The Omlet Blog

I porcellini d’india hanno bisogno di vitamine?

I porcellini d’india sono dei piccoli animali che stanno prendendo sempre più posto nelle case. Affettuosi, faranno felici i vostri bambini. Però, per farli stare al meglio è necessario prendersi cura di loro e andare incontro a tutte le loro esigenze specifiche. La salute dei vostri pet dipende dalle vitamine e da una specifica dieta.

porcellini d’india che mangiano
Seguite i nostri consigli per essere sicuri che assumano sempre una dose quotidiana di vitamine per stare in salute.

Perché la vitamina C?

Proprio come noi umani, i porcellini d’india non sintetizzano la vitamina C (chiamata anche acido ascorbico). A causa di una vecchia mutazione genetica, i nostri piccoli amici non prendono più la vitamina C dal glucosio e l’assunzione di quest’ultima nella loro dieta è una necessità.

Guinea pig is eating salad

La vitamina C è una molecola che rallenta l’invecchiamento delle cellule, aiuta a prevenire il rischio d’infezioni e accelera il processo di guarigione; l’assunzione di questa vitamina va presa seriamente perché la sua mancanza può causare gravi problemi di salute.

I segni di mancanza di vitamina C sono diversi, ecco quali dovrebbero mettervi in allerta:

  1. Se il porcellino sta perdendo peso, non vuole mangiare o mangia con modalità diverse
  2. Nei giovani porcellini d’india un ritardo nella crescita è facilmente visibile
  3. Il sistema immunitario del porcellino si indebolisce e può essere causa di molte infezioni. Ci sono problemi anche a carico delle articolazioni e difficoltà di movimento. E’ importante individuare qualunque lesione e indolenzimento. Se il porcellino squittisce quando lo prendete in braccio, non è un buon segno.

Vitamina C anche per i cuccioli?

La risposta è sì. Si raccomanda di iniziare a dare la vitamina C fin dalla tenera età in modo che non abbiano carenze.

Oltre alla vitamina C, che sarà il tema centrale del blog, i porcellini d’india devono anche assumere la vitamina E. Molto meno menzionata della precedente, la vitamina E è altrettanto necessaria per il mantenimento della buona salute. Se il porcellino è carente in vitamina E, potrebbe soffrire di problemi muscolari e può anche essere causa di un’alta mortalità nelle femmine. Queste vitamine intervengono nella produzione delle cellule e quindi hanno un ruolo essenziale.

un piccolo suggerimento sulla vitamina E: fra i 3 e i 5g di vitamina E dovrebbero essere contenuti in 100g di cibo.

Cibi ricchi di vitamina E: finocchi, broccoli, pomodori, spinaci, peperoni e cereali.

Quali cibi contengono la vitamina C?

Molta frutta e verdura contiene vitamina C. Sono cibi che si trovano facilmente al supermercato. E’ anche meglio se provengono dal vostro piccolo orto in giardino! Lavate sempre la frutta e la verdura prima di darli da mangiare ai porcellini. E’ importante darglieli come se fossero dei premi, li apprezzeranno anche di più. Variate la loro dieta dando loro verdure diverse a seconda della stagione.

Dati principali: l’assunzione quotidiana di vitamina C dovrebbe essere di 20 mg / kg per peso corporeo per un porcellino adulto. Questa dose può aumentare a 60 mg / kg di peso corporeo per un porcellino d’india in crescita, una femmina incinta o malata. Se desiderate un consiglio personalizzato per i vostri animali, contattate il vostro veterinario.

Immagine di Viola ‘ da Pixabay

Cibi ricchi di vitamina C adatti per porcellini d’india per 150 g di porzione (attenzione, non si tratta di dare 150g della stessa verdura ma di variare gli alimenti):

  • Rafano:contiene 141 mg.
  • Prezzemolo: contiene 140 mg.
  • Cavolo: contiene 120mg. Fate attenzione, questo cibo va assunto con moderazione perché può causare gonfiori, così come altri tipi di cavoli (cavolini di Bruxelles, cavolfiore, cavolo bianco, cavolo rosso, cavolo verde, ecc.)
  • Finocchio: contiene 120 mg.
  • Peperone rosso: contiene 126 mg. I peperoni rossi contengono maggior vitamina C rispetto a quelli verdi.
  • Broccoli: contengono 93 mg.
  • Tarassaco: contiene 58 mg.
  • Cicoria: contiene 24 mg.
  • Ravanelli: contengono 23 mg.
  • Pomodori: contengono 19 mg. Oltre ad essere fonte di vitamina C, sono anche ricchi d’acqua.
  • Zucchine: contengono 10 mg.
  • Sedano: contiene 7 mg.
  • Cetrioli: contengono 5 mg.

Questa lista non è esaustiva ma dà un’idea dei cibi

ricchi di vitamina C che potreste già avere in casa! Vi consigliamo di tenere sempre una dieta varia e di chiedere informazioni al veterinario

Piccolo promemoria: non date da mangiare ai porcellini d’india rabarbaro, cipolla, porri, erba cipollina, aglio, avocado e lattuga (ricca di nitrati) ed evitate le carote che sono troppo dolci.

Spesso ce ne dimentichiamo ma anche l’erba è cibo per i porcellini ed è un cibo completo. Potete anche integrare la dieta con foglie di fragola, lamponi (attenti alle spine), more del gelso, salice…

Anche la frutta può essere integrata nella dieta ma con moderazione perché ha alte concentrazioni di zuccheri.

A volte, nonostante una dieta varia e bilanciata, verdure e altre piante non sono sufficienti. A volte viene consigliato di dar loro degli integratori di vitamina C.

Come somministrare le vitamine? Con quale modalità?

La vitamina C è disponibile in tante varianti e dovreste riuscire a trovare un modo che vada bene per i vostri porcellini. Come noi umani, alcuni preferiranno delle capsule mentre altri una forma liquida.

Immagine di ivabalk da Pixabay

Forma liquida: Chiedete consiglio al veterinario sulla marca da scegliere. La vitamina è data con una siringa. Questo sistema è complesso perché dovrete far ingerire ai porcellini la dose desiderata di vitamina posizionando la siringa in bocca ai porcellini. Evitate di spruzzarglielo direttamente in gola, potrebbe strozzarsi. Non diluite la vitamina C con l’acqua perché è sensibile alla luce e all’aria e potrebbe scomporsi molto rapidamente. Proteggete la bottiglietta dalla luce e richiudete in fretta dopo l’utilizzo.

Capsule / compresse: Sono un metodo molto efficace per far assumere la dose quotidiana consigliata di vitamina C ai porcellini. Ci sono alcune marche sul mercato che vi consentono di somministrare la dose ottimale. Se l’animale ha difficoltà a deglutire la pastiglia, potreste nasconderla in un pezzetto di banana ad esempio.

Polvere: La vitamina C sotto questa forma deve essere somministrata con cautela. Una volta aperto, il sacchetto della polvere deve essere consumato rapidamente. La polvere a contatto con l’aria potrebbe perdere efficacia. La polvere ha però un vantaggio, potete metterla su un pezzetto di cetriolo e i porcellini mangeranno tutto senza fare storie.

Le vitamine C ed E devono essere somministrate per tutta la vita ai porcellini d’india. Fate comunque attenzione a non eccedere con i dosaggi. Troppa vitamina C può essere pericolosa e causare calcoli urinari. Verificate insieme al vostro veterinario la dose esatta di vitamina C per aiutare i vostri porcellini a stare in forma e in salute.

This entry was posted in Porcellini d'India