The Omlet Blog

Come fotografare gli animali: i consigli di Omlet

 

Pazienza. Sembra ovvio ma non lo è. Non importa che stiate scattando un ritratto al vostro cane in azione, o che vogliate immortalare il vostro gatto che si rotola in giardino, scoprirete quanto possa essere frustrante avere a che fare con modelli che non comprendono e quindi non obbediscono ai vostri comandi! Armatevi quindi di tanta pazienza e vedrete che prima o poi lo scatto perfetto del vostro pet in azione arriverà. 

Fatevi aiutare. Non solo avere un aiutante vi conferisce un tono professionale, ma farsi aiutare da un amico o un familiare è realmente una mossa strategisca. Mentre ve ne state pronti a scattare, il vostro assistente potrà occuparsi di “dirigere” il vostro animale, catturando la sua attenzione con giochi o crocchettine e facendo quindi in modo di ottenere la posa ed espressione migliore possibile. In base al tipo di foto che desiderate ottenere, potrebbe essere più “facile” ottenere lo scatto perfetto dopo aver giocato e fatto stancare il vostro animale, di modo che sia meno ansioso e agitato.

Sfruttate la luca naturale. Se non siete un fotografo professionale dotato di studio, luci e attrezzatura di alto livello con flash, lenti speciali, e faretti, per i vostri scatti vorrete decisamente sfruttare la luce naturale, all’aperto oppure all’interno ma vicino ad una finestra o ad un balcone. Scegliete un posto con un background relativamente neutro, senza colori o pattern che distraggano dal soggetto della foto. Sperimentate con la luce naturale, più soffusa e romantica al tramonto, o magari dolce e sonnacchiosa al mattino.

Focus sugli occhi. Sembra un piccolo accorgimento ma fa tutta la differenza del mondo: gli occhi sfocati o mossi rovinano l’intero effetto della foto. La macchina fotografica in modalità automatica metterà a fuoco l’oggetto ad essa più vicino, che nel caso degli animali, è solitamente il naso piuttosto che gli occhi. Fate attenzione a questo particolare sooprattutto se state facendo un primo piano!

All’altezza dell’animale. Ok, lo ammettiamo, può non essere il massimo della comodità starsene sdraiati o accucciati per un’ora in attesa dello scatto perfetto. Mettersi all’altezza del vostro animale vi regala delle foto dal look più professionale. Inoltre, provare angoli e punti diversi vi permetterà di scoprire e conoscere tutte le facce del vostro animale! 

Personalità. Lo scopo fondamentale di una foto è far emergere la personalità del soggetto, e lo stesso vale per i vostri animali. Se il vostro gatto è il re dei pigri magari lo vorrete catturare in foto mentre sbadiglia o si stiracchia, mentre se il vostro cane è instancabile e forse iperattivo, la foto perfetta sarà probabilmente mentre salta o gioca al parco. 

Mille mila scatti. La chiave per ottenere lo scatto perfetto si basa sul numero: più scatti del vostro animale in pose e luoghi diversi realizzate, più si alza la probabilità che riusciate a catturare il vostro animale nel momento e con l’espressione migliore. Inoltre, più foto fate, più pratica accumulate e più in fretta migliorerete. Portatevi cellulare o macchina fotografica con voi ogni volta che siete in giro, in vacanza o semplicemente al parco con il vostro pet e fate pratica! Ogni volta che volete scattare una foto, continuate a cliccare e fate altri 20 scatti.

Usate biscottini. Non abbiate paura di corromper…ehm…motivare i vostri animali con dolcetti, biscottini, crocchete o qualsiasi cosa gli faccia gola! Questo trucco non sempre funziona ma provare non costa nulla! Ricordatevi di premiare sempre il vostro animali a fine sessione fotografica, soprattutto se si è comportato “bene”!

Aggiungi un umano. HA volte avere il vostro animale in posa insieme a qualcuno, i vostri figli, un amico, ecc… dà un tocco in più alla foto! Non solo rende lo scatto più speciale, ma la presenza di un essere umano può far emergere un lato nuovo e particolare che magari non conoscevate!

 

Provate ad applicare i nostri consigli e fateci sapere come va! Condividete le foto dei vostri animali sui nostri social con il tag #OmletPets 🙂

This entry was posted in Animali da compagnia