The Omlet Blog

10 oggetti di casa da tenere lontani dagli animali

Gli animali sono come i bambini. Sempre in cerca di avventure e nuove esperienze, spesso non vedono i pericoli. Spensierati, vogliono toccare tutto e sono sempre molto curiosi. Voraci per natura, non distinguono cosa fa bene e cosa fa male per la salute. Anche se voi siete attenti e coscienziosi, la casa potrebbe essere fonte di pericoli. Abbiamo stilato una lista di 10 prodotti da tenere lontani dai vostri amati animali.

Immagine di Gundula Vogel da Pixabay

Se avete letto il nostro articolo sulle “Giornate degli animali da festeggiare: Top List del 2021” saprete che il mese di marzo è dedicato alla prevenzione degli avvelenamenti.

Quando si ha un animale, bisogna prendere delle precauzioni. Molte visite dal veterinario sono causate da avvelenamento per ingestione di prodotti tossici. E’ quindi molto importante conservare determinati prodotti in armadi ben chiusi e utilizzarli solo quando non ci sono animali presenti. Ingoiare o respirare sostanze tossiche può essere pericoloso per i pet e portare anche alla morte. Assicuratevi che l’ambiente in cui gli animali crescono sia sicuro.

10 prodotti pericolosi per gli animali

Ci concentreremo su 10 prodotti comuni ma la lista non è esaustiva e dovrete usare il vostro buon senso per individuare eventuali pericoli per i vostri amici.

1. Prodotti per la casa tossici per gli animali

La maggior parte delle volte sono prodotti corrosivi che causano reazioni chimiche venendo in contatto con il pelo degli animali e causando bruciature interne dopo l’ingestione. I detergenti dovrebbero essere tenuti in alto oppure chiusi in un armadietto. L’elenco include i saponi liquidi per piatti, il sapone per le mani e i detersivi per lavatrice. Tenete gli animali lontani da tutti questi prodotti o dalla schiuma che producono. I rischi sono: diarrea, vomito, dolori addominali, difficoltà di respirazione fino al rischio di polmonite.

Anche i detergenti dovrebbero essere tenuti fuori dalla portata degli animali. Spesso sono composti da agenti chimici nocivi che possono causare seri rischi ai pet. Deodoranti, disgorganti per tubature, candeggina e i prodotti per i wc dovrebbero essere tenuti sotto chiave.

A causa del COVID-19, tendiamo a lasciare il disinfettante per mani in giro. Fate attenzione che gli animali non si avvicinino. Potrebbero volerci giocare.

Fate attenzione ai prodotti da giardino per le piante, patio e piscine per bambini.

Se non volete andare dal veterinario, vi suggeriamo di tenerli tutti ben chiusi in un armadio, di sollevarli in alto perché non possano essere raggiunti oppure opt awte per dei prodotti non tossici. Potete trovare dei prodotti che non siano tossici in negozi specializzati oppure se avete tempo e voglia, potete produrli da voi.

                                                                                                                                                                                 Immagine di Anna Shvets da Pexels

2. Ciboperumani

Non tutti i cibi sono adatti per gli animali. Il cioccolato è un esempio di cosa non dare ai pet. Non lasciate i vostri dolcetti sul tavolo (il gatto ci arriva facilmente) e osservate se ci sono rimaste briciole sul pavimento.

La teobromina e la caffeina sono sostanze tossiche per i nostri amici animali. Se ingerite potrebbero iniziare a tremare, avere palpitazioni, pressione sanguigna fuori dalla norma e disturbi intestinali. In casi estremi il consumo di queste sostanze può portare alla morte per cui non sono cose da prendere alla leggera e dopo aver finito di mangiare, ricordatevi di pulire bene tutto.

Avocado, uva e uvetta passa dovrebbero essere evitate nella dieta dei cani così come gli alcolici, lo xilitolo, aglio e le noci macadamia.

 

3. Trappole per insetti e insetticidi

Volete sbarazzarvi degli insetti e dei parassiti? Fate attenzione alle trappole che installate. I vostri animali potrebbero giocarci oppure essere attratti dall’odore. Le trappole moderne che si trovano sul mercato, usano prodotti chimici tossici. Assicuratevi sempre di legere le istruzioni e le restrizioni sulla confezione. I prodotti da evitare sono quelli contenenti sostanze come il metomil e il metaldeide.

Anche le trappole per i topi sono da evitare perché il cibo che hanno dentro potrebbe attirare gli animali. Il veleno per topi contiene alfa clorasio e anticoagulanti che causano danni al sistema nervoso e problemi al sangue.

Immagine di Charles Deluvio da Unsplash

 

4. Medicine per animali e per voi

Le medicine per umani non dovrebbero mai essere date agli animali. Consideratele tutte come tossiche! Il paracetamolo e l’ibuprofene sono due ottimi esempi. Non dateli mai agli animali se stanno male.

E’ necessario consultare sempre il veterinario.

Non lasciate in giro le medicine per gli animali. Alcune potrebbero contenere dei coloranti per renderle più gradevoli al palato e i vostri animali potrebbero scambiarle per dei premietti e consumarne più della dose dovuta.

Ricordate anche di non confondere le medicine del gatto con quelle del cane se avete più di un animale in casa!

 

5. Piante

Spesso se gli animali hanno dei problemi di stomaco, tendono a masticare l’erba. Dovete controllare le piante e i fiori che avete in giardino per capire se sono tossiche per i pet.

I cani ad esempio non tollerano i crisantemi, il tasso, gli amarilli, i ciclamini, il rododendro, l’oleandro, i narcisi e i bulbi di giacinto.

Queste invece sono alcune delle piante da evitare se avete un gatto: ficus, filodendro o Monstera Deliciosa, mughetto, ciclamini, aloe, Yucca, Sansevieria…

 

6. Fertilizzanti

I fertilizzanti sono potenzialmente pericolosi per gli animali. Sono venduti sotto molteplici forme. A seconda del tipo di fertilizzante, la tossicità può variare. Sceglieteli con cura e cercate di optare per quelli il più naturale possibile. Evitate i prodotti composti da fosforo, potassio e azoto e additivi come diserbanti e insetticidi.
La dose potenzialmente tossica in un cane è stata stimata in 5g/kg se ingerita.

I fertilizzanti organici non sono necessariamente salutari per gli animali. Verificate sempre sulla confezione o chiedete consiglio agli esperti.

                                                                                                                                                                          Immagine di cottonbro da Pexels

7. Metalli pesanti

Bisogna prestare attenzione a piombo e zinco che possono avere effetti negativi sugli animali. Raccogliete le monetine che cadono sul pavimento e non lasciatele in giro.

Ingerire metalli pesanti può causare dolori allo stomaco e portare all’anemia.

Fate attenzione anche quando ristrutturate vecchi edifici e case perché il piombo può essere ingerito con facilità.

 

8. Oli essenziali

Sebbene abbiano molte virtù, gli oli essenziali non sono innocui. Si tratta di sostanze attive molto potenti che devono essere tenute lontane dagli animali. Gli oli essenziali possono causare danni digestivi e nervosi e in alcuni casi causare bruciature se si entra in contatto diretto.

 

9. Nicotina, tobacco e altre sostanze

La nicotina è dannosa per le persone e per gli animali. Non fumate in presenza del vostro pet ed evitate di lasciare il pacchetto di sigarette sul tavolino. L’ingestione o l’inalazione in dosi elevate può causare problemi respiratori o cardiaci.

 

10. Alcuni prodotticosmetici

I prodotti cosmetici per umani spesso sono dannosi per gli animali. Tenete i deodoranti, smalto, solventi e profumi fuori dalla loro portata.

Non lavate i denti degli animali con un classico dentifricio. Il fluoro va bene per i vostri denti ma non va bene per i pet. Il fluoro è tossico e potrebbe essere ingerito accidentalmente.

 

Il mio animale è entrato in contatto con uno degli elementi elencati nella lista, che cosa devo fare?

Se notate dei sintomi (pelle arrossata, mancanza di appetito, febbre, incremento di salivazione, vomito, difficoltà di respirazione, dolori addominali e alle articolazioni, fatica improvvisa, ecc.), contattate immediatamente un veterinario. Vi dirà cosa fare. Qualunque informazione per identificare la fonte dell’avvelenamento sarà utile al veterinario.

Non cercate di far vomitare l’animale, dargli dell’acqua o dei medicinali perché potreste solamente peggiorare la situazione.

Amare gli animali significa anche proteggerli dai pericoli. La casa può nascondere dei pericoli e dobbiamo tenere chiuse le sostanze che potrebbero nuocergli.

 

This entry was posted in Animali da compagnia