The Omlet Blog

Quale frutta e verdura per il mio coniglio?

Piuttosto che gettare il cibo in terra, il modo migliore per dar da mangiare ai conigli è di mettere frutta e verdura in un dispenser. Questo sistema consentirà anche al coniglio di giocare mentre mangia. E’ un modo salutare per nutrire gli animali perché si evita il contatto con il terreno sporco ed evita che le foglie marciscano quando vengono in contatto con il suolo bagnato. Riduce anche gli sprechi di cibo e tiene lontano i parassiti.

Conigli che mangiano

Un dispenser che si aggancia perfettamente al recinto dei conigli come il dispenser Caddi per conigli della Omlet è l’ideale perché utile anche per tenere il fieno. Mangiare da un dispenser mette in movimento anche il cervello dei conigli perché devono capire il meccanismo e poi interagire invece che semplicemente raccogliere il cibo da terra.

Cosa dar da mangiare ai conigli?

La lista di frutta e verdura che i conigli possono mangiare è lunga e include molti degli alimenti standard che si trovano nei supermercati o dai fruttivendoli. Tutta la frutta e verdura va lavata bene prima di darla da mangiare ai conigli e se riuscite a procurare loro degli alimenti bio è anche meglio. La frutta deve essere considerata come un premietto mentre il grosso dell’alimentazione è a base di verdure.

Il problema della frutta è che contiene molti zuccheri e gli zuccheri non sono facilmente reperibili nella dieta dei conigli selvatici ad eccezione di alcune bacche e di frutta caduta dagli alberi a fine estate. Il vostro coniglio sarà anche domestico ma dal punto di vista nutrizionale ha le stesse esigenze di un coniglio selvatico per stare in salute.

Mele, more, uva, pere, susine, lamponi e fragole sono innocue per i conigli ma vanno date solo in piccole quantità – solo un ottavo di mela o pera per coniglio ad esempio. Inoltre non dovrebbero essere date più di due volte a settimana.

Quali verdure vanno bene?

Foto di Iñigo De la Maza su Unsplash

La lista di verdure idonee include:

  • Asparagi
  • Basilico
  • Broccoli
  • Cavolini di Bruxelles
  • Cavolo Rosso, Verza e Cavolo cappuccio
  • Carote e il loro verde (solo saltuariamente come premio)
  • Foglie di cavolfiore e steli
  • Sedano
  • Cicoria
  • Zucchine
  • Cetriolo
  • Lattuga (solo la varietà romana perché gli altri tipi contengono troppa acqua e possono causare diarrea)
  • Prezzemolo (solo una volta a settimana)
  • Pastinaca
  • Ravanelli
  • Rucola
  • Spinaci (solo una volta a settimana)
  • Peperoni (verdi e gialli sono i migliori mentre quelli rossi hanno troppi zuccheri e non date mai peperoncini!)
  • Rape
  • Pomodori (solo come premietti dato che contengono molti zuccheri)
  • Crescione (solo una volta a settimana)

Verdure che sono velenose per i conigli

Il troppo acido ossalico che si trova naturalmente nelle foglie delle verdure può avvelenare i conigli e causare dei danni ai reni. In ogni caso la quantità in alcuni dei cibi dei conigli, incluso il prezzemolo, il crescione e gli spinaci non è abbastanza elevato da causare danni finché ci si limita a dargliene una volta a settimana.

Gli amidi e gli zuccheri sono le principali sostanze da evitare. Causano problemi digestivi modificando il pH del sistema digestivo dei conigli e in casi estremi possono portare a patologie gastrointestinali. I cibi che causano problemi se mangiati in eccesso sono i cereali (ad esempio grano, orzo e avena), legumi (fagioli e piselli) e tutta la frutta (che ha molti zuccheri).

Bisognerebbe evitare di dare anche queste:

  • Melanzane
  • Avocado
  • Erba cipollina
  • Aglio
  • Cipolle
  • Patate
  • Rabarbaro (frutto e foglie)
  • Foglie di pomodoro

Niente carote?!

I conigli sono talmente tanto associati nell’immaginario comune alle carote che è difficile accettare che non vadano bene per loro. Da Peter Rabbit a Bugs Bunny, i conigli di fantasia amano le carote e anche i conigli reali le adorano. Però le carote contengono molti zuccheri e calorie e sono scarse di fibre che invece si trovano in molti cibi freschi adatti ai conigli. Una dieta a base di carote può causare costipazione e i livelli degli zuccheri si innalzano pericolosamente.

Carote

Foto di Oriol Portell su Unsplash

Le carote vanno trattate come la frutta – va bene se usata come bocconcino occasionale, da dare solo con moderazione.

Erbe di campo sicure per i conigli

I conigli selvatici mangiano una gran quantità di erbe e piante così come il legno e la corteccia. Ma se voi non siete certi di riconoscere le piante selvatiche è meglio restare alle specie più comuni per evitare problemi di digestione o gravi problemi:

  • Convolvolo
  • More, lamponi e foglie di fragole (adatte per un cattivo sistema digestivo)
  • Centocchio
  • Trifoglio
  • Pastinaca
  • Dente di leone (ma non troppo perché è lassativo)
  • Geranio (varietà selvatiche)
  • Verga d’oro
  • Erba oca
  • Erba (gambi succosi da non tagliare con la tagliaerba: i residui dei tagli possono contenere piante tossiche)
  • Sambuchella (NON l’albero di sambuco o il cespuglio)
  • Nocciolo
  • Centaurea
  • Piantaggine
  • Foglie, petali e steli delle rose
  • Borsa del pastore
  • Cardo
  • Achillea
  • Foglie di salice e legno tagliato fresco a forma di ramoscello

Trova il coniglio

E’ molto importante essere certi che le erbe spontanee non siano state trattate con pesticidi, diserbanti o fertilizzanti. Sono sostanze tossiche e alcune possono essere fatali per i conigli e altri animali.

Di che vitamine e minerali hanno bisogno i conigli?

I conigli necessitano di un salutare mix di vitamine e minerali che vengono generalmente forniti da un buon

cibo pellettato e una buona qualità di fieno. I conigli hanno bisogno di tanta vitamina A che però di solito prendono dal fieno. Il fieno assicura anche le giuste dosi di vitamina D e calcio.

A differenza di molti altri animali, i conigli producono da soli la vitamina C, per cui non è da annoverare tra i problemi nutrizionali.

I conigli mangiano una gran quantità di cibi – e questa è un’ottima cosa perché così è facile variare la loro dieta. Potrete dare a ‘rotazione’ le verdure e poi tenere degli alimenti come le carote e le mele come bocconcini quando lo addestrate. Fintanto che la loro dieta si basa su un buon cibo pellettato e tanto fieno – e se eviterete i cibi tossici che vi abbiamo indicato sopra – avrete conigli felici e in salute.

 

This entry was posted in Conigli