Limited availability due to high demand. Please see our Stock Availability page for more information.

The Omlet Blog

Come tenere lontani i ratti dal pollaio

Tre galline marroni in un campo

Una delle domande più frequenti che ci viene posta è da parte di coloro che ritengono che allevare galline sia…

“Le galline attraggono i ratti?”

I ratti possono trasmettere diverse malattie alle galline e anche mangiare i pulcini, non fatevi ingannare dalle dimensioni di queste piccole furie; non è decisamente bene che girino attorno al pollaio. Detto questo, non fatevi scoraggiare dal tenere delle galline perché è importante sapere che non sono le galline che attraggono i ratti ma il loro cibo.

Ora che abbiamo appreso questa informazione, capire come evitare che i ratti invadano il giardino e quindi il pollaio non è poi così difficile alla fine dei conti. Ecco i nostri consigli su come evitare una potenziale infestazione di ratti nel pollaio, tenere al sicuro le galline ed evitare danni al pollaio stesso.

Conservate tutto il cibo delle galline in bidoni con il coperchio

Tenere il mangime delle galline ben sigillato e al riparo il più possibile è fondamentale. E’ ottimo conservare il cibo in contenitori ermetici per ridurre anche gli odori che potrebbero attirare visitatori indesiderati. Come già detto in precedenza, i ratti cercano fonti di cibo come ad esempio le granaglie delle galline e se queste non sono ben al sicuro, grazie al loro olfatto particolarmente sviluppato, troveranno in breve tempo l’accesso al cibo.

Gettate a terra solo il cibo che può essere mangiato dalle galline

Una mano con del cibo per galline

Gettate alle galline solo la quantità di cibo che sapete consumeranno nella giornata. Questo aiuterà a ridurre gli avanzi o gli sprechi di cibo nel prato. Anche in questo caso così facendo si eviterà di portare i ratti dritti al pollaio. In alternativa potete utilizzare un dispenser di granaglie come Peck Toy, che può essere riempito con il cibo delle galline se non volete gettarlo a terra. Potete anche provare ad usare un contenitore per palline come Caddi. Sono entrambi dispenser di cibo interattivi che non solo miglioreranno la pulizia nel recinto delle galline e preverranno i parassiti ma in più terranno attive le galline.

Durante la notte togliete tutte le mangiatoie dal recinto

I ratti sono creature notturne e quindi sono più attive la notte a causa della loro vista scarsa. Durante il giorno i ratti sono molto sensibili alla luce e vedono sfocato. Preferiscono uscire la notte perché così hanno un vantaggio sui loro predatori.

Dovrete comunque vigilare anche dopo che le galline sono andate a dormire, in modo da mantenere al sicuro il pollaio anche di notte. Potete farlo coprendo accuratamente o togliendo proprio le mangiatoie e i dispenser dal recinto (o tutti e due) al calar della notte per poi rimettere tutto la mattina successiva. Le galline di solito sono chiuse nel pollaio la notte per cui non abbiate timore che gli manchi lo spuntino di mezzanotte!

Appendete dei Compact Disc nel recinto

Potete anche provare con questo suggerimento per tenere a bada i ratti. Tutto ciò di cui avete bisogno sono dei vecchi CD (se ne avete ancora in giro sparsi da qualche parte!). Si dice che il riflesso della luce sui CD abbagli e infastidisca i ratti e questo potrebbe bastare per tenerli lontani dal pollaio. Provate appendendo i vecchi CD con un cordino nel recinto e vedete se serve anche a tenere lontani i parassiti oltre che i ratti.

Raccogliete le uova tutti i giorni

Ci possono essere problemi di ratti anche se non raccogliete le uova quotidianamente. I ratti sono attratti dalle uova di gallina in quanto cibo. E’ quindi importantissimo avere l’abitudine di raccogliere frequentemente sia che sospettiate un’invasione di ratti o meno. In caso doveste dimenticarvi però, un pollaio come quello della Omlet, l’Eglu vi aiuterà a prevenire furti di uova dai nidi.


Fortunatamente, se seguirete questi consigli, riuscirete a tenere i ratti lontani dal pollaio. E’ sempre meglio prevenire un potenziale problema piuttosto che trovarsi davanti ad un’infestazione di ratti e dover provvedere con delle trappole per catturarli o con del veleno come ultima risorsa.

 

This entry was posted in Galline


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *