Ci sono dei tempi di attesa a causa dell'elevato numero di domande. Vi preghiamo di visionare la nostra pagina sulle Consegne per ulteriori informazioni.

The Omlet Blog

Il mio coniglio starà bene fuori in inverno?

Spesso riceviamo delle domande dai neo proprietari di conigli che ci chiedono come prendersi cura di loro in inverno e domandandoci se in casa sarebbero più felici. Abbiamo raggruppato tutte le risposte in questo nostro blog in modo che ciascuno di voi possa poi prendere autonomamente la decisione se tenere il coniglio in casa o lasciarlo fuori.

  1. I conigli possono vivere all’aperto durante i mesi invernali?
  2. Ma sarebbero più felici in casa?
  3. Quando il freddo è troppo freddo?
  4. Che cosa posso fare per aiutare i conigli in inverno?

I conigli possono vivere all’esterno durante i mesi invernali?

Si. Finché i conigli sono in salute e hanno una gabbia che li tiene al caldo e all’asciutto, lasciarli fuori non sarà un problema.

Sia i conigli selvatici che quelli domestici sia adattano abbastanza bene al freddo (hanno molti più problemi a fronteggiare il caldo), fintanto che hanno un’area protetta e asciutta dove rifugiarsi. Per i conigli selvatici, questi scavano dei cunicoli sotterranei mentre i conigli domestici hanno una buona gabbia e un recinto.

E’ importante che la gabbia sia ben attrezzata e in buone condizioni per tenerlo al caldo e asciutto. Se la gabbia è danneggiata, dovrete ripararla o prenderne una nuova prima che diventi troppo freddo.

La gabbia per conigli Eglu Go con pareti isolate proteggerà i conigli da vento e pioggia e li terrà al caldo anche se il tempo è molto brutto. La ventilazione senza correnti d’aria assicura un ricambio d’aria senza rischio di umidità o di troppo freddo.

In casa sarebbero più felici?

Non necessariamente. I conigli all’interno dovranno adattarsi alla nuova casa e se è la prima volta che stanno in casa potrebbe essere un po’ stressante all’inizio. Dovrete assicurargli una zona sicura dove la temperatura non fluttui troppo e dove possano fare abbastanza esercizio e stimoli mentali per l’inverno.

La cosa importante in inverno è che sia che decidiate di lasciarli all’aperto sia che vogliate portarli in casa, una volta deciso dovrete attenervi alla decisione presa senza cambiare idea.

Quando l’estate è al termine e le temperature iniziano a scendere, al coniglio inizierà a crescere una folta pelliccia invernale e il pelo tra le zampe. La pelliccia è ottima per tenerlo al caldo ma una volta che il coniglio avrà completato la sua trasformazione invernale, si sarà chiusa per voi la finestra per decidere di trasferirlo in casa.

Un coniglio con la pelliccia invernale non dovrebbe mai essere portato in casa a meno che non sia assolutamente necessario. I conigli non sudano e il caldo improvviso alzerebbe la temperatura corporea del coniglio a livelli pericolosi. In alcuni casi gravi lo shock termico può essere fatale, per cui assicuratevi di prendere una decisione definitiva sul dove far stare il coniglio in inverno.

Quando il freddo è troppo freddo per il coniglio?

E’ difficile indicare una temperatura specifica per cui incominciare a preoccuparsi per la salute dei conigli. Se la temperatura si è abbassata gradualmente nel corso di un lungo periodo, la pelliccia si sarà infoltita e starà bene fino a temperature -10. E’ più problematico se le temperature scendono bruscamente e i conigli non hanno il tempo di abituarsi al freddo.

Se siete preoccupati. Considerate l’opzione di spostare la gabbia in un’area chiusa o in un garage. Piuttosto che trasferirli immediatamente all’interno della casa, potete tenerli per un po’ in un’area protetta prima di decidere se rimetterli in giardino o se spostarli all’interno definitivamente.

Se tenete il coniglio in una zona più calda in pochi giorni inizierà a fare la muta e dopo circa una settimana non potrete più spostarli all’aperto al freddo. Questa è un’altra ragione per cui è bene prendere una decisione e rimanere fedeli a questa.

Qualunque animale in situazione di disagio deve essere portato immediatamente dal veterinario per un consiglio. La principale preoccupazione per un coniglio che vive fuori al freddo è l’ipotermia e la polmonite. Per evitarle i proprietari devono controllarli regolarmente e assicurarsi che la loro casa sia sicura e abbastanza calda senza zone umide.

Che cosa posso fare per aiutare i conigli in inverno?

Questo consiglio è valido se tenete i conigli all’esterno con una gabbia e recinto. Se trasferite i conigli dentro casa, non dovrete preoccuparvi troppo di proteggerli dalle intemperie.

• Fare moto

I conigli hanno bisogno di correre e di fare moto come in estate ma assicuratevi di dargli la possibilità di rientrare alla gabbia e riposare se ne hanno bisogno. La gabbia Eglu Go con recinto collegato con il tunnel Zippi e ulteriori recinti e aree gioco consente agli animali di spostarsi tra le varie aree come vogliono. Muoversi consentirà ai conigli di mantenersi caldi e stimolati sia fisicamente che mentalmente. Assicurate dei giochi extra, tunnel e nascondigli tra cui correre.

• Posizione e copertura

Spostate la gabbia da esterni in un’area protetta e riparata del giardino per proteggerli da vento e pioggia.

Durante il giorno coprite la parte superiore del recinto con una copertura trasparente che eviti ai conigli di bagnarsi, lasciando comunque passare la luce.

Lettiera

Assicuratevi che ci sia molta lettiera nella casetta e aggiungete uno strato extra di giornali e paglia sul fondo della gabbia in modo che non rimanga dell’umidità.

Controllate regolarmente la gabbia e accertatevi che ci sia sempre tanta lettiera calda. Le coperte e le boules dell’acqua calda non sono una buona idea perché i conigli tendono a rosicchiarle ma potreste inserire un tappetino riscaldabile al microonde che assicurerà calore extra.

• Cibo, acqua e bocconcini

Se vivono all’aperto, i vostri coniglia avranno necessità di mangiare di più in inverno per stare bene. La digestione del cibo riscalderà il corpo e li aiuterà a restare caldi.

Vi suggeriamo di aumentare il cibo gradualmente man mano che il tempo diventa più freddo. Controllate se a fine giornata hanno avanzato qualcosa, se sì, significa che gli state dando troppo cibo. Dategli molti bocconcini sia delle sane verdure come broccoli e cavoli ma anche dei bocconcini acquistati in negozio per la masticazione per tenere sotto controllo i denti. Assicuratevi che ci sia sempre una buona quantità di fieno nella rastrelliera perché è molto importante nella loro dieta.

Controllate regolarmente il beverino per assicurarvi che l’acqua non sia ghiacciata e sia sempre fresca. Magari sarebbe meglio avere due beverini, in modo da poterli sostituire quando andate a controllare gli animali.


Foto di Gerrie van der Walt su Unsplash

This entry was posted in Conigli


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *