The Omlet Blog

Date Archives: July 2019

Attività da proporre ai vostri bambini da fare con gli animali per le vacanze estive

CUCINATE PER I VOSTRI PET

Una giornata piovosa è il momento ideale per passare del tempo in cucina e preparare qualcosa per i vostri animali. Che ne dite di questi pancakes per cani? O questi bocconcini fatti in casa per criceti? Assicuratevi che la ricetta sia adatta per degli animali e ricordatevi di non eccedere con i bocconcini ai vostri pet.

SCOPRI NUOVI GIOCHI DA FARE CON IL TUO GATTO

Approfittate del tempo libero a disposizione e passate qualche ora a giocare con il vostro gatto. Alcuni gatti adulti avranno già dei loro giochi preferiti per intrattenersi ma questo non significa che non abbiano piacere a stare in vostra compagnia e insieme potreste fare qualche attività divertente. Di solito i giochi di caccia sono i preferiti. Oggetti con suoni e movimenti imprevedibili potrebbero attrarre sicuramente l’attenzione del vostro pet, provate con una piuma da sventolare davanti a loro e trascinatela sul pavimento per fargliela rincorrere.

INSEGNATE AL VOSTRO CANE UN NUOVO COMANDO

Di solito si dice che non è possibile insegnare nuovi comandi ai cani anziani ma non è vero. Con il giusto incoraggiamento potrà imparare nuove cose durante tutta la loro vita ed è un ottimo modo per passare insieme del tempo di qualità.

Che ne dite di insegnare al cane ad abbaiare a comando o fare il morto? Perché non andare al parco per giocare con la pallina? Su Youtube ci sono molti tutorial; riempitevi le tasche di bocconcini. Al termine dell’estate preparerete uno spettacolo per amici e familiari.

PAGHETTA

Perché non chiedere ai bambini di aiutarvi a pulire il pollaio in cambio di una paghetta? I pollai Eglu sono facili da pulire e in poco tempo saranno immacolati. Mandateli anche a prendere le uova e preparate assieme il pranzo!

GIOCHI FATTI IN CASA PER CONIGLI

Potrete trovare tanti giochi per conigli nel nostro negozio, ma se avete voglia di fare qualcosa con i vostri bambini potrete trovare tanti materiali in giardino o in giro per casa.

Individuate un salice e raccogliete dei ramoscelli da inserire in una palla o in una corona. I vostri conigli ameranno giocare e sgranocchiare il legno.

Se avete un vecchio strofinaccio e dei jeans da buttare potreste costruire una bambola di pezza per il vostro coniglio. Usate la creatività per fare qualcosa di bello oppure fate semplicemente un nodo a metà di un tessuto robusto in modo che i conigli corrano intorno e lo strappino in pezzi. Assicuratevi di toglierlo prima che lo abbiano definitivamente distrutto così che non lo ingeriscano.

COSTRUITE UNA CORSA AD OSTACOLI PER CRICETI

I criceti amano correre, saltare e arrampicarsi e vi divertirete a creare una corsa ad ostacoli per il vostro pet. Iniziate coll’individuare una zona sicura della casa dove lasciare libero il criceto, lontano dalle porte e dagli altri animali. Potreste farlo in un box oppure restringere un’area con dei libri o altri oggetti pesanti. Assicuratevi che non cadano addosso al vostro animale.

Potete utilizzare i lego per creare lo schema della corsa a ostacoli. I lego sono anche perfetti per fare i salti e scalini. Usate i bastoncini dei lecca-lecca per costruire una scala o una rampa su cui il criceto potrà arrampicarsi. I bastoncini dei lecca-lecca devono essere ben puliti e fate attenzione ad usare una colla che non sia tossica. Potete anche fare dei tunnel o degli angoli in cui nascondersi con dei rotoli di carta igienica e scatole di carte. Incollateli assieme e create un labirinto con degli ostacoli.

Nascondete dei bocconcini per invogliare il criceto ad esplorare! Iniziate con piccole cose e osservate quali parti gli piacciono di più e poi continuate di conseguenza.

SERVIZIO FOTOGRAFICO

Provate a scattare foto dei vostri animali in vari posti. Appendetele su muri bianchi in casa come se fosse un vero servizio fotografico oppure cercate di fare delle foto in esterni nel giardino. Se il vostro animale accetta di indossare dei vestiti, potreste abbigliarli con vari indumenti e cappellini divertenti e poi metterli in posa per la macchina fotografica. Potreste anche aprire un profilo Instagram per mostrare quanto sia carino il vostro pet. Qui troverete dei suggerimenti per fare delle belle foto.

DIPINGERE LE UOVA

Perché limitarsi a Pasqua per divertirsi con le uova? Fate bollire delle uova e lasciatele raffreddare, prendete l’attrezzatura per colorare e lasciatevi ispirare. Potete scegliere un tema da seguire oppure se siete competitivi potreste chiedere agli amici o familiari di giudicare le varie categorie – ”Più Creativa”, ”Più Colorata”, ”Miglior Uovo” ecc.

ARTE ASTRATTA DA CANI

Lasciate sfogare la creatività del vostro cane e fategli creare un’opera d’arte. Prendete dei colori a-tossici a base d’acqua e colorare le zampe del cane. Con dei bocconcini portate il cane su una tela bianca e fatelo camminare sopra creando un’opera astratta. Appensa sarete soddisfatti del risultato lavategli le zampe con dell’acqua. Sarebbe meglio come attività da svolgere all’aria aperta per evitare di sporcare tappeti e mobili.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Cani on July 26th, 2019 by linnearask


Come prendersi cura dei conigli in estate

L’estate è il miglior periodo dell’anno ma quando le temperature si alzano, è importante assicurarsi che i conigli e le loro casette siano pronte per affrontare il caldo. I conigli sono generalmente animali robusti ma di norma si adattano meglio al freddo che alle alte temperature.

Potreste essere tentati di portare i conigli che tenete all’aperto in casa dove c’è l’aria condizionata per farli stare al fresco ma i bruschi sbalzi di temperatura sono più dannosi che non restare all’aperto. Dovete anche sapere che i conigli possono morire per infarto e dovete essere certi di fare tutto il possibile per prevenirlo.

La gabbia

La cosa più facile da fare per assicurarsi che i vostri conigli stiano bene anche con il caldo intenso è prendere una gabbia adatta e che li faccia stare al fresco. La gabbia Eglu Go ha un doppio isolamento che tiene lontano il caldo e all’interno una temperatura relativamente stabile tutto il giorno. Possiede anche un sistema di ventilazione che smuove l’aria nella gabbia senza creare correnti fastidiose.

Un altro fattore importante è l’ombra. Possibilmente posizionate la gabbia dei conigli in una zona ombreggiata del giardino, possibilmente sotto ad un albero o accanto ad un muro che blocchi i raggi del sole. Se avete varie parti del giardino che sono all’ombra in momenti diversi, l’ideale sarebbe poter spostare di conseguenza la gabbia. Questo è semplicissimo grazie a Omlet e al recinto Zippi e il sistema di tunnel. Se non avete ombra naturale, allora dovrete aggiungere delle coperture alle recinzioni per assicurarvi che i vostri conigli possano stare all’aperto senza il sole diretto.

Cibo e Acqua

Assicuratevi che i vostri conigli abbiano sempre acqua fresca a disposizione in gran quantità. Dovrete cambiarla diverse volte al giorno quando fa molto caldo perché i conigli, esattamente come noi, sono molto più invogliati a bere se è fresca e pulita. Riempite delle bottiglie di plastica con dell’acqua e poi mettetele in freezer per alcune ore. Posizionatele poi all’interno del recinto o nella gabbia in modo che ci si possano stendere accanto quando sono accaldati. Preparate un po’ di bottiglie in modo da cambiarle quando si sono riscaldate.

