Limited availability due to high demand. Please see our Stock Availability page for more information.

The Omlet Blog

10 Cose che magari non sapete sui baffi dei gatti

Gattini che dormono sulla morbida cuccia Maya Donut rialzata color grigio

Avete mai guardato le vibrisse dei vostri gatti e vi siete domandati perché sono proprio lì? Oppure perché alcune sono più corte di altre? Continuate a leggere per scoprire 10 cose che potresti non conoscere sulle vibrisse dei gatti.

1. Le vibrisse possono dirvi come si sente il gatto

Lo sapevate che le vibrisse del gatto vi possono dare un’idea delle loro emozioni? I baffi di un gatto felice sono rilassati e leggermente di lato mentre un gatto in allerta o che sta cacciando ha vibrisse a ventaglio spinte in avanti. Un gatto timido e spaventato d’altro canto, sembra avere il muso più piccolo spingendole indietro.

2. I gatti nascono con 24 vibrisse

I gatti nascono con circa 24 vibrisse – 12 su ogni lato del muso. Il numero resterà lo stesso per tutto il resto della vita del gatto!

3. I baffi sono collegati al sistema nervoso del gatto

I baffi sono anche chiamati vibrissae, che significa vibrare. Proprio perché i baffi sono collegati al loro sistema nervoso e muscolare, li rendono molto sensibili. Però se strofinate contro qualcosa che causa una vibrazione, le vibrisse invieranno dei segnali al cervello del gatto per aiutarlo a muoversi nel mondo.

4. Il record mondiale per i baffi più lunghi è di 19.05 cm!

Nel 2005, Missi un Maine Coon dalla Finlandia ha superato il record mondiale per i baffi più lunghi con un incredibile 19.05 cm! Per contestualizzare il risultato, in media i baffi dei gatti misurano circa 7.50 cm. In generale però i gatti a pelo lungo, tendono ad avere vibrisse più lunghe.

5. I baffi rendono i gatti migliori cacciatori

Le vibrisse possono aiutare un gatto se si tratta di cacciare una preda. Inizialmente i baffi determinano se saranno in grado di infilarsi in un posto chiuso per effettuare il colpo. In seguito le vibrisse lo aiuteranno ad identificare la forma della preda consentendogli di morderla nel posto migliore.

Un gatto riposa in un mobile cuccia Maya Nook

6. Le vibrisse aiutano a proteggere gli occhi dei gatti

Proprio come le nostre ciglia, le vibrisse dei gatti hanno anche lo scopo di aiutare a proteggere gli occhi dalla polvere e dallo sporco.

7. I gatti hanno dei baffi sul retro delle zampe

I baffi non sono solo sul muso del gatto! I gatti hanno anche dei baffi sul retro delle zampe anteriori. Questi sono conosciuti con il nome di baffi carpali. Anche se possono sembrare simili al pelo, i baffi carpali aiutano ad orientarsi nello spazio e a cacciare.

8. A volte mamma gatta mastica le vibrisse dei suoi cuccioli

Se avete avuto dei cuccioli di gatto, potreste aver notato a volte i baffi dei mici masticati dalla mamma o dai suoi fratelli. Di solito lo fanno per abitudine come segnale di stress, noia o pulizia eccessiva. Per evitare comportamenti indesiderati, i gatti dovrebbero avere diversi giochi per spezzare la noia e per mantenerli mentalmente e fisicamente stimolati.

9. I gatti perdono i baffi

Senza dubbio avrete trovato peli di gatto in giro per casa e che ne è dei baffi? I gatti di solito perdono da 1 a 3 vibrisse l’anno, non c’è da preoccuparsi. Però se avete notato una perdita eccessiva dei baffi, questo potrebbe essere sintomo di un problema alla pelle o di stress per cui sarebbe meglio portarlo dal veterinario.

10. I baffi del gatto possono cambiare colore!

Man mano che il micio cresce, probabilmente noterete dei cambiamenti nelle vibrisse che cambieranno o perderanno colore insieme al resto della pelliccia. A seconda della razza, i baffi diventeranno grigi o neri.

Se vi è piaciuto scoprire 10 cose che magari non conoscevate sui baffi dei gatti, venite a scoprire altre curiosità affascinanti sui gatti e i loro sensi nel nostro blog precedente I sette affascinanti sensi dei gatti.

This entry was posted in Uncategorised


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *