Fino al 20% di sconto per il Black Friday!   : :   Termini e condizioni.
Limited availability due to high demand. Please see our Stock Availability page for more information.

The Omlet Blog

Giornata Mondiale dei Criceti – 10 ragioni per cui i criceti sono ottimi animali da compagnia!

La Giornata Mondiale dei Criceti, il 12 aprile prossimo è imminente ed è sicuramente un’occasione perfetta per festeggiarli. Ci sono molte ragioni per cui si decide di optare per un criceto. Eccone 10:

1. I criceti sono socievoli!

I criceti dorati, una volta abituati e addomesticati, creano dei forti legami con i loro proprietari. Anche se non amano la compagnia dei loro simili, si affidano ai loro amici umani per compagnia ed interazione. I criceti cinesi possono affezionarsi molto ai loro padroni anche se vivono bene anche in gruppi (a differenza dei dorati). La taglia relativamente grande dei criceti dorati, li rende più facili da manipolare rispetto alle razze più piccole.

2. E’ facile occuparsi dei criceti

Un criceto non ha bisogno di niente durante le sue scorribande notturne e in termini di attrezzature, tutto ciò che serve è una gabbia adatta con alcuni giochi.

3. Dar da mangiare ad un criceto non è caro

Sebbene i criceti tendano ad immagazzinare tutto il cibo nelle loro guance, questo non        Foto di Lucas Pezeta da Pexelssignifica che siano ingordi!

I criceti semplicemente accumulano il cibo nel loro posto preferito e mangiano una data quantità ogni giorno. Il sacchetto di cibo essiccato durerà varie settimane, specialmente se aggiungerete al menu delle fettine di frutta fresca e della verdura.

4. I criceti sono robusti!

Questi piccoli roditori sono generalmente robusti nel corso delle loro brevi vite a patto che siano tenuti in gabbie adatte e nutriti con una dieta perfetta per loro. Il rischio principale a cui sono soggetti è di ferirsi in caso di caduta, ecco perché devono essere maneggiati con cautela.

5. I criceti amano esplorare

Sempre curiosi, i criceti amano entrare ed uscire dalla loro ruota. Se creerete un recinto sicuro, amerà girare ed esplorare in ogni angolo. Nascondete dei bocconcini nel recinto o in una palla a rilascio lento e il criceto trascorrerà delle ore divertendosi. Amano anche giocare con scale o in un recinto.

6. I criceti non hanno bisogno di molto addestramento!

Abituare i criceti a restare in mano è l’inizio e la fine dell’addestramento. Non c’è bisogno di insegnargli giochi d’obbedienza o per la pulizia; ecco perché richiedono poca manutenzione.

7. I criceti non occupano molto spazio

Sono piccoli mammiferi e sono adatti anche per piccoli appartamenti.

8. I criceti sono molto puliti

A differenza di altri roditori, i criceti scelgono un angolo della gabbia per fare i bisogni e questo li rende molto facili da pulire. Si puliscono meticolosamente, sempre preoccuparti per il pelo. Per questo voi non dovrete occuparvi di lavarli.

9. I criceti sono rilassanti

Niente turba un criceto. Non abbaiano, non scappano in preda al panico. Gironzolano felici e sono tanto rilassanti da osservare tanto quanto un acquario!

10. I criceti non perdono pelo

Molte persone che soffrono di allergie, assicurano che i criceti non causano problemi. Questo è legato al fatto che non lanciano nell’aria piccole parti di pelo e quindi non sono neppure sui tappeti. Un criceto non causa starnuti!

12 Aprile – Giornata Mondiale dei Criceti

Il 12 Aprile, tutti i proprietari del mondo di criceti festeggiano i loro amici pelosi. Sono uno degli animali da compagnia più popolari al mondo anche se lo sono negli ultimi 90 anni o giù di lì.

La storia dei criceti come animali da compagnia inizia il 12 Aprile 1930, quando Israel Aharoni, uno zoologo e professore alla Hebrew University di Gerusalemme, catturò una femmina di criceto Dorato (o Siriano) e la sua cucciolata ad Aleppo, Siria. Non sapeva che questa femmina sarebbe diventata la progenitrice di TUTTI i criceti dorati!

I criceti vennero tenuti come animali da laboratorio ma alcuni fuggitivi, divennero i progenitori della maggior parte dei criceti siriani selvatici in Israele. I discendenti dei criceti catturati da Aharoni vennero inviati via nave in Inghilterra nel 1931 e la Società Zoologica di Londra ne acquistò un paio nel 1932.

Questa coppia di pionieri furono l’Adamo ed Eva dei criceti britannici – nel 1937, i discendenti di questi roditori vennero dati a degli allevatori privati e questi furono all’origine di tutti i criceti dorati del Regno Unito. Se ne possedete uno, al 99,9% potete essere certi che i suoi antenati risalgono ai criceti dello Zoo di Londra.

Alcuni studi sul DNA mitocondriale hanno confermato che tutti i criceti domestici dorati nel Regno Unito e negli USA, discendono tutti da uno stesso animale – quello catturato nel 1930 da Israel Aharoni.

Questa fratellanza e sorellanza internazionale fra criceti è sicuramente qualcosa che vale la pena festeggiare!

Foto di Silje Roseneng su Unsplash

 

This entry was posted in Criceti


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *