The Omlet Blog

Cinque motivi che rendono i pappagallini degli ottimi animali da compagnia

Il pappagallino è l’uccello da compagnia più popolare nel mondo. Quando il primo esemplare è stato importato in Europa dall’Australia nel 1840, sono subito diventati delle star. Le motivazioni del loro successo sono ovvie a tutti quelli che hanno avuto la possibilità di passare un po’ di tempo con loro. Sono dei pappagalli in dimensioni ridotte ma con tutta la personalità dei loro cugini grandi – intelligenti, colorati e con la stessa magica abilità di imparare a parlare… a volte!

1. I pappagallini non hanno bisogno di molte cure

E’ facile prendersi cura di un parrocchetto ed essendo piccoli, hanno anche un appetito modesto e quindi incidono in maniera minima sul budget familiare. La loro dieta si basa sui semi e, se sceglierete una marca di buona qualità senza coloranti o additivi chimici, staranno benone. Aggiungete anche delle verdure fresche e altri ortaggi ma in piccole quantità.

Questo rispecchia la loro dieta nella selvaggia Australia. Si riuniscono in grandi gruppi per cercare i semi. La maggior parte sono freschi ed è per questo che anche in cattività i semi dovranno essere più freschi possibile.

In termini di attrezzatura, una gabbia adeguata e gli accessori di base sono sufficienti. Potete dar loro dei giochi semplici con cui intrattenersi come le palline da ping pong e delle campanelle. Tutto a buon mercato e festoso.

2. I pappagallini hanno delle fantastiche personalità

Belli come un canarino o come un fringuello che però non si possono addestrare oltre il livello di posarsi sul dito. I parrocchetti invece imparano tanti trucchetti dal posarsi sulla mano quando li chiamate, fare i tunnel, andare sullo skateboard e manovrare una pallina tra gli ostacoli.

La chiave per insegnare loro tutte queste cose sta nel rapporto che riuscirete ad instaurare con loro. E’ qualcosa che va al di là del semplice addomesticamento – è un’amicizia uomo-uccello, il tipo di connessione che potete instaurare solo con un animale intelligente. I pappagallini non sono i soli – l’intera famiglia dei pappagalli è nota per la materia grigia. Ma in un uccellino piccolo come un pappagallino, la sua intelligenza sembra ancor più incredibile.

3. I pappagallini possono parlare!

I pappagallini parlano incessantemente con varie modulazioni che imparerete a riconoscere. Non tutto il ‘parlato’ consiste in parole riconoscibili – infatti molti, se non quasi tutti gli uccelli non usano parole umane. Ma non ha grande importanza. E’ davvero divertente se il pappagallino impara alcune parole o frasi ma anche senza il loro chiacchiericcio è fonte di piacere.

Le femmine sono meno predisposte dei maschi a parlare. Di questi, almeno la metà capisce le parole. Avranno più possibilità di apprendere a parlare se insegnerete loro nei primi nove mesi. Alcuni richiedono tempo e sforzi mentre altri sembrano assorbire con relativa facilità. Di solito parlano dopo una buona mangiata o una seduta di esercizi. Il pappagallino si posizionerà sul suo trespolo e inizierà a parlare. Il gorgoglio, fischi, e gli schiocchi che intermezzano i discorsi saranno un piacevole sottofondo durante la giornata.

4. I pappagallini non amano andare dal veterinario!

In altre parole i pappagallini sono in salute e di robusta costituzione. Finché hanno a disposizione una dieta sana, un ambiente pulito (le gabbie devono essere ripulite una volta ogni due settimane), non avranno necessità del veterinario.

Nelle rare occasioni in cui non stanno bene, trovano il modo di comunicarvelo. Smettono di parlare incessantemente e dormiranno durante il giorno e resteranno mogi sui loro trespoli. Naturalmente hanno delle potenziali malattie come tutti gli altri animali. Controllateli tutti i giorni – se sono allegri e chiacchieroni come sempre, tutto bene. Se avete dei dubbi, correte a visionare la nostra lista dei possibili problemi, e parlatene con il veterinario. Se siete fortunati, non vi avrà mai visti prima!

5. I pappagallini hanno infinite colorazioni

Sebbene ci siano tre combinazioni di colorazioni di base – verde e giallo, blu e bianco, o un mix di questi – la varietà delle combinazioni è incredibile. In alcuni il bianco domina mentre in altri esemplari i colori esplodono come fiori su una distesa di neve. Alcuni uccelli hanno dei colori primari brillanti e accesi mentre altri hanno dei colori pastello che sbiadiscono fino a diventare evanescenti. Ci sono pappagallini completamente gialli, altri tutti bianchi, alcuni in tinte bianco e nero e naturalmente i classici verde e giallo che sono esattamente come i loro cugini australiani.

Qualunque sia la varietà di parrocchetto che porterete a casa, potete stare certi che avrete un uccellino con tanta personalità da farne dodici. E inizierete un’amicizia duratura perché un pappagallino ben curato può vivere fino a 15 anni. Divertitevi assieme!

This entry was posted in Pappagallini