Limited availability due to high demand. Please see our Stock Availability page for more information.

The Omlet Blog

Notizie singolari sugli occhi delle galline

Le galline sono creature affascinanti e i loro occhi, lo sono anche di più. Di seguito delle incredibili notizie sugli occhi delle galline che forse non avevate mai sentito prima!

Le galline possono vedere più colori rispetto a noi

Le galline sono tetracromatiche. Possono vedere gli stessi colori che vediamo noi (rosso, giallo, blu), ma mentre noi abbiamo tre tipi di coni nelle retine, le galline ne hanno quattro che consentono loro di vedere la luce ultravioletta. Questo permette alle gallinedi avere accesso ad uno spettro più ampio di colori e sfumature rispetto agli umani.

Le galline hanno una terza palpebra!

Che ci crediate o meno, le galline hanno una terza palpebra su ogni occhio! La terza palpebra, chiamata membrana nittitante, si chiude orizzontalmente e aiuta a tener puliti gli occhi e a tenerli umidi. La membrana nittitante è trasparente il che significa che anche quando è chiusa, le galline possono vedere.

Possono usare ogni occhio indipendentemente

Le galline sono in grado di utilizzare ogni singolo occhio indipendentemente con un campo visivo di 300 gradi (gli esseri umani hanno solo 180!), ogni occhio può focalizzarsi su diversi compiti allo stesso tempo. Questa è anche nota come visione monoculare che incredibilmente è presente anche prima della nascita del pulcino. Quando il pulcino è ancora nel guscio si gira verso destra per assorbire la luce mentre il lato sinistro del guscio è coperto dal corpo. Una volta che si schiude l’uovo, la miopia si sviluppa nell’occhio di destra che permetterà al pulcino di andare in cerca di cibo mentre il sinistro contemporaneamente sviluppa l’ipermetropia. Questo aiuta le galline ad essere all’erta per ogni potenziale predatore. Lo potrete notare quando la gallina ruoterà la testaquando un falco vola nei dintorni

Le galline hanno una pessima visione notturna

La visione notturna non è il loro punto forte! Discendendo dai dinosauri, milioni di anni fa, le galline non avevano motivo di imparare a scappare e a nascondersi nel buio. Per questa stessa ragione, le galline di notte hanno bisogno di protezione perché, come gli umani, sono sveglie di giorno e dormono la notte e sono molto vulnerabili ai predatori.

I pulcini hanno un’ottima vista fin dalla nascita

Appena usciti dall’uovo, i pulcini hanno una vista molto acuta, molto migliore degli umani. Dal momento in cui escono dall’uovo, sono in grado di individuare piccolissimi oggetti come granelli di cibo e hanno anche una buona percezione dello spazio. Un bambino umano invece non ha da subito queste abilità che apprenderà col passare dei mesi.

Foto di Andrey Tikhonovskiy su Unsplash

Raramente le galline muovono i bulbi oculari

Gli occhi delle galline hanno una gamma molto limitata di movimenti e non riescono a restare fissi su un oggetto se il resto del corpo è in movimento. Questa è la ragione per cui spesso si vedono le galline che vanno in giro dondolando la testa mentre camminano in avanti. Non si tratta tanto del fatto che le galline non riescano a muovere gli occhi ma del fatto che gli occhi non si muovono altrettanto velocemente dell’immagine di fronte a loro. Invece le galline tenderanno a girare la testa quando vogliono osservare meglio qualcosa.

Gli occhi hanno una struttura a doppio cono

La retina dell’occhio è composta da bastoncelli e coni dove i bastoncelli individuano i movimenti sensibili alla luce e i coni permettono la vista dei colori. Come abbiamo visto prima, le galline hanno più coni rispetto a noi ed ecco perché possono avere accesso ad una quarta dimensione di colori. Una struttura retinica a doppio cono significa che gli occhi delle galline sono molto più sensibili al movimento. Questo è un vantaggio per le galline e assicura loro una grande abilità nell’individuare dei movimenti, cosa che è molto utile in caso di pericoli.

Gli occhi delle galline rappresentano il 10% della massa totale del capo

E’ decisamente molto se si considera che di solito gli occhi rappresentano solo l’1% della massa della testa! Anche se può sembrare comico, c’è una buona ragione per questa caratteristica. Degli occhi così grandi permettono alle galline di avere delle immagini più chiare e nitide.

Le galline percepiscono la luce attraverso la ghiandola pineale

La luce raggiunge le galline tramite gli occhi, cranio o pelle che attiva la ghiandola pineale nel cervello. La ghiandola pineale, anche chiamata ‘terzo occhio’, è un elemento che rende la vista delle galline incredibilmente interessante. La ghiandola pineale aiuta le galline a percepire la luce del giorno o la sua mancanza. Questo significa che anche una gallina cieca è capace di individuare la luce e i cambi di stagione!

Sono in grado di riconoscere fino ad un centinaio di volti diversi

Si dice che gli elefanti non dimentichino mai ma apparentemente anche le galline non lo fanno! Le galline sono in grado di riconoscere fino ad un centinaio di volti che siano galline, umani o altre specie. Possono anche distinguere tra incontri positivi e negativi.

Dopo questi interessanti dati, siamo certi che avrete imparato molto sugli occhi delle galline e la prossima volta che le guarderete saprete cosa accade!

This entry was posted in Galline


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *