Limited availability due to high demand. Please see our Stock Availability page for more information.

The Omlet Blog

Come aiutare le galline durante la muta

Durante la muta, le galline perdono le vecchie penne e ne mettono di nuove. Di solito smettono di deporre le uova o comunque riducono la produzione e questo lascia loro il tempo di riposarsi e a prepararsi alla successiva stagione di deposizione.

La muta avviene ogni anno, a volte due volte l’anno e può avvenire in ogni momento anche se, nel Regno Unito ad esempio, la maggior parte delle galline fa la muta a fine estate. Una muta precoce può essere causata da uno stress. Il processo ha una variabilità per durata ma di solito si complete in quattro settimane. In alcuni casi ci possono volere tre mesi o più per una muta completa.

Quando entrano in muta le galline?

Le galline giovani spesso entrano in muta dato che perdono le loro penne da giovani e mettono quelle da adulti. La prima muta avviene quando hanno sei settimane e poi c’è una seconda muta prima delle nove settimane e una terza tra le 12 e le13 settimane di vita. L’ultima delle ‘mute dei pulcinotti’ avviene tra la 20 e la 22 settimana quando l’animale diventa definitivamente adulto e inizia a deporre uova. In seguito farà la muta una o due volte l’anno.

Come capire se una gallina sta facendo la muta?

Le galline perdono occasionalmente le penne durante l’anno e non c’è nulla di preoccupante in questo fenomeno. Questi sono i segni evidenti di muta:

  • Un aspetto disordinato con zone senza penne
  • Cresta e bargigli hanno un aspetto strano
  • Irritabilità
  • Un improvviso stop alla produzione di uova o una riduzione del numero
  • Un aumento dell’appetito e una ricerca di proteine (la gallina potrebbe scacciare le altre in presenza di briciole oppure raspano alla disperata ricerca di vermi e lombrichi)

La muta di solito inizia dalla testa e poi prosegue attraverso il petto zampe e coda. Quando la muta è arrivata all’altezza della coda, di solito le penne della testa hanno già iniziato a ricrescere.

Se una gallina perde le penne e non ne ha di nuove in crescita è perché potrebbe avere problemi di acari o altri problemi di salute. Fate attenzione a ogni comportamento anomalo – apatia o una postura incurvata ad esempio sono sintomi di un problema di base. Se avete dei dubbi sulla salute delle galline, parlatene con il veterinario.

Allo stesso modo se la deposizione delle uova si è bruscamente interrotta da vari giorni anche dopo la fine della muta, contattate il veterinario.

Che cosa dare alle galline per aiutarle nella muta

La muta non è una malattia e non ci sono quindi dei trattamenti specifici. Ad ogni modo delle modifiche nella loro dieta potrà aiutarle. In questo periodo aumenterà la ricerca delle proteine per la ricrescita delle nuove penne. La crescita assorbirà tutte le proteine che di solito date loro.

Aggiungete delle proteine extra alla dieta delle galline, date loro un pastone che contenga almeno il 18% di proteine. Sarebbe meglio non dare loro carne cotta o latticini dato che sono alimenti molto grassi e i latticini sono di difficile digestione per le galline. Uova bollite e il pesce sono ottime fonti di proteine e se le vostre galline hanno accesso a vermi e lombrichi, ancora meglio. Molti allevatori di galline danno alle loro galline dei pasti a base di vermi durante la muta perché sono perfetti in quanto contengono molte proteine e hanno pochi grassi. Piselli, lenticchie e fagioli cotti sono anch’essi una buona fonte di proteine.

Per migliorare la salute in generale e irrobustire il sistema immunitario, aggiungete dell’aceto di sidro all’acqua delle galline che aiuterà anche nel processo digestivo. Diversamente continuate con il vostro classico regime alimentare di buona qualità e assicuratevi che la dieta sia ricca di vitamine e minerali.

Cosa fare quando le galline sono in muta?

Non maneggiate troppo le galline durante il periodo di muta e resistete alla tentazione di coprire le zone senza penne con golfini e giubbotti! La pelle delle galline è morbida e pruriginosa durante la muta e centinaia di piccole penne stanno spuntando. Maneggiarle o coprirle con vestiti, potrebbe solo renderle irritabili!

Per aiutarle in questo processo annuale, assicuratevi che siano in un ambiente senza stress. Non bisogna introdurre nuovi arrivi durante la muta e i lavori al pollaio dovranno attendere finché tutto non sarà tornato alla normalità.

Le galline selvatiche hanno fatto la muta per milioni di anni prima che noi le addomesticassimo e questo è uno di quei casi in cui è meglio lasciar fare alla natura. Con solo un piccolo aiuto nella dieta da parte dei loro amici umani!

This entry was posted in Galline


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *