodotti avendo in mente gli animali e i loro proprietari per assicurare facilità d’utilizzo, comfort e sicurezza e sono anche bellissimi da vedere! Un’aggiunta perfetta alla casa di qualunque amante degli animali. Vieni a scoprire tutti i nostri prodotti per conigli e unisciti alla famiglia Omlet!

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Pulizie di primavera nel recinto degli animali

Casetta Eglu Go per porcellini d’india con tulipaniLa primavera è alle porte e questo significa nuovi inizi! Molti di noi inizieranno con le pulizie di primavera e approfitteranno delle giornate un po’ più lunghe e del clima più tiepido per passare più tempo all’aria aperta. E proprio come noi, i nostri pet apprezzano tutto quello che la primavera ha da offrire dopo un lungo inverno! Per i nostri amici pelosi questa stagione significa restare più tempo nel recinto esterno, molto meno fango e ci sarà tanta erbetta saporita dove giocare e da becchettare. Ma prima che gli animali mettano fuori la testa, coinvolgeteli nelle pulizie di primavera e date una bella pulita anche al recinto!

Spostate il recinto in una nuova area

Prima di iniziare le pulizie primaverili, mettete le galline, porcellini d’india o conigli in un recinto temporaneo per tenerli al sicuro e per avere più margine di lavoro. Una volta fatto, potrete spostare la loro recinzione in una nuova zona del giardino. Tutti i recinti Omlet possono essere spostati e si mettono in sicurezza nella nuova posizione utilizzando i ganci a vite della Omlet.

Dato che (si spera!) ci sarà un po’ più di sole, posizionate il recinto in un’area in cui gli animali abbiano tanto spazio da esplorare. Andando avanti con la stagione, sarà una buona idea comprare una protezione per recinti che farà stare all’ombra gli animali, al riparo dal sole a picco.

Cambiate la lettiera

La lettiera dei porcellini d’india e dei conigli va cambiata frequentemente (due volte a settimana), per cui assicuratevi di inserire anche questo lavoro quando farete le pulizie. Fortunatamente le casette per conigli Omlet e quelle per porcellini d’india si puliscono con facilità e la pulizia della lettiera si esegue sfilando i vassoi per le deiezioni che poi si puliscono e riempiono nuovamente.

Per le galline, la primavera è il periodo dell’anno in cui si inizia a notare un incremento nella produzione di uova dopo un inverno a produzione ridotta. Assicuratevi che i nidi abbiano sempre una soffice lettiera adatta alle galline, che assicurerà loro un comodo posto dove accomodarsi e aiuterà a ridurre gli odori del pollaio.

Utilizzate i Caddi per migliorare la pulizia del recinto

Per migliorare ulteriormente la pulizia della casetta dei conigli o dei porcellini d’india, potete usare Caddi come modo alternativo per dar loro da mangiare. Non solo i dispenser Caddi garantiscono ai pet la stimolazione mentale di cui hanno bisogno ma tengono il cibo lontano da terra. Così facendo i predatori indesiderati e i roditori staranno lontani dai vostri animali.

Conigli che saltano intorno al loro dispenser Caddi della Omlet

Date una spazzolata ai vostri Pet

Oltre a mantenere gli animali in ottime condizioni, spazzolarli è un ottimo modo per creare un legame non solo con cani e gatti! Per cui perché non balzare verso la nuova stagione con gli animali al loro meglio, pronti per rientrare nel recinto?

Anche se il vostro primo istinto sarebbe di fare un bagno ai porcellini d’india quando sembra essercene bisogno, non è salutare per loro. Invece investite in un kit per la pulizia per cavie e panni senza additivi chimici che li aiuteranno a mantenersi puliti. Per ulteriori informazioni sulla pulizia dei porcellini, leggete il nostro precedente blog sull’argomento.

Ilmonte lavoro che un coniglio necessita per la sua pulizia dipende dalla razza. Le razze a pelo lungo come le teste di leone richiedono un’accurata pulizia ed è importante eseguirla tutto l’anno.

Le galline sono animali che richiedono poca manutenzione e spesso si fanno da sole i bagni di terra per mantenersi pulite. Potete anche dar loro una mano e preparargli un bagno di sabbia utilizzando un secchio o una vecchia lettiera per gatti!

Ampliate il recinto

Ora che le pulizie di primavera sono terminate, perché non considerate di aggiungere degli extra al recinto? I vostri pet trascorreranno più tempo all’aperto ed è la scusa perfetta per estendere la recinzione grazie ai kit prolungamenti Zippi che sono l’ideale per ampliare gli spazi dei conigli e porcellini d’india. Per le galline, provate le estensioni di recinto Walk In, che si adattano al recinto che già avete per lasciare alle galline più spazio.

Rinnovate il recinto degli animali con nuovi giochi e accessori

Qualche altro gioco e accessorio per il recinto non va dimenticato! Omlet ha un’ampia gamma per galline, conigli e porcellini d’india. I rifugi Zippi con Tunnel gioco sono un’eccellente opzione per assicurare alle cavie ore di divertimento oltre ad assicurare loro tanto esercizio, essenziale per il loro benessere.

Le galline adoreranno il Peck Toy della Omlet che può essere riempito con i loro bocconcini preferiti o granaglie, stimolando il loro istinto a becchettare.

Ampliare Eglu Go UP per galline della Omlet

Ora siete preparati a tutto quello che la primavera riserva per voi e i vostri pet. Iniziate oggi stesso a iniziare a rinnovare il recinto!

 

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Come mantenere attivi conigli e porcellini d’india

Un porcellino d’india si nasconde in un ricovero su una piattaforma

Assicurare ai vostri piccoli amici un esercizio e attività sufficienti è estremamente importante per il loro benessere fisico e mentale. Un coniglio o un porcellino d’india poco stimolato si annoierà facilmente e si tradurrà in comportamenti indesiderati e tanta frustrazione. Fortunatamente ci sono delle cose che potete fare per incoraggiare il moto e rendere le loro vite più eccitanti. Ecco alcuni dei nostri consigli:

Lasciate loro più spazio

Può sembrare ovvio ma per un coniglio o per un porcellino d’india è molto più facile fare esercizio se hanno tanto spazio a disposizione. Ampliate il loro recinto, aggiungere nuova gabbi, o allestite una stanza in casa o un’area del giardino dove i pet possano girare in sicurezza.

Cambiate la disposizione

Le novità interesseranno e stimoleranno i conigli e i porcellini d’india. Non hanno però bisogno di una casa completamente nuova ogni mese. Sostituite regolarmente i giochi e modificate la sistemazione della gabbia e del recinto spostando i vari accessori in posizioni differenti per incoraggiarli ad esplorare, stimolando corpo e mente!

Fornitegli il cibo

Conigli e porcellini d’india amano andare in cerca del cibo. Potete aiutarli e incoraggiare questo istinto naturale nascondendo dei premietti nel loro recinto, posizionando dei piccoli cumuli di fieno negli angolini o mettendo delle foglie, frutta e vegetali in un dispenser Caddi. Qualsiasi cosa spinga i vostri pet a ricercare dei buoni bocconcini è ottimo per tenerli in attività!

Salite di livello

Aggiungete delle piattaforme per porcellini d’india e conigli al recinto per utilizzare al meglio lo spazio disponibile. I porcellini d’india ameranno scendere le rampe e i conigli potranno finalmente attivare i loro lunghi muscoli delle zampe per saltare tra le piattaforme o i gradini. Se non fosse abbastanza, ai conigli piace particolarmente stare seduti in alto e ispezionare i dintorni, per cui dar loro un punto di avvistamento diventerà molto popolare!

Un porcellino d’india si nasconde in un ricovero su una piattaforma

Opportunità di scavo

Anche se magari non si applica alla media dei porcellini d’india, faticherete a trovare un coniglio che non adori scavare. Se non volete farvi rovinare il prato, lasciategli un posto dove scavare. Un grosso vaso per piante o un vassoio con del terreno sciolto sarà perfetto per cominciare. Potete anche aggiungere della carta di giornale accartocciata in fondo perché possa strapparla.

Giocate insieme a loro

Se i vostri pet sono a loro agio, un ottimo modo per attivarli è di giocare insieme. Mettetevi al loro livello e lasciategli un po’ di tempo per abituarsi alla vostra presenza. Saranno loro stessi ad avvicinarsi a voi e potrete introdurre gradualmente dei giochi e attività interattive. Potete portare dei giochi e bocconcini per incoraggiarli, a seconda di cosa piace loro.

