Ci sono dei tempi di attesa a causa dell'elevato numero di domande. Vi preghiamo di visionare la nostra pagina sulle Consegne per ulteriori informazioni.

The Omlet Blog

L’ordine di beccata nelle galline

Un gruppo di galline può facilmente dare l’impressione di pace e uguaglianza. Ma non è assolutamente vero!

Ogni gruppo di galline che sia composto solo da 2 esemplari o da 200 ha un ordine di beccata. Questo regola chi è a capo del gruppo e chi viene per ultimo!

L’ordine di beccata di solito si risolve da sé. Gli uccelli dominanti si imporranno e gli altri si metteranno in riga. Le galline cresciute insieme nello stesso pollaio ne usciranno con uno scompiglio minimo; ma se due esemplari dominanti vengono messi insieme, combatteranno per il potere. Questo implicherà un bel po’ di sbatter d’ali e beccate ma raramente sfocerà in seri danni fisici. Le galline che discutono in questo modo dovrebbero essere lasciate stare per qualche minuto a meno che non temiate per la loro incolumità. Se intervenite troppo presto, ricominceranno a battersi appena avrete voltato le spalle.

Il punto è che una volta terminata la rissa. L’ordine di beccata è stabilito e non dovrete intervenire. E’ molto raro che una gallina sia così aggressiva da combattere se la gerarchia è già stata stabilita.

Se siete preoccupati per la salute delle litiganti, potete separarle battendo le mani e poi rimuoverle fisicamente dal campo di battaglia. Un po’ di vaselina sui bargigli e sulla cresta dovrebbe aiutare a ridurre al minimo i danni se temete che ci saranno altre lotte.

Le galline hanno bisogno di tanto spazio. Se durante il giorno restano chiuse, potrebbero iniziare a beccarsi (un problema che affligge gli allevamenti intensivi per le uova o la carne). Per evitarlo dovete essere certi che il recinto non sia sovraffollato.

Se una gallina dominante inizia a sorvegliare la mangiatoia e l’acqua, installate una seconda postazione per ridurre la tensione. La distrazione è un efficace metodo per ridurre al minimo i problemi. Delle pannocchie o dei cavoli appesi al soffitto svieranno l’aggressività e le galline saranno invogliate a beccare altrove.

Un cambio nell’ordine di beccata

E’ generalmente riconosciuto che le galline più aggressive sono in cima all’ordine di beccata ma a volte una gallina riesce a scalare la gerarchia con sole poche beccate. Ci sono certamente prove circostanziali per cui le creste delle galline giocano un ruolo fondamentale nella scalata gerarchica. Le galline con creste grandi ed erette tendono a ricoprire ruoli primari nell’ordine di beccata rispetto a quelle con delle creste più piccole.

Se viene a mancare una delle galline dominanti, l’ordine di beccata viene messo in discussione e potranno esserci delle zuffe prima che si ristabilisca un nuovo ordine. Una gallina che in precedenza sembrava essere remissiva, potrebbe ritrovarsi in carica e questo è specialmente vero se si tratta di una delle ‘vecchie guardie’ che si trova proiettata nel flusso di potere.

Quando si introducono nuove galline in un gruppo, le nuove venute dovrebbero essere tenute in un luogo separato per una settimana circa per lasciare che si abituino vicendevolmente. Gettare nella mischia nuovi esemplari può finire in tragedia perché a volte le vecchie galline fanno squadra e beccano le nuove. Appena esce del sangue, gli altri uccelli si accaniscono a beccare fino alla morte.

L’ordine di beccata può modificarsi anche se una delle anziane si ammala oppure entra in cova e trascorre tutto il tempo seduta sulle uova. Se viene lasciata loro la possibilità di morire di cause naturali, potrebbe perdere la sua supremazia e in tal caso dovreste fare attenzione a che non venga attaccata.

Essere in cima all’ordine di beccata non è solo bullismo e risse! Le galline in comando hanno sempre gli occhi aperti in caso di pericolo e portano le altre a scoprire nuove fonti di cibo e dove raspare.

L’ordine di beccata non scompare se entra un gallo nel gruppo ma i maschi saranno quasi sempre all’apice del comando a meno che non sia incredibilmente timido e le galline particolarmente decise. Le galline manterranno comunque tra loro un ordine di beccata. Bisogna anche sottolineare che non dovrebbe mai esserci più di un gallo su 15 galline, altrimenti gli equilibri sarebbero sbilanciati e le galline potrebbero subire violenze.

Vivere in gruppo richiede organizzazione. Ma se lascerete abbastanza spazio alle galline e se vigilerete per essere certi che la lotta per l’ordine di beccata non diventi una guerra, la natura si prenderà cura del resto.

This entry was posted in Galline


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *