The Omlet Blog

Come ridurre lo stress negli animali domestici dovuto al trasloco

Traslocare può essere veramente stressante. Non solo per te e la tua famiglia ma anche per i nostri animali da compagnia.

Poche difficoltà per i piccoli animali che teniamo in gabbia o nei recinti ma anche i roditori e gli uccelli dovranno affrontare il viaggio per il trasloco nella nuova casa e non gli piacerà.

Fra tutti gli animali però, cani e gatti sono quelli che sentono maggiormente il peso dello stress del trasloco. Tutto quello che conoscono, posti sicuri, spazi personali, territorio, odori familiari e suoni, scompare.

Di seguito vi diamo qualche suggerimento per aiutare i vostri amici pelosi ad affrontare questi momenti di disagio.

Aiutare gli animali con il trasloco

C’è una scorciatoia per evitare ai vostri animali lo stress dei preparativi: mandarli in una pensione per cani o gatti oppure affidarli a un pet sitter. In questo modo eviteranno i peggiori momenti di caos e li andrete a riprendere quando sarete già sistemati.

Se invece decidete di affrontare la tempesta assieme a lui, ci sono varie cose che potete fare per renderlo più accettabile.

  • Mettete l’animale in una stanza tranquilla lontano dalle attività di inscatolamento e dai mobili spostati. Mettete nella stanza con loro degli oggetti familiari come ad esempio una pallina o il gioco preferito e nelle settimane precedenti al trasloco fatelo abituare all’ambiente. Questo va bene non solo per cani e gatti ma per tutti i piccoli mammiferi e gli uccelli in gabbia.
  • Se il vostro cane ha una cuccia chiusa ancora meglio. Allo stesso modo, se il gatto ha una cuccia rifugio sarà meglio.
  • Nominate un membro della famiglia come responsabile del benessere dell’animale durante tutto il processo di trasferimento.
  • Alcuni raccomandano di spruzzare nelle cucce o nei cestini con feromoni calmanti (in vendita sia dai veterinari che nei negozi per animali). Si può incrementare l’effetto calmante coprendo la cuccia con un telo per tenerli in penombra.

Il viaggio

Alcuni animali amano viaggiare altri meno. Il disagio di mettersi in strada può essere minimizzato con questi accorgimenti.

  • Se il vostro animale è già abituato a viaggiare in macchina, ottimo. Se invece non lo è, abituatelo nelle settimane precedenti al trasloco all’interno dell’abitacolo.
  • I cani devono essere messi in sicurezza con una cintura di sicurezza per cani o in un kennel se possibile. I gatti dovrebbero essere sempre trasportati negli appositi trasportini e idealmente dovrebbero essere stati già abituati all’utilizzo. Non lasciate mai un animale libero all’interno del veicolo e non lasciateli mai nel rimorchio o nel furgone dei trasporti.
  • Per i piccoli animali in gabbia, il viaggio sarà stressante. Se possibile lasciateli nella gabbia coperti con un telo e mettete nella gabbia degli oggetti morbidi per evitare che si muovano troppo durante il tragitto. Se dovete trasportarli con dei trasportini, assicuratevi che stiano al buio e senza possibilità di uscire. Non mettete mai il trasportino nella cappelliera perché c’è il rischio di fumi nocivi.
  • Se il viaggio è lungo, programmate delle tappe per farli bere e, nel caso dei cani, per farli sgranchire.

Inserimento nella nuova casa

E’ tempo per gli animali di adattarsi alla nuova sistemazione ma le prime ore sono le più difficili e cercate di aiutarli il più possibile.

  • Scegliete una stanza tranquilla e metteteci una coperta o la cuccia assieme a degli oggetti familiari e chiudete la porta fintanto che non avrete terminato le operazioni di scarico.
  • Una volta che tutte le scatole sono state messe in casa e tutte le porte e finestre sono chiuse, lasciate uscire gli animali per una prima esplorazione del nuovo posto. State loro vicini per rassicurarli. La maggior parte si tranquillizzerà in cinque minuti dopo una buona annusatina degli spazi e accetterà un biscottino di buon grado.
  • Se avete un gatto, strofinategli il muso e le guance con un panno e poi passate il panno sul pavimento e le superfici spigolose del nuovo ambiente. Questa operazione aiuterà a trasferire gli ormoni naturali del gatto.
  • Posizionate la cuccia nella stanza in cui dormirete anche voi invece di lasciarli girovagare per casa. La routine e la familiarità sono essenziali in questa fase.
  • Quando uscite per le passeggiate tenete il cane al guinzaglio per i primi giorni per evitare che si perda seguendo nuovi odori o per cercare di tornare alla vecchia casa.
  • Tenete i gatti in casa per almeno una settimana altrimenti rischiano di perdersi. Lasciateli uscire solo quando sarete certi che si sono ambientati completamente.
  • Assicuratevi che i vostri animali abbiano tutti il microchip e che abbiano la medaglietta identificativa attaccata al collare.

Gli animali di solito si adattano velocemente alla nuova sistemazione, hanno solo bisogno di tempo, la vostra presenza rassicurante e gli odori familiari dei loro giochi, cibo e cuccia.

Sono questi gli elementi che fanno una casa per il vostro amico animale e non un semplice cambio geografico.

This entry was posted in Animali da compagnia