The Omlet Blog

I conigli sanno nuotare?

Spesso i padroni dei conigli ci domandano se i conigli sanno nuotare. La risposta è si – ma per molti versi è la domanda sbagliata. Dovreste domandarvi “Ai conigli piace nuotare?”, la risposta è decisamente no.

La maggior parte dei mammiferi sono in grado di nuotare ma non molti fanno un tuffo a meno che non ne siano obbligati. Tutti sappiamo che i gatti odiano l’acqua – ma possono nuotare e lo fanno per mettersi in salvo. Per i conigli è lo stesso. In caso di alluvione o se cacciati da un predatore, come ultima risporsa potrebbero gettarsi in acqua e nuotare per salvarsi.

Da qui uno dei tanti miti sui conigli: i conigli hanno i piedi palmati – è un segnale che sono fatti per nuotare? Diciamo di no. I piedi palmati servono loro per saltare e correre – non per nuotare.

Come mai allora ci sono così tanti video che circolano su YouTube di conigli che nuotano?

Una veloce ricerca su YouTube produrrà una lista di video che mostrano conigli apparentemente felici nelle piscine di casa; ma faticherete a trovare un video in cui entrano volontariamente in acqua. Alcuni sono addestrati a comportarsi così allo stesso modo in cui gli animali da circo vengono addestrati a fare ogni sorta di esercizi che non farebbero mai se liberi di scegliere. E questo è il punto – trasformare il vostro coniglio in un animale da circo è inumano.

Nei vari video di conigli che nuotano, gli animali non sembrano nel panico o stressati. Ma questa è proprio la maniera in cui i conigli sopravvivono. Sanno di poter galleggiare e di poter nuotare. Non si dibatteranno e non daranno altri segnali sul loro stato d’animo attraverso la mimica facciale. Un coniglio che nuota tranquillamente nella piscina sta facendo una sola cosa – sopravvivere.

E’ un argomento controverso e ci sono diverse petizioni on line per vietare i video di conigli che nuotano postati sul web. Secondo i firmatari delle petizioni, si tratta di crudeltà animale, niente di più e niente di meno.

Il nuoto per problemi di salute?

Ci sono prove circostanziali che alcuni conigli amano nuotare per alleviare i problemi di artrite o semplicemente per pulirsi o rinfrescarsi. Il solo consiglio che qui possiamo dare – dopo aver valutato questa prova con un briciolo di sale in zucca – è di lasciar scegliere ai conigli. Un coniglio che si butta in acqua non deve necessariamente essere ripescato immediatamente e messo in sicurezza. Il nuoto è senza dubbio un ottimo esercizio come per gli esseri umani.

Detto questo, il fatto che un coniglio entri di sua spontanea volontà in acqua, potrebbe sottendere un problema – magari ha davvero dei problemi alle articolazioni o magari il recinto è pieno di pulci, acari e zecche, qualcosa che potrebbe portare il coniglio a ricorrere a misure estreme!

Inoltre le piscine presentano altri potenziali problemi. Le piscine hanno il cloro e altri agenti chimici che possono irritare gli occhi dei conigli, le narici e la pelle. Persino l’acqua non trattata può causare problemi se il coniglio resta bagnato troppo a lungo. I conigli hanno dei polmoni molto corti e una sola dose di acqua nei polmoni per errore può essere fatale.

Se il vostro coniglio decide di entrare volontariamente in acqua, poi asciugatelo meticolosamente. Se state prendendo in considerazione l’acquaterapia per le articolazioni, prima parlatene con il veterinario.

La regola generale è semplice – non immergete i conigli in piscina o in acqua perché sanno nuotare ma no, non gli piace. Di solito!

This entry was posted in Conigli