The Omlet Blog

Quanto mangiano le galline?

Le galline sono delle ottime foraggere, e degli esemplari che si muovono in libertà beccheranno e rasperanno tutto ciò che gli capita a tiro, erba, semi fino a vermi e scarafaggi. Però anche le galline che hanno accesso all’aperto tutto il giorno, devono essere nutrite con con delle granaglie di alta qualità. Queste contengono un giusto mix di proteine, carboidrati, vitamine e minerali (specialmente calcio per il guscio delle uova) che le faranno stare bene e in salute. Le proteine sono particolarmente importanti per la produzione di uova.

Una stima approssimativa è molto utile per assicurarsi che la dieta quotidiana delle galline sia equilibrata e corretta. Per le razze di media grandezza, come le Rhode Island Rosse, le Oxford Marroni o le Orpington, dovete dar loro tra i 115 e i 120 grammi (esattamente un quarto di libbra) di cibo per gallina al giorno, ossia dagli 805 ai 840 grammi (una libbra e mezza) di cibo per gallina a settimana. Una Sussex che è leggermente più grande, mangerà un po’ di più mentre le più piccole Leghorn mangeranno un poco meno, mentre la piccola razza bantam mangerà solo la metà o tre quarti di quanto detto.

Galline, pollastre e ovaiole

Fino a cinque settimane d’età, un pulcinotto ha necessità di avere una dieta supplementare ricca di proteine e spezzettato più fine. Dalle cinque alle 18 settimane, sono delle pollastre necessitano di cibo per la crescita per prendere peso. Appena iniziano a deporre le uova si può iniziare a dar loro il normale pellet. Come già detto è ricco di proteine, calcio ed altri nutrienti essenziali.

Le galline avranno bisogno di accesso quotidiano ai sassolini. I bocconcini vanno bene ma non devono essere dati troppo frequentemente per evitare che saltino la loro razione di pellet. Il mais è un bocconcino salutare e alle galline che hanno accesso libero al giardino sembrerà di stare nel paradiso delle galline.

Come assicurarsi che tutte le galline abbiano la giusta razione di cibo?

Tutti i gruppi di galline hanno un ordine di beccata e gli uccelli dominanti mangeranno prima degli altri se non c’è abbastanza spazio per tutte. La soluzione è acquistare una mangiatoia più grande in modo che possano nutrirsi tutte insieme oppure usare più di una mangiatoia. Questo consentirà anche alle galline più timide di avere la giusta razione di cibo.

In ogni caso, comunque vi siate organizzati, una volta terminato di mangiare le dominanti, ci sarà sempre del cibo avanzato nelle mangiatoie. Dovrete comunque sempre tener d’occhio la salute del vostro gruppo di galline. I gusci d’uovo molli o i problemi di pica possono essere sintomatici di problemi nella dieta e il problema potrebbe essere nelle qualità piuttosto che nella quantità.

Mangiano lo stesso cibo durante tutto l’anno?

Le galline vanno in muta tutti gli anni e di solito mangiano di più durante questo periodo per assicurarsi di avere le proteine necessarie per far ricrescere le penne. Inoltre le galline mangiano di più anche in inverno in modo da nutrire il metabolismo e restare calde. Le galline che razzolano libere troveranno meno cibo al suolo dato che la popolazione degli insetti è ferma.

Potrete aggiungere un po’ più di cibo in questi periodi. Saprete subito se state dando troppo o troppo poco notando se ne avanza molto cibo oppure se finisce subito.

Le galline in inverno producono una minor quantità di uova per cui la quantità di proteine non varia da stagione a stagione. L’importante è dare la giusta quantità di cibo. Se in estate vi sembra che mangino poco, può essere perché trovano troppe cose gustose in giardino. Questo può essere un problema se il cibo che trovano da sole non fornisce il giusto apporto di nutrienti. Magari potreste tenerle nel pollaio finché non hanno finito la loro razione di cibo.

Il cibo dovrebbe essere a disposizione delle galline 24/7 – mangiano quanto necessario e non faranno come fanno i cani che mangiano anche oltre il necessario solo perché è a disposizione!

This entry was posted in Galline