Ai vostri conigli piacerà mangiare qualcosa di fresco e rinfrescante quando il sole è alto. Provate a sciacquare le verdure per i conigli con dell’acqua fredda prima di portarla al recinto.

Spazzolare

Un’altro accorgimento che potete adottare se pensate che l’estate sia un po’ troppo calda per il vostro amico è di rimuovere il pelo in eccesso. Spazzolateli più regolarmente in estate in modo da essere sicuri che non abbiano strati di pelo in eccesso. Se li vedete particolarmente accaldati, potete rinfrescargli le orecchie con acqua fredda (ma non ghiacciata) con una bottiglia spray. Fate attenzione che l’acqua non scenda nel canale uditivo. Un’altra cosa importante da tenere in conto è che probabilmente i vostri conigli non vorranno essere maneggiati durante le ore più calde della giornata; sarà meglio lasciare le ore dedicate al gioco per la sera.

Fly Strike

E’ anche molto importante conoscere i rischi legati ai morsi delle mosche che durante i mesi estivi sono più frequenti. I morsi da mosca sono causate dalle mosche attratte dal pelo umido, dall’urina e dalle feci che depongono le loro uova nella parte inferiore del coniglio. Una volta nati i vermi, dopo poche ore stanno già mangiando la carne viva dei conigli rilasciando delle tossine nel loro corpo. Queste mosche possono uccidere un coniglio in salute se lo lasciate senza supervisione per uno o due giorni. Se vedete che il vostro coniglio cerca di pulirsi a fatica, verificate il suo posteriore ogni giorno e se notate dei segni di morsi di mosca contattate immediatamente il veterinario. Lo stesso vale per il colpo di calore. Non andate in panico e non immergete il coniglio in acqua fredda; piuttosto trasferitelo in casa in una stanza fresca per cercare di abbassare la temperatura corporea e intanto chiamate il veterinario.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Conigli on July 24th, 2019 by linnearask


Gratis 1 m di recinzione aggiuntiva con tutti i pollai Eglu

Con le vostre galline iniziate con il piede giusto con uno spazio extra protetto che le vostre galline ameranno e che per voi sarà senza costi aggiuntivi grazie alla promozione di Luglio.

Aggiungete semplicemente al carrello un pollaio Eglu con recinzione, inserite il codice promozionale EXTRARUN, e automaticamente aggiungeremo all’ordine l’estensione corretta rispetto al pollaio che avrete acquistato.

Questo significa che se acquisterete il più venduto dei pollai, l’Eglu Cube con 2 m di recinzione, e con le ruote del valore di 849€, riceverete 3 m di recinzione del valore originario di 968€ – con un risparmio di 100€!

Ora le vostre galline potranno godere di uno spazio extra da esplorare e per sgranchirsi le zampe senza costi aggiuntivi per voi.

Termini e condizioni
La promozione per l’estensione di recinzione è valida dal 24/07/19 – fino a mezzanotte del 31/07/19. Dovrete aver acquistato un pollaio Eglu con recinzione. Inserite il codice promozionale EXTRARUN alla cassa e automaticamente verrà aggiunto 1 m di estensione di recinzione al carrello. Questo codice promozionale non può essere utilizzato per avere un semplice sconto sui prodotti acquistati. L’offerta non è cumulabile ad altri sconti in atto o in aggiunta ad altre offerte. Le spese di spedizione non sono rimborsabili. L’offerta è soggetta a disponibilità. Omlet ltd. si riserva il diritto di cancellare l’offerta in ogni momento.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Gatti on July 24th, 2019 by linnearask


Come proteggere le galline dagli acari rossi

Il problema acari rossi

Acari rossi, o Dermanyssus gallinae, sono senza ombra di dubbio i peggiori nemici delle galline da cortile! Sono animali notturni che vivono nelle spaccature e nelle fenditure del pollaio ed escono solamente la notte per nutrirsi del sangue delle galline. Quelli che allevano galline da diverso tempo possono confermare che sono più distruttivi e difficili da eliminare rispetto a tutti gli altri parassiti messi assieme.

Come liberarsi degli acari rossi

Se avete diagnosticato un’infestazione da acari rossi nel vostro pollaio in legno, potete provare alcuni sistemi per liberarvene. Iniziate col pulire in profondità il pollaio. Svuotate la casetta il più possibile in modo da raggiungere tutti gli angoli più nascosti e lavarli con acqua calda. Dovrete poi sostituire le parti in plastica e in tessuto e pulire accuratamente i posatoi, mangiatoie, abbeveratoi e tutti gli altri oggetti sparsi nel pollaio. Assicuratevi di gettare via qualunque oggetto sia infestato.

Se continuate a vedere acari rossi che escono dalle fessure del legno mentre si sta asciugando, provate a igienizzarlo con un’idropulitrice. Lasciate asciugare per 10-15 minuti e poi ripetete l’operazione per eliminare anche gli acari più piccoli. Ripetete finché ad ogni lavaggio usciranno sempre meno acari.

Ancora non sono scomparse completamente? E’ ora di far uso dei prodotti anti-acari. Fate un mix con uno specifico concentrato anti acari e acqua seguendo le istruzioni del produttore ed applicate al pollaio. Abbondate con il prodotto nelle zone in cui gli acari si nascondono (gli angoli e le parti terminali dei posatoi sono le più colpite) ma è importante trattare l’intero pollaio. Quando il legno è completamente asciutto, applicate abbondante polvere anti acari sulle vostre galline, dove dormono e nel loro bagno di sabbia prima di farle rientrare nel pollaio.

In estate sarà opportuno applicare la polvere abbastanza frequentemente e in alcuni casi per liberarvi completamente dagli acari dovrete pulire in profondità il pollaio con detergenti appositi varie volte per circa due settimane. Con l’autunno, gli acari diventano inattivi e non attaccheranno più le galline ma sfortunatamente ricompariranno con l’alzarsi delle temperature in primavera.

Prevenire le infestazioni da acari rossi

Quando si parla di acari rossi, prevenire è sempre meglio che curare e una delle soluzioni che potete adottare per evitare che questi parassiti attacchino le vostre galline è un pollaio che non gli renda la vita facile.

La superficie liscia del pollaio Eglu lascia pochissimo spazio agli acari per nascondersi. Non ci sono angoli o superfici che non possiate facilmente raggiungere con un’idropulitrice e questo significa che con una pulizia approfondita dell’Eglu, vi sbarazzerete sia della polvere che di possibili parassiti. Pulendo l’Eglu regolarmente eviterete che gli acari diventino un problema per voi e le vostre galline e non dovrete spendere soldi continuamente per acquistare prodotti per pulire e disinfettare come con un qualunque pollaio tradizionale.

I pollai Eglu da 15 anni sono la soluzione per tutti coloro che sono stanchi di combattere gli acari rossi dai loro pollai in legno. Ecco alcuni dei commenti più frequenti dei possessori dei pollai Eglu sulle battaglie contro gli acari rossi:

“Ho riflettuto per due anni se prendere o meno un pollaio Eglu ma quest’estate l’infestazione è stata incontrollata. Detesto utilizzare prodotti chimici/insetticidi sulle galline e così ho preso la palla al balzo e l’ho comperato e sono molto soddisfatto.” Sue

“Dopo alcune esperienze terribili con gli acari abbiamo deciso che era troppo e abbiamo optato per un pollaio “eglu anti acari” come pubblicizzato.. All’inizio eravamo trattenuti dal costo ma adesso vorrei lo avessimo preso fin dall’inizio! Non potrei valutare meglio eglu cube della Omlet! Se prima impiegavo 2 ore per pulire e spazzolare il pollaio, ora ci impiego 10 minuti! Non abbiamo più avuto alcuna infestazione di pidocchi da quando abbiamo cube. Lo adoro e anche le galline. Vorrei solo averlo preso prima!” Amie

