The Omlet Blog

Pica delle piume – perché succede e come evitarlo

Le galline hanno una gerarchia ben definita. Ognuna sa esattamente chi comanda. Da qui viene il termine ‘ordine di beccata’.

Nella vita quotidiana delle galline, una beccata occasionale e delle piccole risse sono perfettamente normali. Ma quando le beccate escono dal controllo, in breve vi ritroverete con delle galline mezze spennate e terribilmente tristi sul loro trespolo.

Episodi di prepotenza si innescheranno sempre quando introdurrete nuovi esemplari nel gruppo. Questo comportamento contribuisce a definire il nuovo ordine di beccata e tutto tornerà alla normalità nel giro di pochi giorni.

Le galline possono anche beccarsi da sole con lo stesso risultato – la perdita delle penne. In ogni caso vi farà piacere sapere che in entrambi i casi – che si becchino da sole o l’un l’altra – il problema si risolve abbastanza facilmente.

Sovraffollamento del pollaio

Nel momento in cui lo spazio non è sufficiente, le galline inizieranno a beccarsi a vicenda. L’unica situazione in cui accettano di stare tutte vicine è quando si sistemano per la notte. Il sovraffollamento causa stress e lo stress porta a comportamenti violenti. Inizia con il beccare e in generale con l’attaccare chiunque sia inferiore in ordine di beccata nel pollaio.

In questo caso, fornire più spazio, è sempre la soluzione. Lo spazio minimo richiesto per gallina dipende dalle dimensioni della razza allevata ma comunque è sempre meglio lasciar loro il più spazio possibile. Come regola generale, avrete bisogno di almeno 2 o 3 metri quadri (0.2 o 0.3 metri quadri) per gallina nel pollaio e almeno 8 o 10 metri quadri (0.8 a 1 metro quadro) per gallina nel recinto. Questo comunque è il minimo indispensabile. Se possedete un Eglu Go che accoglie fino a quattro galline, sei sono chiaramente troppe. Due invece è perfetto.

Anche un pollaio troppo riscaldato può causare il problema della pica delle piume dato che il calore rende la pelle delle galline pruriginosa e fastidiosa. Troppa luce ha lo stesso effetto; anche se questo è un problema che di solito affligge le galline negli allevamenti intensivi per aumentare la produzione di uova.

Quando le galline vedono rosso

Una gallina può diventare vittima della pica se non sta bene. A volte le galline si rivoltano nei confronti di una compagna in difficoltà. Se avrà la possibilità di trovare un angolo tranquillo dove nascondersi, avrete modo di intervenire per tempo prima che le cose vi sfuggano di mano.

Se però c’è una ferita, le altre galline vedranno letteralmente rosso. Il sangue è come un magnete per gli uccelli e inseguiranno e beccheranno la ferita beccando le penne tutte intorno, peggiorando la ferita con ovvie conseguenze. La morte non è infrequente in queste circostanze e se una ferita si combina con un ambiente sovraffollato, possono subentrare episodi di cannibalismo.

La gallina ferita dovrà essere isolata dal resto del gruppo finché la ferita non sarà guarita e in forma nuovamente. Se avete una recinzione Walk in per le galline, con un divisorio è un’ottima soluzione per evitare che le altre galline infieriscano su quella ferita.

Potrete agevolare il processo di guarigione applicando delle lozioni e delle creme anti beccaggi. Ce ne sono vari tipi nel negozio Omlet.

Le galline e i vampiri

Nel 99% dei casi, una gallina che si becca e si spiuma da sola ha dei parassiti. I colpevoli di solito sono gli acari, piccoli vampiri che vivono sulla pelle delle galline e creano prurito. I pidocchi e le pulci hanno lo stesso effetto, Una gallina infestata non solo apparirà sporca e malridotta ma avrà anche una cresta cascante e sarà apatica.

C’è un tipo di parassita, l’acaro delle penne che mangia le radici delle penne causandone la caduta. Tutti questi nemici delle galline possono essere tenuti a bada utilizzando uno spray o un medicamento spalmabile.

Se la dieta delle galline è povera di proteine (cosa che non accadrà mai se verranno alimentate con del buon pellet), le cercheranno altrove. Insetti e altri invertebrati sono delle buoni fonti di proteine; ma lo sono anche le penne. Se la pica affligge il vostro gruppo, la dieta è un’altra cosa da aggiungere alla lista se si vuole risolvere il problema.

Quando si tratta di deposizione

Se le vostre galline fanno uova marroni, ci sono prove che suggeriscono che potreste avere maggiori problemi di pica rispetto alle galline che depongono uova bianche. Sembra strano e la scienza non è certa ma studi osservazionali sono giunti a questa conclusione. Resta comunque un problema diffuso soprattutto in grossi allevamenti a scopi commerciali mentre per chi alleva galline nel cortile di casa non avrà grossi problemi…

Nella maggior parte dei casi di pica e deplumazione potrete risolvere il problema semplicemente intervenendo. Lasciate spazio alle galline e lasciatele becchettare libere e il problema si risolverà da solo.

This entry was posted in Galline