Alcuni conigli e porcellini d’india possono anche essere stimolati mentalmente imparando dei giochini. Abbiamo scritto un blog su come addestrare i vostri piccoli amici se avete voglia di mettervi in gioco!

Esercizio per i denti

I denti dei conigli e dei porcellini d’india non smettono mai di crescere per cui per mantenerli in forma i vostri pet avranno bisogno di tritare per limarli. Un buon rifornimento di fieno è molto importante ma potete anche dar loro dei giochi da rosicchiare e dei rametti.

Lasciategli uno spazio dove riposare

Anche se è importante assicurare ai vostri pet uno spazio sufficiente per fare esercizio, è altrettanto importante assicurarsi che abbiano un posto dove fermarsi e rilassarsi. Essendo delle prede, apprezzeranno uno spazio riparato dove ritornare e dove sanno di essere al riparo. Questo può significare sdraiarsi su un letto di fieno nella gabbia, o rintanarsi un a riparo nel recinto.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Il regalo ideale per i Piccoli (Umani e Animali)

Sia che stiate acquistando un regalo per un bambino amante degli animali o per il vostro amato pet, noi abbiamo il regalo giusto per voi, grandi o piccoli. Venite a vedere questi nostri suggerimenti adesso ad un prezzo incredibile, grazie alla svendita Omlet !

Ricoveri e Tunnel gioco

Date ai conigli o ai porcellini d’india qualcosa di divertente con cui giocare nel loro recinto per quest’inverno con i ricoveri Zippi e i Tunnel gioco. Disponibili in verde o in viola, i ricoveri sono un ottimo modo per garantire uno spazio protetto sicuro dove gli animali possono nascondersi oppure, una piattaforma dove possono saltare su e osservare cosa accade nel mondo.

I tunnel gioco possono essere posizionati indipendentemente ovunque nel recinto per saltare dall’uno all’altro o per collegarli ai ricoveri e realizzare una sorta di labirinto che riproduca i cunicoli sotterranei. Divertiti e al sicuro in un colpo solo!

Caddi

Il Dispenser Caddi è il contenitore di cibo perfetto per le galline, conigli o porcellini d’india, o per i loro proprietari. Caddi può essere riempito con un’ampia gamma di premietti idonei alle galline e oscilla ogni volta che le galline beccano per mangiare. E’ l’ideale per una continua sfida mentale e fisica oltre alla ricompensa del premietto!

Appendetelo al tetto della gabbia o al recinto, l’altezza di Caddi si regola facilmente ed è facilissimo da togliere per pulirlo e riempirlo nuovamente.

Gabbia Qute per criceti e gerbilli

La gabbia Qute permette a criceti e gerbilli di rimanere più a stretto contatto con i proprietari. Grazie al moderno design non dovrete più nascondere la gabbia ma la potrete mettere in mostra in cucina o in salotto. Grazie alla superficie trasparente sarà facile vedere in ogni momento cosa stanno facendo i vostri animaletti. Con la vaschetta estraibile sarà ancora più facile far uscire i criceti o i gerbilli dalla gabbia per interagire con loro, socializzare e fare esercizio.

Gabbia per uccelli Geo

Rimodernate la gabbia dei pappagallini o degli altri uccellini quest’inverno con l’incredibile gabbia Geo. Geo ha tutto quello che necessita a degli uccellini per inserirli al meglio in casa e poi potete accessoriarla con il bagnetto, specchietto e giochi per far divertire i vostri pet.

Potete anche aggiungere un tocco festivo alla casetta con la NUOVA copertura Nordica verde. Sostituite la copertura a tema silvestre con uno sfondo color crema e delle rifiniture con alberi geometrici da mettere sulla gabbia e quando è ora di dormire, i pet dormiranno in una foresta invernale incantata.

Gabbia Eglu Go

La casetta dei vostri animali ha bisogno di ammodernamenti? La gabbia Eglu Go è la soluzione ideale per tenere i conigli e i porcellini d’india in giardino. La comoda gabbia integrata con il recinto consente agli animali di andare e venire in autonomia durante il giorno e quando è ora della nanna possono andare a dormire nella loro casetta ben isolata. In inverno potete spostare la gabbia più vicino a casa e pulirla e restare in contatto con i vostri pet sarà ancora più facile.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


8 Consigli per rendere il recinto degli animali più gioioso quest’autunno

Due porcellini d’india marroni in un recinto, uno in un ricovero Zippi della Omlet

E’ tornato il periodo dell’anno in cui salutiamo l’estate e diamo il benvenuto alle giornate più fresche e corte dell’autunno. Per molti proprietari di animali l’estate è un’ottima opportunità per trascorrere del tempo di qualità con i propri animali, giocando all’aperto e godendosi il caldo delle giornate. Il cambio di stagione però non deve essere un intralcio ai divertimenti!

E’ essenziale continuare a mantenere in esercizio gli animali durante tutto l’anno e i recinti per animali sono perfetti a questo scopo, garantendo ai vostri amici pelosi la libertà di girare in uno spazio sicuro e limitato. Omlet ha una vasta gamma di recinti per galline, conigli e porcellini d’india, che sono tutti a prova di predatori, così che non avrete nessuna preoccupazione in merito alla loro sicurezza quest’autunno. Anche se i recinti sono perfetti per lasciare più spazio ai vostri pet, aggiungere dei piccoli extra nei prossimi mesi a venire, aiuterà voi e i vostri animali a divertirvi. Ecco alcuni dei nostri consigli per rendere gli spazi recintati più spassosi quest’autunno.

Recinti per porcellini d’india e conigli

Allestite una caccia al vegetale

Le cavie e i conigli amano la verdura fresca e quindi perché non farne un gioco? Potete nascondere dei pezzetti della loro verdura preferita tutto intorno nel recinto e poi aspettare che li trovino. Questo gioco non solo vi permetterà di trascorrere del tempo di qualità all’aperto con i vostri animali ma gli permetterà di unirsi a voi durante le feste di Halloween quando organizzerete una caccia al tesoro!

Prendete un Tunnel gioco

I tunnel gioco possono essere collegati al recinto dei porcellini d’india o dei conigli per lasciar loro nuovi spazi per esercitarsi. Sono stati studiati tenendo a mente i comportamenti naturali di queste due specie animali. In natura sia i porcellini che i conigli vivono in cunicoli, un buco che scavano per avere un rifugio temporaneo nel sottosuolo. Guardate come si divertono tutti e due saltando intorno, dentro e fuori dal tunnel.

Utilizzate un ricovero

I ricoveri possono essere una grande aggiunta in questo periodo dell’anno. I rifugi Zippi per conigli della Omlet e per porcellini d’india sono impermeabili il che significa che gli animali saranno protetti dagli elementi sia pioggia che vento. Entrambe le specie hanno piacere nel giocare a nascondino per cui potete stare certi che si divertiranno un mondo e nello stesso tempo si sentiranno al sicuro. Inoltre i tunnel gioco della Omlet hanno dei giunti che permettono di collegare con facilità i ricoveri Zippi creando un divertente labirinto!

Giochi per porcellini d’india e conigli

Chi ha detto che i giochi sono un’esclusiva di cani e gatti? Provate a dare un nuovo gioco al vostro piccolo animale, li aiuterà a superare la noia di questa stagione. I giochi per porcellini e conigli si appendono al recinto e li aiutano a restare attivi, interessati e pieni di curiosità.

Recinti per galline

Giochi per galline

Anche le galline hanno i loro giochi! Una gallina annoiata può iniziare a fare atti di bullismo e quindi in questo periodo dell’anno è più importante che mai intrattenerle. Naturalmente man mano che le temperature si abbassano, questi animali diventano irrequieti perché c’è meno erba e meno semi da mangiare rispetto all’estate. Un peck toy è una delle opzioni per intrattenere le galline e fornire una buona stimolazione mentale.

Fate buon uso delle foglie autunnali

Le foglie cadute in giardino magari per noi non hanno un grande significato ma possono essere una grande risorsa per le galline. Fate un mucchio di foglie e mettetelo nel recinto e guardatele divertirsi per ore intere. Potete anche aggiungere dei semi di girasole al mucchio così si metteranno alla ricerca.
Mettete una zucca nel recinto

Non sarebbe davvero autunno senza le zucche!

Potreste mettere una mezza zucca nel recinto delle galline per regalare loro un boccone prelibato. Le ragazze non avranno problemi a becchettare la zucca cruda per cui non avrete bisogno di cuocerla; togliete semplicemente la parte superiore della zucca e poi tagliatela a metà. Una volta finito di mangiare togliete per bene tutti gli eventuali avanzi per evitare che arrivino i roditori la notte.

Aggiungete un’altalena per galline

Un’altalena per galline è un altro modo per rendere più divertente il recinto. L’altalena per galline della Omlet le metterà a loro agio, non appena capiranno come approcciarsi al nuovo gioco. Non solo questo accessorio assicura ore di divertimento ma anche voi vi divertirete a vederle dondolarsi avanti e indietro.

Galline in un bosco autunnale nel loro recinto Eglu

Fortunatamente con un po’ di aiuto avrete nuove idee per rendere l’area esterna più divertente per gli animali! Dato che con l’andare del tempo il tempo diventa sempre più freddo, non dimenticate di leggere le guide Omlet su come tenere i porcellini d’india, i conigli, e le galline al sicuro e al caldo mentre sono fuori.

 

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Mantieni il recinto degli animali pulito e igienico grazie al 50% di sconto sui Dispenser Caddi

IT-50-Off-Caddi-Newsletter-Sign-up_BlogAvete mai pulito il recinto degli animali e trovato dei pezzetti di cavolo marcio o del cibo talmente inzuppato che a volte non si riesce neanche a toglierlo da terra? C’è un modo facile per mantenere il cibo degli animali fresco più a lungo e mentre migliorate la pulizia del recinto NEL CONTEMPO farete divertire gli animali!

Caddi può essere appeso a qualunque altezza in qualunque recinto, albero o struttura che avete in giardino. E’ molto facile da riempire con tutto quello che desiderate dare ai vostri pet, pezzetti di frutta, fieno fresco o le palline Feldy per galline.

In questo momento avrete il 50% di sconto sui Dispenser Caddi per galline, conigli e porcellini d’india se vi iscrivete alla newsletter Omlet. Cogliete l’opportunità per rendere il recinto degli animali più divertente e igienico di quanto non lo sia mai stato!


4 motivi per cui Caddi migliorerà il recinto degli animali:

  • Migliora la pulizia del recinto

Tutti gli animali sono più soddisfatti se la loro area è pulita e in ordine ma è anche molto importante per la loro salute. Il cibo marcio lasciato a terra può far ammalare seriamente le galline, conigli o porcellini d’india, ecco perché con l’aiuto di Caddi sarà molto più facile controllare se qualcosa è andata a male e toglierla in un secondo.

  • Riduce gli sprechi di cibo

Cibo, premietti o fieno lasciati a terra vanno a male molto in fretta, specialmente in questo periodo dell’anno in cui le temperature variano molto tra il giorno e la notte e aumentano le piogge. Con il Dispenser Caddi, il cibo rimane fresco più a lungo dato che non entra in contatto con il terreno. Rimarrà anche asciutto grazie al coperchio impermeabile.

  • Tiene lontani i parassiti

La fine dell’estate significa meno cibo disponibile per gli animali selvatici come i roditori e gli uccellini che quindi si avvicineranno al vostro giardino in cerca di bocconcini saporiti. Mettendo il cibo, il fieno o le verdure nel Caddi invece che sparse a terra, renderete le cose più difficili agli ospiti indesiderati!

  • Bocconcini più gustosi

Dato che i premietti, le verdure o il fieno che date agli animali sarà contenuto in un unico posto e non verrà calpestato a terra, resterà più croccante, più pulito e anche più saporito. Inoltre il movimento ondulatorio di Caddi offre uno stimolo e tanto divertimento e i vostri animali ameranno il momento dello snack!


GIF di un porcellino d’india che mangia verdure da un Dispenser Caddi

Compralo ora ed avrai il 50% di sconto se sottoscrivi la newsletter Omlet!

Termini e condizioni:
Questa promozione del 50% di sconto sui Dispenser Caddi se ti iscrivi alla newsletter Omlet è valida solo dal 28/09/21 – alla mezzanotte del 03/10/21.  Utilizza il codice promozionale alla cassa per ricevere il 50% di sconto sul Dispenser Caddi per galline, conigli o porcellini d’india. Questa offerta è valida solo per i Dispenser Caddi singoli. L’offerta non si applica ai pacchi doppi, pacchi doppi con Peck Toy o pacchi con palline per galline Feldy. L’offerta è limitata a 2 Caddi per cliente. Fino ad esaurimento scorte. Soggetto a disponibilità. Omlet ltd. si riserva il diritto di cancellare l’offerta in ogni momento. L’offerta non si applica alle consegne, in caso di sconti pre-esistenti o in congiunzione ad altre offerte.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Come scegliere la giusta razza di conigli per te

Morbido coniglio di razza focata che mordicchia un bastoncino 
Coniglio bianco e marrone con le orecchie sollevate 

Se avete già fatto le dovute ricerche e deciso che il coniglio è l’animale giusto per voi, adesso il vostro compito è di scegliere la razza giusta. Ci sono tantissime razze meravigliose tra cui scegliere e tutte hanno delle caratteristiche specifiche. Per aiutarvi a scegliere quella giusta per voi e la vostra famiglia, abbiamo stilato un elenco di cose da considerare:

Dimensioni

Le razze di conigli differiscono per taglia: dalle piccole come l’Olandese nano alle grandi, come il Gigante delle Fiandre. Le razze più piccole tendono ad essere più scattanti e nervose mentre i conigli di taglia più grande sono di solito più mansueti e meno aggressivi.

I conigli più grandi naturalmente necessiteranno di più cibo e più spazio a disposizione. Ma non crediate che i conigli di taglia più piccola si trovino a loro agio in spazi limitati. Di solito i piccoli conigli corrono parecchio in giro perché hanno molte energie da spendere.

Le razze amiche dei bambini

I bambini piccoli non dovrebbero mai avere troppe responsabilità legate alla cura dei conigli. Se avete bambini in famiglia è opportuno trovare una razza che ami essere toccata e maneggiata.

Molto dipende dalla personalità ma ci sono alcune razze che vanno più d’accordo con i bambini, come l’Ariete francese e l’Olandese.

Le motivazioni per adottare un coniglio

Riflettete sul perché desiderate prendere un coniglio e quali sono le caratteristiche importanti per voi in un animale. Vi va bene osservarli semplicemente mentre si divertono in giardino oppure preferite un coniglio che sia socievole e che venga da voi per le coccole? Volete farlo accoppiare oppure portarlo alle mostre?

Aspetto

I conigli hanno varie lunghezze di pelo, colori, tipi di portamento delle orecchie e corporature. Probabilmente avete un’idea di come vorreste che fosse il vostro coniglio ma vale la pena esplorare le differenti razze.

E’ importante tenere a mente che le diverse razze richiedono anche diverse attenzioni e cure. Il pelo lungo come quello dei conigli d’Angora ad esempio, necessita di spazzolature quotidiane per cui dovrete tenere in considerazione se avrete voglia di farlo.

Incontrate il coniglio dal vivo

Se le varie razze di conigli hanno caratteristiche, temperamento e personalità specifiche, altre variabili invece, sono date dalla personalità del singolo coniglio. Se possibile, cercate di andare di persona dall’allevatore o nel centro dove volete adottarlo.

Se il coniglio è ancora giovane, cercate di osservare come interagisce con gli altri conigli e con i suoi fratelli e guardate come è la madre. Assicuratevi che non abbia evidenti problemi di salute e cercate di farvi un’idea del suo temperamento. Se per voi è importante poter maneggiare il coniglio, assicuratevi che fin dalla nascita sia stato a contatto con gli umani e che sia stato regolarmente manipolato.

Coniglio con le orecchie cadenti che cammina su un prato

Genetica

Documentatevi sui diversi problemi di salute che affliggono le varie razze. Alcune tendono ad incorrere in maggiori rischi di sviluppare problemi alle mandibole, altri alle articolazioni o parassiti alle orecchie. Con delle cure mirate la maggior parte dei conigli vive una vita felice e serena ma è buona prassi farsi un’idea dei problemi per poterli prevenire.

Anche la durata media della vita varia a seconda delle razze. La maggior parte vive tra 5-8 anni, ma alcune razze sono note per superare i 10 anni. Questo naturalmente implica un grosso impegno. Pensateci prima di prendere un coniglio.


Considerate tutte queste variabili quando scegliete un coniglio per compagno. Se sapete cosa volete, ecco alcuni nostri suggerimenti:

Se desiderate un coniglio mite che vada d’accordo con i bambini

  • Ariete
  • Ariete nano

Se avete già avuto conigli in passato e volete qualcosa di particolare

  • Angora
  • Ariete inglese

Se volete tenerli in casa

  • Polacco
  • Mini Satin

Se volete un coniglio molto intelligente, pieno di vitalità e giocherellone

  • Olandese
  • Sussex

Se ne volete uno morbidoso e coccolone

  • Testa di Leone
  • Nano dei Paesi Bassi

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Back to School – Il 20% di sconto sui prodotti selezionati

Quando i bambini sono via, gli animali ballano!

Inizia il nuovo anno scolastico approfittando del 20% di sconto sui prodotti selezionati Back To School in caso di spesa di almeno 30€ sui prodotti idonei. Fai attenzione al simbolo della matita sul nostro sito web per trovare tutti i prodotti inclusi nell’offerta oppure scegline alcuni tra i tuoi preferiti ✏️

a molto molto altro…

Termini e condizioni
Questa promozione è valida solo dal 02/09/21 – alla mezzanotte del 06/09/21. Utilizza il codice promozionale BACK2SKWL alla cassa per avere il 20% di sconto in caso di spesa superiore ai 30€ sui prodotti selezionati. Fino ad esaurimento scorte. E’ necessario spendere almeno 30€ sui prodotti contrassegnati sul sito web con la matita perché si applichi il 20% di sconto. Soggetto a disponibilità. Omlet ltd. si riserva il diritto di cancellare l’offerta in ogni momento. L’offerta non si applica alle consegne, a sconti pre-esistenti o in congiunzione ad altre offerte.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Cani


Come capire se il coniglio è felice

Alcune stime sulla popolazione domestica dei conigli variano dai 15 milioni per arrivare a oltre 700 milioni. Da centinaia di anni gli uomini allevano conigli e tradizionalmente tutte le fattorie ne avevano come risorsa abbondante – dopotutto, sono prolifici come conigli! La stima più ampia sulla popolazione include tutti i conigli inclusi quelli allevati per la carne e la pelliccia.


Con così tanti proprietari di conigli nel mondo e l’imperscrutabile espressione facciale dei conigli, è ovvio domandarsi “il mio coniglio è felice?” questa è la domanda che si sono posti più volte gli ansiosi proprietari di conigli.

Ci sono diversi modi per capire se il coniglio è felice e soddisfatto e la maggior parte si basa sul linguaggio corporeo.

Il linguaggio corporeo di un coniglio felice

Il linguaggio corporeo è la chiave per decifrare le emozioni dei conigli. Passando del tempo con loro, imparerete a riconoscere alcuni messaggi base che vi diranno se sono rilassati e felici o stressati.

Questi sono alcuni dei segnali dell’umore dei conigli.

  • Contrarre il naso. I conigli contraggono continuamente il naso. Non solo li aiuta ad annusare intorno a loro ma li aiuta a migliorare la respirazione, regola la temperatura corporea e gli permette di rilassarsi. Un coniglio soddisfatto contrarrà il naso molto più spesso rispetto ad un coniglio stressato per cui se notate che è un po’ di tempo che non lo fa, potrebbe esserci qualcosa che lo disturba.
  • Rilassamento totale. Un altro segnale inequivocabile che il coniglio è felice è il corpo completamente disteso. Un coniglio rilassato resterà steso tranquillo con le orecchie erette (a parte i conigli con le orecchie cadenti), a volte con le zampe stese che contraggono il naso felici.
  • Accovacciato. Proprio come per noi, se un coniglio è stressato, i muscoli sono tesi dato che entra in modalità combatti o fuggi e sono pieni di adrenalina, Se il coniglio è in una posizione accovacciata, orecchie appiattite, pupille dilatate, è ansioso, stressato o spaventato. La causa potrebbe essere un altro animale, un rumore che lo ha spaventato o anche un odore che non è familiare. Questo è un comportamento comune nei conigli che non sono stati abituati e cresciuti a stretto contatto con le persone fin da una tenera età. Al contrario se il coniglio è rilassato, sdraiato sul fieno e senza alcuna tensione, significa che è contento.
  • Saltare. Quando ci si immagina un coniglio di solito ci si rappresenta una dolce creatura che salta. I conigli si sono evoluti in grandi saltatori con delle zampe posteriori molto robuste che li aiutano a raggiungere grandi velocità. Saltare non solo è un meccanismo di fuga ma è anche un modo di giocare. Ai conigli piace saltellare in giro quando sono felici e birichini. A volte i conigli fanno dei balzi nei loro recinti, saltano in aria, torcono il corpo in aria e poi atterrano in allerta e piani di voglia di giocare. Un coniglio che si comporta così è sicuramente un coniglio soddisfatto della sua vita. Un coniglio che saltella in giro ed esplora il mondo attorno a sé, è anche lui gioioso e giocherellone.
  • Correre. Un coniglio che fugge per ripararsi, di solito lascia l’impronta delle zampe posteriori a terra non è felice. Qualcosa lo ha scombussolato e la cosa migliore è lasciarlo recuperare sicurezza in un’area sicura – di solito un angolino tranquillo della gabbia. Una rapida corsa in un altro posto, con le orecchie basse può anche essere sintomo di rabbia.
  • Curiosità. I conigli sono naturalmente nervosi e solo quando si sentono al sicuro, faranno prendere il sopravvento alla curiosità. In natura i conigli sono in fondo alla catena alimentare, una fonte di cibo per molti predatori. Per questo motivo i conigli sono spesso tesi e sempre sul chi va là. I conigli domestici sono più calmi dei loro parenti selvatici ma mantengono la loro natura sensibile.

Il linguaggio corporeo di un coniglio irritato

Questi indizi fisici mostrano che il coniglio non è rilassato o spaventato – è arrabbiato nero!

  • Seduto con le zampe anteriori sollevate . Se il coniglio è seduto con le zampe anteriori sollevate agitandole come se dovesse colpire qualcosa, significa che il coniglio è arrabbiato – non importa che il questo atteggiamento possa sembrare tenero! Le orecchie sono erette (non nei conigli con le orecchie cascanti) e che puntano in avanti come dei radar. La postura può essere accompagnata da un sommesso brontolio.
  • Rannicchiato e che batte ritmicamente. Se il coniglio è irrigidito e batte con le zampe posteriori al suolo, significa che è arrabbiato. La coda è sollevata e, se la razza lo consente, le orecchie dritte. Tutto nel coniglio indica rigidità e le pupille dilatate.
  • Rannicchiato con i denti scoperti. Se il coniglio è rannicchiato con le zampe anteriori stese in avanti, la testa alta e i denti scoperti, significa che è arrabbiato e pronto al combattimento. Il corpo è in tensione, trema perfino e la bocca è aperta, la coda sollevata, le pupille dilatate e le orecchie tirate indietro.

Come rendere felici i conigli

Ci sono diversi fattori che possono stressare o rendere infelice un coniglio domestico. Le cause più comuni sono dovute ad un ambiente povero di stimoli. Hanno bisogno di spazio a sufficienza nella gabbia e nel recinto e non vogliono essere disturbati da cani curiosi, da gatti o rumori forti. Devono avere anche un po’ di compagnia ed essere sottoposti a stimoli che li aiutino ad esprimere i loro istinti naturali. Ricordate – i conigli sono animali sociali e amano giocare con altri conigli.

Fate eseguire dei regolari check-up per la salute e assicuratevi che siano sempre in regola con le vaccinazioni che sono essenziali. Una dieta salutare aiuterà ad avere conigli felici. Un mix di pellet di alta qualità e tanto fieno sono le basi di una dieta sana oltre a verdura fresca come spuntini.


Per riassumere, se il coniglio è rilassato intorno a voi o mostra segni di curiosità invece che di paura se gli presentate qualcosa o qualcuno di nuovo, sono certamente felici e rilassati.

Un coniglio rilassato è dovuto alla natura ma anche all’addestramento. Sono naturalmente animali schivi ma se manipolati fin dalla prima età verrete considerati parte della loro vita e saranno ben felici di trascorrere del tempo con voi.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Vizia il tuo animale quest’estate – 25% di sconto su Caddi

Risparmia il 25% sul dispenser Caddi fino al 2 agosto! Riempi il dispenser a lento rilascio con degli snack estivi e i tuoi animali si divertiranno per ore.

5 cose che amerai del dispenser Caddi:

💚 La maniera ideale per dare dei bocconcini agli animali

🌽 Migliora l’igiene tenendo il cibo lontano da terra

🔧 Si attacca facilmente a recinti e gabbie

🍃 Il movimento oscillatorio farà divertire gli animali

🌦 Completamente impermeabile e facile da pulire


Termini e condizioni
Questa promozione è valida dal 28/07/21 – alla mezzanotte del 02/08/21. Utilizza il codice promozionale SUMMERSNACKS alla cassa per avere il 25% di sconto sul dispenser Caddi per galline, conigli o porcellini d’india. Questa offerta è valida solo per i singoli dispenser Caddi. L’offerta non si applica ai pacchi doppi, pacchi doppi con Peck Toy o pacchi con palline Feldy per galline. L’offerta è limitata a 2 Caddi per cliente. Fino ad esaurimento scorte. Soggetto a disponibilità. Omlet ltd. si riserva il diritto di cancellare l’offerta in ogni momento. L’offerta non si applica alle consegne, sconti pre-esistenti o in congiunzione ad altre offerte.

 

 

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


In che modo in conigli decidono chi comanda

Like all social animals, rabbits have a ‘pecking order’. Young rabbits who have grown up together will sort this out without you even noticing. However, if you are introducing rabbits to each other for the first time, they will have to size each other up and establish which one is going to be dominant in the relationship.

The rabbits will not usually sort out this hierarchy by fighting, but display physical behaviour that is the bunny equivalent of two people showing off. They will chase, groom and bow, and one will try to mount the other (a sign of dominance in many mammals).


Why do rabbits groom each other?

On the surface, it may look as if a grooming session is an act of love and friendship. In reality, it is an act of subservience. The bunnies who do the grooming are letting the dominant rabbit know that they accept their place lower down in the social hierarchy. Mutual grooming will sometimes occur, but if a rabbit is licking and grooming another bunny’s ears, eyes and forehead, it means they are acknowledging the dominant rabbit’s place at the top of the pecking order.

The dominant rabbit will often request the grooming by approaching another rabbit and lowering its head. This may look like an act of submission, but it is the exact opposite. The rabbit with the lowered head is saying “here’s my head – get grooming!”

Why do rabbits bow to each other?

A bowing rabbit is asking to be groomed. The dominant bunny will approach its companion head-on, often touching noses. Its ears will be raised, and it will sometimes nudge the other rabbit’s chin to prompt the grooming.

Early in a bunny relationship, before the pecking order has been properly established, the rabbit being bowed to may not take the hint and, instead, will bow back. There will be several bows from each rabbit before the matter is settled, and it may even end in a brief tussle. A rabbit who wants to be groomed tends to insist on it!

Why do rabbits ‘flatten’?

Flattening involves crouching low on the ground, ears down. That latter detail differentiates it from a bow, as the flat ears indicate submissiveness. Rabbits will sometimes perform this action if they feel threatened by another rabbit in the run, and it will usually defuse any potential confrontation straight away.

A dominant rabbit will occasionally approach the ‘flattened’ bunny and lick its forehead. This is an acknowledgement of the submissive gesture, and it means the other bunny can relax.

Foto di Guillermo Casales su Unsplash

Why do rabbits chase each other?

Chasing has two meanings. It can be sexual behaviour, with a male chasing a female, or it can be another sign of dominance.

Chasing occurs quite frequently when rabbits are first introduced to each other. When the hierarchy has been sorted out, it becomes far less frequent. However, an unneutered male will often chase habitually to let the other rabbits know he is the dominant one. Some occasional bullies enjoy chasing, too. Unless one particular rabbit is being repeatedly targeted and is becoming stressed, or any individual is hurt as a result of a vigorous chase, you should simply accept it as part of the pecking order.

Sometimes the chase will manifest as a circling motion, with the dominant rabbit literally running rings around the subservient one. This will often culminate in mounting.

Why do non-mating rabbits mount each other?

Dominance is not automatically based on gender, and a female is just as likely to mount a male as vice versa. It’s a bit like wrestling, where the person who has thrown their opponent to the ground has won that particular bout. The rabbit that has been mounted will not always submit after a single mount, and the tables may be turned a few times before the dominance is formally established between the two bunnies.

Once rabbits have settled in together, the mounting will usually end, although some boisterous males seem to persist with the mounting habit. As long as the submissive rabbit accepts this as part of the social setup, it will not lead to further aggression. Occasionally, you might notice the dominant rabbit mounting just to remind the other bunny that they are the boss.

If the submissive rabbit appears to be distressed and is trying to escape, and is being pursued as a result, the animals may have to be separated for a while. Otherwise, it is best to let them get on with it and accept the mounting behaviour as a fact of rabbit life.

Introducing new rabbits

New rabbits should be introduced to each other on neutral territory, if possible. If you simply lock a newcomer in an existing rabbit run, it will be bullied by most of the other bunnies, and the dominant one can sometimes inflict injury on the newbie.

If you can take your dominant rabbit with you when choosing the new pet, it will help enormously. You will be able to see how the old rabbit reacts to the new one, and if all is well, they can even travel home together in the same travel crate. This will also help the bonding process, as both rabbits will feel nervous during the journey.

When you get home, let the rabbits settle down together on neutral territory. If all goes well, they can be moved to the run later in the day, with two food bowls. This is the best-case scenario, and it will often be a more drawn-out process getting two bunnies used to each other. You should have a spare run ready for the newbie rabbit, within sight and smell of the established bunny or bunnies.

Let the rabbits cohabit each day for a few hours on neutral territory until they are completely happy together. This may involve several mounting, chasing, grooming and bowing sessions, but the pecking order will be established in the end!

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


10 modi per legare con il coniglio

Alcune prove mostrano che i conigli che hanno legato con i loro proprietari vivono più a lungo e felici. A volte può sembrare che i nostri amici pelosi vivano in un mondo tutto loro – ma ci vuole solo un po’ di pazienza e di tempo per creare un legame con loro.

In questo articolo troverete dieci modi divertenti per approfondire la vostra relazione con loro sia che faccia già parte della famiglia o che lo abbiate appena preso.

1. Imparate a conoscere la sua personalità

Proprio come per le persone, tutti i conigli hanno una loro personalità e abitudini peculiari. Se avete deciso di prendere un coniglio cucciolo, scoprirete che all’inizio sono molto timidi ma con il tempo usciranno dal guscio e inizierà a rivelare la sua personalità. Abbiamo scritto un articolo molto utile sull’ Imparare a leggere il linguaggio corporeo dei conigli, una grande risorsa per capire come relazionarsi. Nell’articolo si sottolineano tutti i diversi tipi di vocalizzi che un coniglio può fare e fa anche riflettere sulla postura e il suo significato.

2. Create uno spazio condiviso

E’ naturale che il coniglio si senta nervoso o sulla difensiva se infilate le mani nella gabbia per prenderlo – dopo tutto quello spazio è casa sua e il suo istinto gli suggerisce di difendersi da potenziali predatori. Se volete creare un legame con il coniglio cercate di realizzare un’area gioco abbastanza grande per potervi sedere insieme a lui. In questo modo, potrete interagire su terreno neutrale.

I conigli si sentono a loro agio se si sentono protetti per cui non prendetela male se le prime volte si nasconderanno sotto un’area protetta.

3. Riempite l’area condivisa con dei giochi

Ci sono molte cose divertenti da posizionare nell’area gioco dei conigli o nel recinto, inclusi i tubi e tunnel Zippi, giochi masticabili, zone coperte, giochi che si appendono e cestini di fieno.

Una volta che avrete a disposizione uno spazio condiviso, con giochi e altre amenità, sedetevi con lui mezz’ora ogni giorno senza cercare di toccarlo. In questo modo il coniglio imparerà a sentirsi a suo agio in vostra compagnia e a fidarsi di voi. E’ probabile che dopo alcuni giorni il coniglio si avvicinerà spontaneamente e inizierà a mostrare segni di curiosità. E’ normale che vi dia un piccolo morsichino all’inizio – non preoccupatevi, non è un morso vero e proprio!

4. Fate fare nuove esperienze al coniglio

Sebbene i conigli siano creature abitudinarie, è sempre bene introdurre di tanto in tanto cose nuove. Il coniglio imparerà ad associarvi e queste nuove esperienze divertenti che miglioreranno il vostro legame. Occasionalmente cercate di modificare la disposizione della gabbia o prendete nuovi giochi – potete anche farne con le vostre mani utilizzando semplici oggetti da cucina come ad esempio i rotoli di carta.

5. Offritegli dei premietti salutari

I conigli possono insegnarci molto su una dieta salutare. Non amano le cose dolci e il cibo spazzatura e la cosa meno salutare che potete dargli sono le carote o le mele (dato che hanno alti livelli di zuccheri)! Aiuterà a creare un legame se offrirete loro delle invitanti foglie verdi, dei bastoncini di sedano o altre cose ghiotte. Il coniglio si avvicinerà con prudenza e darà un morso per assaggiare e voi sarete un passo avanti nel creare una relazione con lui.

