Limited availability due to high demand. Please see our Stock Availability page for more information.

The Omlet Blog

I cani devono avere il microchip?

In Italia si susseguono le campagne per mettere il microchip gratuitamente ai cani e qui rispondiamo a tutte le domande sui microchip, sull’obbligatorietà sul quando farlo e come modificare le informazioni sul database per essere certi che tutti i dati siano aggiornati.

un cane felice e in salute con un bastone in bocca e un collare con una medaglietta identificativa

I cani devono avere il microchip?

Fino al 1991 non era un requisito legale in Italia mettere il microchip al cane, ma ora lo è, e si può essere multati se non lo si fa o se le informazioni non sono corrette.

Quando si viaggia accompagnati dal cane in Europa e all’estero in generale, è uno dei requisiti di accesso. In caso fosse mancante, il cane rischia di non poter entrare in un altro stato. Diversi paesi in Europa hanno l’obbligo di microchip. Ci sono sanzioni anche piuttosto pesanti per chi non si adegua! Ci possono essere delle eccezioni solo se il cane è molto anziano o in pessime condizioni di salute, ma in questo caso servirà un certificato di esenzione del veterinario.

La legge sul microchip è stata fatta per la sicurezza dei vostri animali e quella degli altri anche se può sembrare in parte un racconto distopico. Sfortunatamente, per i cani che vengono recuperati come randagi e non hanno un microchip, i canili e i rifugi non hanno modo di risalire ai proprietari. I cani accalappiati (perché randagi o smarriti) restano in canile sanitario per 10 giorni, trascorsi i quali vengono trasferiti in un canile.

L’informazione registrata sul chip permetterà di identificare il vostro pet in base a vari dati, età, nome, indirizzo e informazioni sui suoi proprietari. E’ davvero una parte essenziale dell’essere padroni responsabili!

Che cosa è un microchip?

Pensate al microchip come ad una sorta di targhetta identificativa, come un passaporto o la carta d’identità, ma per cani. I nostri animali non possono comunicare da soli queste informazioni! Anche se un collare con la medaglietta con tutti i contatti aggiornati ha tutte le informazioni necessarie, queste potrebbero essere facilmente manomesse o cancellate o potrebbero andare perse.

Un microchip è un chip elettronico che contiene un codice numerico univoco di 15 numeri che diventano visibili una volta passati allo scanner da un lettore di microchip. E’ delle dimensioni di un granello di riso ed è inserito sotto la pelle della nuca tra le scapole con un ago. Il chip conterrà i dettagli del proprietario e un codice unico per il vostro pet.

Il mio cucciolo deve avere il microchip prima di portarlo a casa?

In preparazione all’arrivo del nuovo cucciolo, dovete assicurarvi che la casa sia pronta e di aver preso le giuste precauzioni, giochi e cibo pronti e un comodo angolo tranquillo dove dormire dove potrà riposare a piacimento! E’ importante comprendere appieno in cosa consiste la cura giornaliera del cane quando si prende un cucciolo.

Noi raccomandiamo le cucce per cani Bolster per i cuccioli. I bordi rialzati lungo la cuccia assicurano una barriera di sicurezza per essere certi che non cada. Le coperture sono rimovibili e lavabili ed è comodissimo con un cucciolone per casa!

I cuccioli non possono essere venduti prima dei due mesi d’età ed entro questo tempo dovranno anche essere microchippati. Alcuni veterinari consigliano per le razze di taglia piccolissima come i chihuahua vengano microchippati più tardi o più grandi, ma contattate il vostro veterinario per vedere se è il caso e prendere appuntamento per questa semplice procedura.

L’allevatore registrerà il cane all’anagrafe canina nazionale che risulterà sul microchip. Conterrà anche le informazioni sul padrone che potranno essere cambiate o aggiornate, se queste variano o se il cane va con un nuovo padrone.

Potete assicurarvi che il cucciolo abbia il microchip domandando al veterinario o allo stesso allevatore. Utilizzeranno uno scanner che legge il chip e identifica le informazioni.

un cucciolo di bassotto addormentato su una cuccia bolster verde salvia e una coperta beige

Il microchip del cane è una prova di proprietà?

I dati del microchip vengono registrati in un apposito database.

Se per qualunque motivo dovrete cedere il cane a qualcun altro perché non siete più in grado di prendervene cura o state traslocando, sarà vostra cura assicurarvi che il nuovo proprietario faccia aggiornare i dati del microchip.

Chi è responsabile per mettere il microchip al cucciolo?

E’ responsabilità dell’allevatore assicurarsi che tutti i cuccioli abbiano il microchip prima che vadano in una nuova casa.

Se state considerando di adottare un cane allora il canile o l’associazione sarà responsabile dell’aggiornamento dei dati del cane e del nuovo proprietario.

Come modificare i dati del microchip?

Qualsiasi variazione dei dati del proprietario (cambio residenza, numero di telefono, ecc.) o dell’animale (sterilizzazione, variazione di detenzione diverso dalla residenza del proprietario, nome dell’animale, ecc.), tempi: entro 15 giorni dalla variazione.
A seguito di comunicazione di registrazione dell’animale o di variazioni, il personale dell’Ufficio veterinario provvede immediatamente alla registrazione nel sito dell’Anagrafe degli animali d’affezione della regione Lombardia e rilascia al proprietario/detentore l’attestazione di avvenuta registrazione.

Cosa succede se non metto il microchip al mio cane?

Nell’ipotesi di mancata registrazione del cane, la legge in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo ha previsto delle sanzioni a carico del proprietario/padrone del cane che omette di registrare il proprio animale. A questo proposito, si può consultare la legge regionale in materia, per avere maggiori informazioni a riguardo (è possibile trovarla facilmente su internet).

Perché dovrei mettere il microchip al cane?

In caso il cane si dovesse perdere senza avere il microchip, allora le possibilità di riunirsi con l’amato pet diventano scarse. La medaglietta identificativa attaccata al collare non è sufficiente. Questo vi darà una pace mentale sapendo che qualunque cosa succeda il cane potrà tornare da voi!

un veterinario usa un equipaggiamento medico per verificare se il cane ha il microchip

Cosa succede se il microchip del cane non funziona bene?

Un microchip è pensato per durare per tutta la vita del cane ma, come per tutte le cose che hanno a che fare con la tecnologia, c’è sempre la possibilità che non funzionino correttamente.

Se per qualche ragione i dati del chip sono sbagliati o non funzionano correttamente, dovrete andare dal veterinario o alla ASL veterinaria in modo da fare delle verifiche e cercare di capire qual è il problema.

Dove si porta il cane per mettere il microchip?

I veterinari e gli allevatori sono le due principali organizzazioni che offrono questo servizio ma lo possono fare anche alcune associazioni e le ASL veterinarie.

Come posso sapere se il mio cane ha il microchip?

Da quando la legge è entrata in vigore nel 1991 i cani sono quasi tutti con il microchip.
Se avete dei dubbi sul fatto che il vostro cane sia stato microchippato, andate dal veterinario che grazie allo scanner potrà verificare se gli è stato impiantato il chip.

Come faccio a verificare le informazioni del microchip?

Queste informazioni fanno parte di uno specifico database. Sul libretto del cane verrà riportato il numero di microchip come parte del processo di registrazione. In questo modo andando da un veterinario o alla ASL veterinaria avrete facilmente accesso alle informazioni.

Mettere il microchip fa male al cane?

Come amante dei cani, l’ultima cosa che vorreste è far male al vostro cane ma mettere un microchip è una procedura rapida e semplice anche se coinvolge un ago! Può provocare un lieve disagio nel cane ma passa velocemente. Deve essere considerato come una semplice vaccinazione obbligatoria che alla lunga proteggerà il cane.

A che età si mette il microchip?

In Italia tutti i cani che vengono adottati devono avere il microchip. Si fa a partire dalle otto settimane d’età.

Quanto costa mettere il microchip al cane?

Il costo medio dal veterinario per mettere il microchip al cane va dai 20 ai 35€ ed è un’operazione che si fa una sola volta nella vita del cane. Potete anche andare alla ASL veterinaria oppure ci sono alcune associazioni che propongono campagne gratuite.

This entry was posted in Cani


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *