The Omlet Blog

Tutto ciò che dovreste sapere sulla cacca dei conigli

I conigli in natura sono delle prede e come tali tendono a nascondere le loro malattie il più possibile e sono anche molto bravi a farlo. Ecco perché è così importante per tutti i proprietari di conigli di tenerli sempre sotto stretto controllo e di fare dei controlli regolari in modo da individuare subito eventuali problemi.

Controllare le feci del coniglio è un ottimo modo per verificare il loro stato di salute. Da una semplice occhiata e dall’odore, potrete sapere molte cose sulla loro salute. Ma prima di iniziare ad esplorare il fantastico mondo della cacca di coniglio, se siete preoccupati o anche solo in dubbio, è sempre meglio consultare il veterinario.

Differenti tipi di cacca

I conigli producono due tipi di feci:

  1. Palline fecali. Queste sono ciò a cui la maggior parte delle persone pensa quando di parla di pupù di coniglio. Sono delle piccole palline formate per lo più da fieno non digerito. Questi escrementi sono relativamente solidi e secchi e non puzzano. Ce ne sono sempre molte da pulire nella gabbia e quindi approfittatene per controllare che siano normali.
  2. Ciecotrofi. Non sono propriamente feci ma piccole palline nutrizionali che i conigli prenderanno direttamente dall’ano per rimangiarsele. E’ vero, non è il massimo ma sono una parte essenziale nella dieta dei conigli e se vedete il vostro coniglio che ne mastica una, dovreste esserne fieri e anche confortati perché è molto importante che le mangino.

    I ciecotrofi si formano nella parte dell’intestino chiamato cieco. Una volta che il cibo è passato attraverso l’intestino tenue, viene separato. Il cibo che è stato digerito o che non contiene alcun nutriente, prosegue nell’intestino crasso e ne fuoriesce come palline di feci mentre il cibo non digerito, viene espulso dal cieco. Questo, pieno di microrganismi e batteri salutari vengono ritrasformati in modo che il coniglio li possa digerire sotto forma di ciecotrofi mangiandoli.

    La maggior parte delle volte mangeranno i ciecotrofi subito. Se avete un coniglio in salute e segue una buona dieta potreste non accorgervene neppure. In ogni caso è un agglomerato di palline nere luccicanti che somiglia ad una mora (ci spiace aver rovinato così l’immagine della mora!).

Problemi

Controllate regolarmente la pupù del coniglio per vedere che non ci sia nulla di anomalo. Le palline fecali sono troppo piccole, troppo dure o non uniformi? Sono tenute insieme da del pelo? Sono di un colore diverso dal solito?

I principali problemi collegati alle feci sono dovuti ad una dieta sbilanciata. Provate a modificare alcune cose nel modo in cui nutrite il coniglio ma non fate grossi cambiamenti tutti in una volta. Una dieta bilanciata per un coniglio consiste per il 90% di buon fieno di qualità, una piccola manciata di pellet e un po’ di frutta fresca e verdure (la quantità dipende dalle dimensioni del vostro coniglio). Dovrà anche avere accesso illimitato all’acqua in ogni momento.

Se pensate che ci sia qualcosa che non va, potete provare a cambiare il tipo di verdura. Invece di peperoni e carote, provate con delle verdure meno zuccherine e più fibre come i broccoli, il cavolo, spinaci e altre verdure a foglia verde. Attenzione anche a dare troppo da mangiare al vostro coniglio o a dar loro dei cibi troppo ricchi. Provate a limitare la quantità di pellet e assicuratevi che abbiano sempre un buon apporto di fibre.

Se avete dei conigli a pelo lungo, è inevitabile che a volte ingeriscano del pelo che necessariamente dovrà uscire dalla parte opposta. Se ogni tanto vedete delle palline di cacca con del pelo non c’è nulla di cui preoccuparsi ma se succede diverse volte a settimana allora dovreste spazzolare il coniglio più frequentemente.

La diarrea è un problema molto serio nei conigli soprattutto nei mesi più caldi dell’anno quando le mosche sono attratte dalla pelliccia bagnata e sporca. Depositano le loro uova sul sedere del coniglio e quando nascono le larve, mangiano la carne fresca e rilasciano delle tossine nel loro corpo. Questo può essere fatale ad un coniglio in soli pochi giorni così se notate che il coniglio ha il sedere sporco, dovete pulirlo e poi tenerlo sotto controllo più volte al giorno. Se la diarrea si protrae è meglio che portiate il coniglio dal veterinario.

La cacca di coniglio come letame

Di solito conigli e giardinaggio non vanno d’accordo ma i vostri coniglietti e le loro palline potrebbero essere d’aiuto alle piante. A differenza degli altri fertilizzanti, la cacca di coniglio può essere ditribuita direttamente nelle aiuole dato che non brucia le piante o le loro radici.

Il letame di coniglio contiene fino a 4 volte i nutrienti del letame di mucca o cavallo e due volte quello del letame di gallina ma non hanno molto azoto e quindi non si composta.Un altro vantaggio del concime di coniglio è che continua a rilasciare nutrienti e migliora la struttura del terreno.

This entry was posted in Conigli