6. Carezzate il coniglio

Una volta che il coniglio si sentirà a proprio agio con voi e non scapperà tutte le volte che vi avvicinate, è il momento di iniziare a carezzarlo. Il contatto fisico è uno dei modi migliori per creare un legame e anche se le prime volte non sembrerà troppo contento, non dovete preoccuparvi, è normale. Ci vorrà qualche settimana prima che si senta a suo agio in braccio a voi.

Il modo più appropriato per avvicinarvi è di allungare la mano a lato della loro testa. In questo modo vedrà che siete voi che volete carezzarlo. I conigli sono terrorizzati da possibili attacchi degli uccelli dall’alto e spesso scappano se vi vedono avvicinarvi dall’alto (e un umano in piedi è sicuramente qualcosa di alto per un coniglio!). I conigli inoltre hanno una zona cieca proprio davanti al naso – è un comun denominatore a tutti gli animali erbivori – per cui evitate di approcciare un coniglio nervoso frontalmente.

7. Insegnategli dei giochi

Una volta che avrete iniziato a giocare regolarmente con lui, potete iniziare ad insegnargli dei giochini! Potete iniziare rinforzando gli istinti naturali come ad esempio camminare in un tunnel con un bocconcino che lo aspetta al termine. Oppure potrebbe essere qualcosa di più complesso come insegnargli a girare su sé stesso. Abbiamo un articolo tutto dedicato ad insegnare dei trucchetti ai conigli se desiderate approfondire l’argomento!

8. Imitate il vostro coniglio

Un modo un po’ più inusuale per legare con il coniglio è di comportarvi come un coniglio. Ossia pulirvi ad esempio come fa un coniglio, oppure mangiare un po’ di cibo quando lo vedete mangiare. Assicuratevi solo che il coniglio vi veda mentre lo fate dato che il punto sta nel sembrare il più possibile un coniglio! Questo non sarà necessario se avete già una buona intesa con il coniglio.

9. Scegliete il momento giusto per giocare con il coniglio

Quando imparerete a conoscere bene il vostro coniglio, vedrete che ci sono alcuni momenti della giornata in cui sono meno attivi. E’ normale per un coniglio passare del tempo a dormire e sono animali molto abitudinari. Cercate di prendere nota di quando sono più attivi in modo da tenere conto che sono i momenti migliori per giocare insieme – in questo modo eviterete di infastidirlo interrompendo il riposino quotidiano per portarlo nell’area gioco!

10. Imparate a tenerlo in maniera corretta e sicura

Quando avrete creato un legame stabile fra voi, potrete anche decidere di portarlo in giro. Se siete abbastanza fortunati da avere un coniglio docile per farlo, ricordatevi sempre di tenerli in modo che siano comodi. Tenete la parte posteriore del coniglio così come terreste la testa di un neonato. Teneteli stretti quel tanto che basta per essere certi che non possa sfuggirvi di mano – non stringeteli troppo.


I conigli sono animi gentili e voi siate gentili con loro. Siate pazienti, lasciategli tempo e alla fine vi considereranno veri amici e fidati compagni.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli


Orgoglio Omlet: conigli coraggiosi

Questo articolo fa parte della nostra serie Orgoglio Omlet, una collezione di incredibili storie che puntano i riflettori su animali straordinari e condividono il loro altruismo, coraggio, talento e compassione con il mondo.

-Scritto da Anneliese Paul

E’ difficile descrivere la paura di Pixie il coniglio quando la RSPCA (un’associazione inglese) le ha finalmente trovato casa con un padrone esperto di conigli. Diciotto mesi dopo la dolce Pixie vive nel comfort e sta imparando a farsi amare dalla sua adorata umana, Wendy.

Wendy aveva due meravigliosi conigli che adorava. Un coniglio nero maschio di razza Rex che si chiamava Jensen e la sua partner color cioccolato, Havana. Nel 2019, Havana è morta improvvisamente di polmonite e Jensen ha sofferto così tanto il distacco che non si muoveva quasi più. Era diventato un coniglio infelice e triste.

Wendy desiderava che legasse con un altro coniglio e così si è rivolta all’associazione RSPCA di Canterbury e ha conosciuto Pixie, che era stata gravemente trascurata. Pixie era stata recuperata insieme al suo compagno che però sfortunatamente non ce l’ha fatta. Pixie era quasi morta di stenti, era solo pelle e ossa e prima di trovarle una nuova casa hanno dovuto farle prendere peso. Wendy desiderava darle tutto l’amore che meritava.

Pensando che potesse essere la campagna perfetta per Jensen, Wendy portò Pixie a casa. Aveva diviso la gabbia in modo che potessero conoscersi piano piano. Dopo circa un mese si riposavano uno accanto all’altra, separati solo da una rete e Wendy decise che era arrivato il momento giusto. Ma Pixie era un coniglio traumatizzato e la sua paura si rivelava con un comportamento aggressivo. Non riusciva a controllarsi e così ha morsicato Jensen. Era agitata e spaventata per tutto. Per un po’ aveva paura anche del cibo posato per terra. E’ stato un brutto e triste periodo per Wendy che vedeva Pixie così stressata.

Wendy teneva Pixie separata e poco a poco, Pixie ha iniziato a fidarsi di lei. Adesso, 18 mesi dopo, si fa grattare il naso e saltella accanto a Jensen. Il loro recinto Omlet, corre parallelo così ognuno dei due ha i suoi spazi. Hanno anche un rifugio suddiviso in due, su tre livelli, finestre, balcone collegati tramite i tunnel alla veranda. Il sistema di cancelli del recinto della Omlet permette a Wendy di lasciar girare entrambe per casa. Quella che una volta era la sala da pranzo di Wendy, ora è diventata la stanza giochi dei conigli con la gabbia, alcuni scalini e dei tunnel in modo che possano divertirsi. Entrano a turno e Wendy lascia la porta aperta perché non abbiano troppo caldo.

La mattina, prima di andare al lavoro, prepara un’insalata per conigli: Cavolo verde, cavolo nero o verdure di stagione e un mix di erbe come prezzemolo, menta e basilico. In estate raccoglie foglie fresche e petali di rosa. Hanno 3 o 4 diversi tipi di fieno tra cui scegliere nel recinto e come premietto Wendy preferisce dar loro biscotti per conigli o fragole che adorano.

Dalle sue tristi esperienze, Pixie è rifiorita grazie alle amorose attenzioni della sua padrona che ha capito il suo passato e ha ricostruito la fiducia. E Jensen ha una nuova partner, Tinkerbell, una mini Rex dagli occhi azzurri. Wendy adora i suoi tre bellissimi conigli ma in special modo Pixie. E’ una sopravvissuta.

“Praticamente tutti i giorni mi fa piangere. E’ così amorevole e attenta, è incredibile come possa aver perdonato gli esseri umani.”

 

 

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Gli animali possono seguire una dieta vegana?

Alcuni animali tra cui i conigli e porcellini d’india sono naturalmente vegani. Criceti e gerbilli, sebbene onnivori possono optare per una dieta vegana se le proteine vengono fornite da piante e vegetali. Altri, inclusi gli onnivori cani e i puri carnivori come i gatti, difficilmente si adatteranno ad una dieta senza carne.

Tutti gli animali devono soddisfare delle necessità nutrizionali. Ma questo non significa che non possiate avere un cane vegano. I gatti vegani invece sono molto più difficili.

Il cane può seguire una dieta vegana?

Se aveste appena scoperto una nuova specie animale e doveste capire che dieta segue, potreste intuire molto dalla sua dentatura. I denti del cane, come quelli dell’orso dicono molto chiaramente che sono animali onnivori – ossia mangiano sia carne che verdure. Se il cane è un lupo addomesticato, allora vi sarete fatti un’idea della loro dieta naturale.

Ciononostante, come dimostrano i panda, un mangiatore di carne può a volte adattarsi perfettamente ad una dieta vegan. I denti del panda sono simili ai denti di qualunque altro orso – lunghi canini per mangiare carne e molari per schiacciare le piante. Eppure i panda mangiano solo bamboo. Per cui, se un orso può essere vegano, anche un cane può diventarlo?

La risposta è si – ma è un si con molti però! Un cane necessita di una dieta che contenga i grassi e le proteine che provengono dalla carne. E’ pericoloso ignorare le necessità basilari e dargli da mangiare solo quello che volete. Alcuni cani hanno uno stomaco delicato e una dieta con pochi grassi e molte fibre può causare problemi di salute molto seri. Non bisognerebbe mai somministrare una dieta senza carne senza prima aver sentito il parere di un dietologo professionista.

Il collagene, l’elastina e la cheratina che si ritrovano in una dieta a base di carne non sono facilmente rimpiazzabili da degli equivalenti vegani. Il cane ha anche bisogno di una ‘catena lunga’ di grassi omega-3 che si trovano nei prodotti animali come le uova, pesce e alcune carni. I grassi omega-3 vegani non sono lo stesso di quelli derivati animali.

Questo crea dei grattacapi ai proprietari di cani vegani. Eppure ci sono dei prodotti sul mercato che affermano che il cane può vivere felicemente seguendo una dieta senza carne. Prima di buttarvi a capofitto, è essenziale chiedere il parere di un professionista esperto. Di solito il compromesso è la scelta migliore – una dieta vegana con degli inserimenti di derivati animali essenziali. I grilli ad esempio possono fornire moltissimi aminoacidi e cheratina che mancano in una dieta vegana e sono al 65% proteine.

Il gatto può seguire una dieta vegana?

Un approccio basato sul compromesso è ancora più importante se si tratta di gatti. Rientrano negli animali prettamente carnivori e ricavano tutti le esigenze alimentari dagli altri animali.

Il problema principale che si incontra riducendo la carne nella dieta dei gatti è che a differenza di altri mammiferi (inclusi i cani), i gatti non possono produrre alcune proteine. Le devono assorbire dalla carne e dal pesce. Gli aminoacidi sono un altro problema – i gatti che sono carenti in derivati animali come la taurina ad esempio, sono soggetti a problemi di cuore.

Anche una dieta vegana rafforzata non è sicura e non può essere consigliata. Guardate la situazione da un altro punto di vista e immaginate di nutrire un coniglio solo con carne e capirete all’enormità – anche etica – di cui si parla.

Ci sono alcuni prodotti ‘di carne’ sviluppati in laboratorio che sono in studio con in mente i proprietari di gatti vegani e vegetariani. Però non è ancora sicuro se e quando arriveranno – e resteranno – sul mercato

Per molti proprietari di animali vegani si sono grosse implicazioni etiche su come nutrire gli animali con cui vivono. Ma l’etica include anche di tener in conto anche le loro esigenze nutrizionali ed è praticamente impossibile risolverle se si tratta di gatti. Se riuscirete a ridurre e non eliminare la carne nella dieta del gatto, sarà sicuramente l’opzione più sicura.

I 10 animali vegani da tenere a casa

Naturalmente ci sono molti altri animaliche non si nutrono di carne o che mangiano carne ma che si possono adattare ad una dieta senza. Eccone dieci.

1. Conigli. Nessun problema con loro – i conigli sono dei vegani felici, la loro dieta si basa su fieno e verdure. Potete dedurne che le palline che espellono e poi mangiano, non sono altro vegetazioni semi-digerita.

2. Porcellini d’india. Come i conigli, questi incredibili animaletti si basano su una dieta che è al 100% vegana.

3. Criceti. La maggior parte dei proprietari di criceti nutre questi animali con prodotti acquistati in negozio specifici per criceti e non necessariamente conoscono gli ingredienti. In ogni caso i cibi vegetariani e vegani per criceti sono già a disposizione.

4. Gerbilli. Come i criceti, i gerbilli sono degli onnivori che però possono felicemente seguire una dieta vegana. Tendono ad essere delicati di stomaco per cui nutriteli con del pellet di buona qualità. Troppa verdura fresca può causare loro problemi.

5. Topi. Sebbene in natura mangino praticamente di tutto, possono seguire una dieta vegana; è comunque meglio dar loro un mix già pronto preparato specificamente per loro. In questo modo sarete sicuri che non abbiano deficit di vitamine e minerali.

6. Ratti. Sono i più onnivori tra i roditori ma se li nutrirete con un mix vegano fortificato con tutti i nutrienti di cui necessitano, saranno a posto. In effetti i ratti che tendono a mangiare troppi grassi animali tendono a ingrassare e a morire prematuramente.

7. Galline. Se guardate una gallina che razzola libera, presto vi sarà chiaro che mangia di tutto – erba, scarafaggi, vermi e qualunque cosa si trovi nel vostro orto se non prestate attenzione! La maggior parte dei mangimi emulano questo mix di piante e prodotti animali. E’ comunque possibile acquistare dei prodotti vegani e prove circostanziali indicano che non crea problemi. Produrranno però meno uova e non potrete impedire loro di raspare per cercare i vermi e insetti anche se la lettiera è vegana!

8. Parrocchetti e pappagallini. I vegani non avranno problemi a confrontarsi con parrocchetti e pappagallini a meno che non vogliate farli covare. Per covare le uova le femmine hanno bisogno di un incremento di proteine di solito fornito da un pastone a base di uova o carne cotta. Ci sono alternative vegane disponibili.

9. Fringuelli. Molte specie di fringuellidi amano vermi e insetti come premietti ma non sono una parte essenziale della loro dieta. Possono vivere con un mix di semi e verdure fresche.

10. Per i fan dei rettili. Quando si pensa ai serpenti e alle lucertole probabilmente vi viene in mente l’immagine di topi morti o grilli condannati a una triste fine. Eppure ci sono alcuni rettili che hanno una dieta al 100% vegana come ad esempio la popolare Iguana verde. E’ importante dar loro le giuste verdure per mantenerle in salute ma la carne non sarà un problema.

Non mancano gli animali che sono vegani. Ma far seguire una dieta vegana a un cane o un gatto può essere una soluzione complessa. Per tutti gli animali una dieta bilanciata che si adatti alle loro necessità nutrizionali deve essere il vostro primo obiettivo.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Alimenti


Conigli aggressivi: cose da sapere e come intervenire

Di solito i conigli sono creature pacifiche che amano giocare e socializzare con i loro umani. Ma che fare se iniziano a mostrare dei segni di aggressività? E’ difficile vedere il tuo animale stressato ed è naturale cercare di aiutarli. Qui riportiamo una serie di azioni che aiutano a minimizzare i comportamenti sgraditi dei conigli per poter nuovamente godere del tempo trascorso assieme!

Cosa si intende per comportamento aggressivo?

Ci sono due principali modalità aggressive nei conigli, quella più tipica è il comportamento difensivo del territorio. Se il coniglio vi morde quando tendete la mano verso la gabbia o la recinzione, è quasi certamente un aggressione di difesa territoriale. Un altro tipo di comportamento aggressivo avviene quando i conigli – ad esempio se lottano tra loro fino a ferirsi.

Può essere sconvolgente vedere il proprio coniglio che combatte e si ferisce ed è difficile capire cosa fare. Qualche scaramuccia è normale tra animali ma se vedete del sangue sul pelo o nella gabbia allora significa che la rabbia sta andando fuori controllo e i morsi diventano cattivi.

Come gestire le aggressioni territoriali e i morsi

Se il coniglio vi morde la mano – o cerca di farlo – cercate di valutare come e quando vi avvicinate a lui. La gabbia spesso è un rifugio ed è vista come ‘luogo sicuro’ dove il coniglio trascorre la maggior parte del tempo. Se vi inserite inaspettatamente è naturale che si spaventi e si metta sulla difensiva. I conigli sono animali da preda e in natura diventano particolarmente nervosi se ‘messi alle strette’ nel loro luogo sicuro!

Potreste provare ad interagire con il coniglio in un’area che non sia la gabbia ma magari un recinto o un’area gioco, dove avrete più probabilità di avere un’interazione felice e pacifica. Provate a sedervi nel recinto con il coniglio ogni giorno per qualche ora e poi cercate di avvicinarlo con dei bocconcini. Dopo del tempo trascorso in questo modo, scoprirete che il coniglio si affeziona a voi sempre più e le aggressioni diminuiranno.

Passando del tempo con il coniglio in questo ambiente che non è la gabbia, comunicate al vostro amico che non siete un predatore e che si può avvicinare a voi senza paura. Una volta stabilita la fiducia, potrete avvicinarvi anche alla gabbia senza problemi.

 

Come intervenire nei comportamenti aggressivi tra conigli

Se avete notato che i conigli si scontrano tra loro e non sono le classiche scaramucce per gioco, dovreste domandarvi se lo spazio che hanno a disposizione è adeguato. Può essere che i conigli siano cresciuti rispetto a quando li avete presi e la loro casetta che una volta era spaziosa adesso è troppo piccola per due. Magari durante l’inverno hanno trascorso poco tempo nel recinto e si sono troppo ‘legati a casa’. La claustrofobia colpisce sia gli umani che i conigli!