“L’aspetto essenziale per me è la facilità di igienizzare e pulire le superfici. Non potrei mai comprare di nuovo un pollaio in legno dopo aver lottato con gli acari che si insinuano in tutti gli anfratti e scanalature del legno. Non c’è alcun posto in cui nascondersi per gli acari in un Eglu e pulirlo è veloce e facile. Sono certo che non ci sia pollaio migliore per galline in salute” Neil


Per un periodo limitato abbiamo un pacchetto speciale che è anti acari e parassiti incluso un Rinfrescante per lettiere, aceto di mele organico, polvere d’aglio e l’Omlet Coop-Pourri. Ora disponibile a €22!

L’edizione estiva limitata della Omlet coop-pourri non solo profumerà di buono ma avrà un effetto calmante sulle galline perché contiene tra le altre cose lavanda, menta piperita, basilico, corteccia di cannella, coriandolo, camomilla, aglio, timo finocchio, rosmarino, aneto, origano e calendula, tutti ingredienti che hanno proprietà repellenti per i parassiti. La lavanda ad esempio tiene lontane pulci e pidocchi mentre il coriandolo e l’aneto tiene lontani certi tipi di acari dal pollaio.


La sola idea degli acari vi fa venire prurito? Guardate il video di due vicini di casa che hanno avuto esperienze molto diverse con le galline quest’estate e mostreranno come hanno affrontato l’infestazione da acari:

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Galline on July 19th, 2019 by linnearask


Come il pollaio Eglu Cube mantiene fresche le tue galline

Tenere gli animali al caldo in inverno e al fresco d’estate è uno dei modi migliori per aiutarli a mantenersi in salute. Ma spesso è più facile a dirsi che a farsi. Tradizionalmente, i pollai e le gabbie per conigli sono in legno. Questo ha dei vantaggi: è un materiale facilmente modellabile, è personalizzabile e si presenta bene. Però quando si tratta di avere a che fare con le condizioni climatiche lascia molto a desiderare. Il legno non è un grande isolante termico e questo significa che se fuori fa caldo, in breve tempo, il caldo si trasferirà anche all’interno.

Sorprendentemente un miglior isolante termico è l’aria. Ma come può qualcosa di così aleatorio che non si può neppure vedere tenere i nostri animali perfettamente isolati dagli agenti atmosferici? Proprio perché è così sottile è anche così efficace. Il calore si sposta da un’area di maggior calore a un’area di minor calore tramite uno di questi tre processi: conduzione, radiazione o convezione. Nel processo di conduzione, le molecole vibrano rapidamente ed entrano in collisione con le molecole vicine passando energia. Se il materiale che il calore sta cercando di attraversare possiede poche molecole, allora sarà più difficile per il caldo passare. Questo è esattamente quello che accade se avete una superficie calda separata da un’altra superficie tramite uno strato d’aria.

Poiché l’aria non è un buon conduttore, è spesso utilizzata come isolante in molte varianti dagli edifici (doppi vetri, pareti cave) agli utensili da cucina, borracce e anche nei pollai di ultima generazione.

I Pollai Eglu hanno un sistema unico di doppio spessore che sfrutta tutte le propietà isolanti dell’aria per garantire ai vostri animali il massimo confort tutto l’anno. Tra le pareti dell’Eglu c’è una tasca d’aria che agisce da barriera che impedisce alle temperature fredde e calde di penetrare nella casetta in modo che le vostre galline possano stare calde in inverno e al fresco d’estate.

Eglus possiede anche un sistema di ventilazione appositamente studiato per aumentare il flusso d’aria nel pollaio per mantenere le galline ad una temperatura confortevole. Queste bocchette di ventilazione sono posizionate sul pollaio e studiate perché non consentano correnti nella zona di deposizione. Un pollaio ben ventilato non solo aiuta a tenere le galline al fresco ma è di fondamentale importanza per prevenire problemi respiratori.

Per avere ulteriori prove sul sistema di raffreddamento del pollaio Eglu, guardate questo video che mostra come un ghiacciolo si squaglia molto più lentamente all’interno del pollaio…

 

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Galline on July 15th, 2019 by linnearask


Insegnate al vostro cane ad utilizzare la porta basculante con l’aiuto del Clicker Training

Quando abbiamo adottato il nostro Schnauzer in miniatura, avevamo da anni una porta basculante per gatti posizionata sulla porta sul retro che dà sul giardino. Ci siamo subito resi conto che quella porticina sarebbe stata perfetta e le avrebbe consentito di fare avanti e indietro dal giardino a suo piacimento. Abbiamo deciso di lasciarla aperta per vedere se le piaceva ed è stato un successo. Funzionava a meraviglia e d’estate era piacevole avere un po’ di corrente che passava dalla porta. Ma come ben sappiamo alla fine l’estate termina e così è stato.

Con l’arrivo dell’inverno una costante corrente d’aria fredda che spirava dalla porta basculante aperta tutto il giorno, tutti i giorni. Quando provavamo a chiudere lo sportellino, il nostro cane restava a fissarlo sconsolata “rimaneva sempre aperto! Perché adesso è chiuso? E poi da quando i gatti passano attraverso i muri?” La faccia esterrefatta della nostra cagnolina che vedeva entrare e uscire il gatto dallo sportellino era buffa e anche sconsolata. Sicuramente avrebbe voluto avere anche lei la capacità di passare attraverso le porte chiuse. E anche io desideravo la stessa cosa. La praticità di poter entrare e uscire a piacimento si scontrava con l’attuale obbligo di aprire e chiudere la porta un’infinità di volte al giorno.

Dovevamo fare qualcosa. Dato che da sola non riusciva a capire come fare per entrare e uscire dallo sportellino, avremmo dovuto aiutarla. Avevo già utilizzato il metodo del Clicker in passato con altri cani ed era stato divertente sia per me che per loro. Non avevamo ancora iniziato ad addestrarla e così mi sono decisa a tirare fuori dal cassetto il Clicker e ho fatto un programma di addestramento.

Insegnare al cane ad utilizzare la porta basculante del gatto!

Il mio cane ha recepito l’insegnamento in poche ore e ha utilizzato la porticina da sola già il giorno successivo. E’ giovane ed estremamente ricettiva ma anche cani più anziani saranno in grado di apprendere in pochi giorni di lavoro.

Clicker Training per porte basculanti – iniziamo.

Quattro cose essenziali di cui avete bisogno:

  • Un clicker
  • Dei piccoli biscottini per cani o il loro gioco preferito
  • Una porta basculante per gatti
  • Un cane (uno qualunque andrà bene…)

Clicker Training

Se non avete mai utilizzato il metodo del Clicker, allora vi faccio una breve introduzione. Il Clicker consiste in un condizionamento del cane attraverso il rinforzo positivo a ripetere determinati comportamenti. In questo sistema non ci sono punizioni – la “punizione” è un metodo passivo che ignora il cane. I cani cercano attenzione, spesso non fanno caso se attenzioni positive o negative – difficilmente saprebbero selezionare tra queste due. Fintanto che il loro umano preferito gli presta attenzione, va bene. Nulla è peggio per un cane che essere ignorato. Questo è molto utile da sapere quando vogliamo addestrarlo.

Un click comunica al cane “Questo è esattamente ciò che volevo da te!”, seguito da un biscottino. Click significa ricompensa – questo è molto importante. Non fate mai un click senza che sia seguito da un premio – anche se doveste fare click per sbaglio. Click and ricompensa vanno a braccetto. Per la maggior parte dei cani, una ricompensa in cibo funziona benissimo ma potete anche dargli un gioco. Dipende dal cane e dalla situazione – Io per esempio non porto con me il Clicker in passeggiata ma utilizzo il metodo “ubbidisci e qualcosa di buono accadrà” per addestrare il mio cane a rimanere seduto mentre mi allontano ad esempio. Se rimane seduta finché non le dò il comando di raggiungermi allora la premio con un gioco. Se invece corre da me senza aspettare il comando, semplicemente non giochiamo. In questo modo comprende che anche se restare seduta ad aspettare il comando non è particolarmente divertente, se lo esegue bene accadrà qualcosa di piacevole!

Step one

Ma ritorniamo alla porta basculante. Se il vostro cane è già abituato a lavorare con il Clicker ottimo, saltate questo paragrafo e andate direttamente al prossimo. Se invece non lo avete mai utilizzato, vorrete sapere come abituare il vostro cane, come funziona e come fargli fare click per ottenere quel succulento premietto.
Ammetto di essere molto impaziente e molto fortunata con i miei cani. Io ho fatto tutto in modalità accelerata ma generalmente è meglio fare le cose con calma e prendersi tutto il tempo necessario… Iniziate ad insegnare al cane cosa significa quel rumore specifico. Con il cane nella vostra stessa stanza, fate scattare il Clicker. Quasi sicuramente il vostro cane guarderà verso di voi ma anche se non lo fa, dategli un biscottino.

Ancora Click e biscottino.

Ancora Click e biscottino. Ripetete.

Click di nuovo – adesso il vostro cane è felice quando sente questo rumore? Bene, sta iniziando a capire che il biscottino segue il click tutte le volte che lo sente.

Questa prima fase dovrebbe essere veloce, è ora di passare alla fase successiva.

Step due

Ho riflettuto sulle abilità che servivano al cane per aprire la porta. Per passare avrebbe dovuto spingere con il naso. Il mio passo successivo sarebbe quindi stato di insegnarle ad appoggiare il naso sulla porticina e spingere. L’approccio diretto non sembrava aver avuto successo e così ho preso un Post-It colorato dalla credenza. Questo espediente non è necessario se riuscirete a far toccare con il naso la porticina al vostro cane. Ad ogni modo ho sventolato il foglietto rosa davanti al suo naso e la prima cosa che ha fatto è stato dargli una rapida annusata. Appena il naso tocca la carta – CLICK! e biscottino.

Spostatevi di qualche passo mostrando sempre il foglietto e fatevi seguire dal cane cercando di farglielo toccare con il naso.

Quando il cane avrà imparato a toccare il foglio senza incertezze, potreste aggiungere un comando come ad esempio “Spingi” ogni volta che il cane fa questa azione. Il cane farà in breve tempo l’associazione di toccare il foglio con la parola.

Ripetete l’operazione finché non toccherà con il naso tutte le volte che vede il foglietto. Una volta che avrà preso confidenza, potremo iniziare la fase tre – attaccate il Post-It sulla porta basculante.

Step tre

Con il Post-It sulla porta basculante e con il cane che ormai conosceva il comando “Spingi”, la fase tr è stata facile.

Domandate al cane di toccare il foglietto. Fate Click quando avrà obbedito. Può essere che il vostro cane non spinga ancora sullo sportellino. Incoraggiatelo a spingere con più forza. Smettete di fare Click quando tocca solo lo sportello e ricominciate solo quando farà abbastanza pressione e lo sportello ondeggia.

Lo sportello ondeggia ogni volta? Ottimo, allora eliminate il Click finché il cane non inizierà a spingere la porta con forza.
E’ un processo graduale che intende far capire al vostro cane cosa volete da lui. Una volta capito il meccanismo tutto procederà velocemente. Insegnategli gradualmente a spingere lo sportellino e a non farlo solo ondeggiare – a questo punto avrà capito come attraversare lo sportellino e cosa c’è dietro. Come in una magia!

Fatto!

Finalmente il mio cane era in grado di andare avanti e indietro quando ne aveva voglia – e finalmente noi abbiamo tolto il secondo paio di calzini.

No comments yet - Leave a comment

This entry was posted in Cani on July 9th, 2019 by linnearask