The Omlet Blog

Come fare un controllo sullo stato di salute della galline

In qualità di proprietari di galline, siete responsabili del loro stato di salute e del loro benessere. Fornendo loro un ricovero igienico, tanto spazio, buon cibo e giochi divertenti. State facendo il massimo per prevenire malattie e parassiti. Sfortunatamente questo non significa che non accadrà mai nulla di male alle galline.

Gli incidenti capitano e, proprio come per gli esseri umani, a volte le galline si ammalano. In quanto animali da preda, sono molto abili nel nascondere i segnali di dolore e debolezza per cui mentre mostrano solo un po’ di disagio, magari sono seriamente malate.

Dopo aver trascorso del tempo con le galline ed aver imparato a conoscerle, saprete facilmente riconoscere qual è il loro comportamento normale e i segnali che invece mostrano che sono un po’ sotto tono ma per essere certi di identificare i problemi rapidamente, è bene effettuare dei controlli regolari. Vi suggeriamo di fare questo controllo da becco a coda almeno una volta a settimana – scorrete la lista:

Occhi

Gli occhi delle galline devono essere puliti, vivaci e completamente aperti. Non devono avere secrezioni o sembrare asciutti o acquosi e lacrimosi.

Naso

Le nari o narici come vengono chiamate per le galline devono essere pulite senza crosticine o secrezioni.

Becco

Il becco delle galline dovrebbe essere liscio senza fratture o altri danni. Il sotto e il sopra si allineano, con il sopra leggermente più lungo. Le galline in salute tengono il becco chiuso per la maggior parte del tempo.

Cresta

Una gallina adulta che non è in cova o in periodo di muta deve avere una cresta dritta e di un bel colore rosso. Posizionata secondo gli standard di razza, ad esempio se la cresta nella razza è prevista eretta, non dovrà apparire pendente o raggrinzita.

E’ particolarmente importante verificare lo stato di salute di cresta e bargigli in inverno dato che sono soggetti a congelamenti. Le creste più grosse possono essere protette spalmando ogni giorno un po’ di vaselina.

Gozzo

Quando la mattina le fate uscire, il gozzo dev’essere vuoto dato che hanno trascorso la notte a digerire cibo. Dopo aver mangiato, il gozzo sarà sodo ma non troppo duro. Se non si svuota mai e l’alito della gallina è puzzolente, potreste avere a che fare con un gozzo ostruito.

Penne

A meno che non siano in muta, le galline devono avere delle penne lucenti e un piumaggio completo. Zone senza penne oppure penne arruffate possono essere il sintomo di parassiti o di problemi comportamentali nel gruppo. E’ importante che sappiate riconoscere la muta dato che avviene almeno una volta l’anno e non deve essere confusa con altri problemi alle penne.

Zampe e piedi

Controllate le squame sulle zampe e assicuratevi che siano lisce e che siano aderenti all’osso della zampa. Delle squame sollevate o secche possono indicare un’infestazione di acari. Verificate anche la base delle zampe e togliete lo sporco per controllare che non ci siano delle ferite o delle macchie nere che possono causare disagio e poi degenerare in infezioni potenzialmente fatali come la pododermatite.

Orecchie

Una gallina in cova ha delle orecchie color rosa, ampie e umide, mentre in una gallina anziana sono più asciutte e di colore più pallido. Non dovrebbero mai sporgere o avere ferite perché le altre galline potrebbero beccarle se vedessero del sangue.

Acari e pidocchi amano la zona delle orecchie per cui è particolarmente importante controllare che non ci siano delle macchioline nere o irritazioni della pelle.

Deiezioni

Un vassoio estraibile per le deiezioni posizionato sotto i posatoi come nei pollai Eglu, vi consente di ispezionare gli escrementi delle galline quando pulite il pollaio. Gli escrementi devono essere solidi e di color marrone scuro con un po’ di bianco. Una parte più liquida tutt’intorno. A volte variano a seconda dell’alimentazione ma se le deiezioni sono molto liquide o se hanno tracce di sangue, significa che qualcosa non va.

Se seguirete questa lista e verificherete regolarmente ogni gallina, sarete a buon punto per verificare eventuali problemi di salute per tempo. Alcuni potrete curarli direttamente a casa, come alcuni parassiti o ferite di poco conto ma se non siete sicuri è sempre meglio consultare un veterinario. Potete leggere di più sui comuni problemi di salute delle galline sulla nostra guida.

This entry was posted in Galline