Qualunque sia il motivo del malumore dei conigli, è importante che nella loro gabbia si sentano rilassati e a proprio agio. Se hanno più spazio a disposizione i conflitti si attenuano. I conigli sono animali territoriali e oltre ad avere degli spazi condivisi, ognuno deve avere i suoi spazi

Cercate di distrarre i conigli rissosi battendo le mani. Il rumore li distrarrà e magari gli insegnerà a non combattere. Un coniglio particolarmente aggressivo potrebbe essere dissuaso spruzzandogli dell’acqua sul muso – ma non è una cosa da fare frequentemente, per cui se dopo le prime spruzzate, non si notano grandi differenze, bisogna passare al piano B.

Se decidete di investire in una gabbia più ampia e i conigli continuano a mostrare comportamenti aggressivi, potreste doverli separare in due distinte gabbie. Ecco il piano B!

I benefici della sterilizzazione

La sterilizzazione (anche nota come castrazione) è il termine che indica l’operazione chirurgica per evitare che gli animali abbiano dei cuccioli. Se i conigli provengono da un negozio di animali, è probabile che siano già stati sterilizzati – ma se li avete presi da amici, è una buona idea portarli dal veterinario per la sterilizzazione.

Se il coniglio non è stato sterilizzato, è molto probabile che sia più aggressivonei vostri confronti e nei confronti degli altri conigli con cui condivide la gabbia.

E’ comune tenere conigli maschi o femmine a coppie dello stesso sesso e questo può portare a delle faide senza fine. I conigli possono battersi per vedere chi è il dominante nel territorio condiviso ma questi scontri sono meno probabili se saranno sterilizzati.

Allo stesso modo, se avete deciso di tenere un maschio e una femmina insieme è una buona idea sterilizzarli dato che possono arrivare ad avere fino a cinquanta cuccioli in un anno! Cinquanta conigli può sembrare accattivante ma considerate le difficoltà di tenere tutti questi animali!

Ci sono altri benefici correlati alla sterilizzazione oltre alla riduzione dell’aggressività come la riduzione del rischio di contrarre un cancro alle ovaie o ai testicoli. I conigli sterilizzati inoltre sono più facilmente addestrabili e generalmente più socievoli.

Se lo avete portato a casa da poco tempo, gli ci vorrà un po’ per abituarsi al nuovo ambiente e sentirsi a suo agio. E’ normale che agli inizi un animale si senta nervoso e inquieto e questo può portare agli inizi ad alcuni comportamenti aggressivi, tra cui il mordere.

E’ importante capire che il coniglio è più spaventato di voi e che se vi ha morso, questo non significa che non sarà il vostro miglior amico! Se avete dei dubbi su come stabilire un contatto con il coniglio, parlatene con un amico che ha più esperienza o cercate delle notizie nelle varie guide disponibili on line.

Ricordate che avere un coniglio è incredibilmente gratificante e che vale la pena passare del tempo ad addestrarlo. Fintanto che avrà abbastanza spazio e nessun rivale aggressivo, sarà calmo e coccolone, proprio come lo avete sempre desiderato.

 

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia


Posso tenere le galline insieme ad altri animali?

Un cane nero guarda un nido di gallina nel pollaio Eglu Cube

Quando si considera se prendere o meno delle galline, è importante tenere in considerazione gli animali che già avete a casa. L’esempio più ovvio sono cani e gatti che a volte si lasciano sopraffare dall’istinto. Ad ogni modo gli animali possono andare d’accordo a patto che si definiscano delle regole base.

Galline e cani

Un Golden Retriever seduto all’esterno vicino ad una gallina

Se hai un cane, la prima cosa da considerare è il suo temperamento. Si lancia spesso all’inseguimento di conigli o cervidi quando siete in passeggiata? Come reagisce con gli uccellini in giardino? Se il cane tende a predere il controllo in queste situazioni allora bisognerà tenerlo in considerazione se vorrete tenere anche delle galline. Allo stesso modo se la sua reazione è più rilassata, allora potrebbe mostrare meno interesse nei confronti del pollaio.

La situazione idilliaca si trova nel mezzo quando il cane è interessato alle galline e trascorre del tempo guardandole e interagendo senza però inseguirle “per ucciderle”. La cosa importante è che il cane comprenda che le galline fanno parte del branco e non sono qualcosa da cacciare. Deve capire che sono animali fragili e che un gioco rozzo è fuori questione con loro.

Insegnare al cane ad andare d’accordo con le galline

Potete insegnare al cane che le galline fanno parte della famiglia, facendogli vedere che trascorrete del tempo nel pollaio – inizialmente teneteli separati con una rete per polli. Molte razze di cani sono naturalmente caute con i piccoli animali e una volta che le avranno considerate come parte del gruppo, saranno protettivi con loro. Il comportamento desiderato è simile al cane che annusa le galline e non un cane che si getta su di loro per giocare.

Una delle principali considerazioni quando si tratta di cani e galline è di valutare il temperamento del cane e la sua razza. I cani da caccia come i greyhound e i beagle dovranno lottare con il loro istintivo bisogno di caccia se una gallina gli svolazzerà intorno e quindi non bisognerà mai lasciarli soli con loro. Al contrario i cani da fattoria come i cani da pastore hanno un istinto protettivo e sarà difficile che facciano del male alle galline.

Non ci sono garanzie sul fatto che andranno d’accordo ma se passerete del tempo cercando di farli conoscere, sarete sulla buona strada. Come per tutti gli addestramenti con il cane, potrebbe essere un percorso lungo da affrontare, anche di qualche settimana per cui nel frattempo mettete una barriera tra il cane e le galline prima di farli incontrare faccia a faccia. Quando li farete incontrare, all’inizio tenete il cane con il guinzaglio corto.

Gatti e galline

Per i gatti è una storia completamente diversa dai cani – è più difficile prevedere cosa faranno e sono molto meno addestrabili. Per fortuna, però è difficile che scambino una grossa gallina per una preda. Molti contadini confermano che i gatti non hanno alcun interesse nel cacciare le galline e che invece sono interessati a topi e uccellini. Quando si tengono delle galline, è normale avere qualche topo ogni tanto e la presenza di un gatto ne limiterà il numero.

Anche se la maggior parte delle galline è troppo grossa da cacciare, molto dipende anche dalla razza delle galline e dalle dimensioni del gatto. Se vedete che il gatto inizia ad infastidirle, un pollaio e una recinzione robusta risolveranno il problema. Questa è comunque una buona idea perché anche se il vostro gatto va d’accordo con le galline, non è detto che anche il gatto del vicino ci vada d’accordo! La risposta ideale qui è Eglu, un pollaio super sicuro che ha anche la sua recinzione.

Galline e porcellini d’india

Magari avete già una casetta e una recinzione per porcellini d’india in giardino e anche se per le galline non è un problema, non è raccomandabile far condividere gli spazi a questi 2 gruppi di animali. Ci sono varie ragioni tra cui il fatto che i topi saranno presto attirati dal cibo e potrebbero attaccare i porcellini. Un altro motivo è che una volta stabilito l’ordine di beccata tra le galline, si beccheranno tra loro e anche gli altri animali intorno. Questo potrebbe causare dei seri danni ai porcellini d’india che non hanno penne per proteggersi.

Galline e conigli

I conigli possono essere degli ottimi compagni per le galline se li inserite da giovani. All’interno del recinto dovrete assicurare cibo e attrezzature adeguate alle due specie.

I conigli per esempio necessitano di uno spazio pulito dove dormire per cui dovrete fare pulizie più frequentemente. Dovrete anche assicurarvi che nel pollaio sia i conigli che le galline abbiano i propri spazi e la propria privacy. Potete separare il recinto in tre aree, una per alloggiare le galline, una per i conigli e poi uno spazio comune.

Avere una recinzione ampia e sicura farà stare le galline al sicuro e lo spazio farà sì che non litighino tra loro o con i conigli.

Galline e altri animali

Le galline vanno felicemente d’accordo con le capre e con le femmine delle anatre (i maschi tendono a bullizzarle). Ironicamente non vanno d’accordo con gli uccelli in voliera. Mangeranno tutto ciò che cade a terra ma beccheranno anche gli altri uccelli e potrebbero attrarre topi e gatti che sarebbero un problema per gli uccelli più piccoli.

I piccoli mammiferi come i gerbilli e i criceti non dovrebbero mai essere tenuti in gabbia con le galline. Potrebbero beccarli e ucciderli.

Seguendo queste poche regole di base, sarete in grado di far convivere diverse specie felicemente!

Un coniglio marrone salta dietro ad una gallina

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Animali da compagnia