The Omlet Blog

Prendersi cura di un cane anziano

Foto di Tadeusz Lakota su Unsplash

Per molti aspetti i cani anziani sono molto simili agli esseri umani anziani. I cani invecchiano perdono energie, alcuni dei sensi e lo schema cibo e sonno si modifica, i peli diventano grigi e hanno difficoltà a ricordare cose banali.

Oltre a questo, i muscoli e le ossa diventano più fragili e il sistema immunitario ha difficoltà a combattere le infezioni. Anche gli organi interni ne risentono di solito i cani sono più predisposti ad avere problemi al fegato, cuore e ai reni.

Può sembrare un quadro malinconico e deprimente ma è parte del ciclo naturale e dobbiamo accettarlo e fintanto che continuerete ad occuparvene in maniera adeguata, potrete godere assieme dell’età dorata.


Che cosa conta?

Non tutti i cani invecchiano allo stesso modo. Come negli umani, alcuni cani sembrano molto più giovani mentre altri più vecchi della loro effettiva età e la genetica gioca un ruolo nei rischi di sviluppare malattie e problemi all’udito e alla vista.

Ma il fattore più importante da tenere in considerazione nell’invecchiamento è la taglia. I toy, i terrier e altre razze piccole sono vecchie quando raggiungono i 10-11 anni, le razze di taglia media come i retriever sono considerate seniors quando hanno 8-10 anni, e le taglie grandi e giganti raggiungono l’anzianità verso i 5 o 6 anni.

Che cosa posso fare per aiutare il mio cane anziano?

Il cane avrà comunque bisogno di fare regolarmente movimento anche se sarà diverso da quando era giovane e pimpante. Accettate l’evidenza che non possa più seguirvi nelle lunghe passeggiate che prima amava e fate movimento per tragitti più brevi ma più frequentemente. Ricordate anche di stimolarlo mentalmente. I giochi che nascondono il cibo e i puzzle sono ottimi per mantenere il cervello in allenamento.

I cani anziani che non si muovono a sufficienza, corrono il rischio di prendere troppo peso e la loro dieta dovrà essere adattata per adeguarsi ai nuovi livelli di energia. Domandate consiglio al veterinario ma in generale è meglio scegliere cibi con pochi grassi e limitare il numero dei premietti.

Portate il cane dal veterinario qualche volta in più per fare dei controlli periodici. In questo modo riuscirete a individuare per tempo eventuali problemi di salute. L’igiene dentale è essenziale e dato che la pelle diventa più secca e il manto meno lucido sarebbe meglio occuparsi maggiormente della cura.

Cambiamenti nelle abitudini del sonno

Sono lontani i giorni in cui da cucciolo si addormentava dappertutto per ore e ore. Comfort è molto importante per i cani anziani e i muscoli e ossa hanno bisogno di un supporto.

Scegliete una cuccia che sia progettata per sostenere il corpo del cane, idealmente con un materasso rigido ma che dia sostegno con una morbida copertura. Le cucce Bolster della Omlet sono ottime per i cani anziani, non solo per il materasso in memory foam di alta qualità e per le sue funzioni di supporto ma anche perché sono sollevate da terra rendendo più accessibile per un cane anziano salire e scendere.

E’ anche importante tener conto che i cani anziani sono più sensibili agli sbalzi termici. Posizionate la cuccia che consenta loro di stare al caldo in inverno e al fresco in estate e date loro una coperta extra in inverno e magari utilizzate il materassino refrigerante in estate.

Prendete la decisione giusta a fine vita

Può arrivare il momento in cui sarete chiamati a prendere delle decisioni difficili sulla salute del cane e se valga la pena che cane continui o meno a vivere.

Se il cane sviluppa una malattia curabile, dovrete considerare cosa significherà l’intervento per il cane, quale sarà la sua qualità di vita dopo e quanto prolungherà la sua vita. Se avete l’assicurazione, i soldi non saranno un problema da considerare ma molte operazioni sono estremamente costose e non esenti da rischi.

Cercate di tenere a mente di mettere da parte i vostri sentimenti e concentratevi esclusivamente su quello che è meglio per il cane. Anche se vorreste trascorrere ancora qualche mese con lui, magari lui soffrirà per tutto il tempo e non sarebbe più in grado di fare tutto quello che gli piaceva.


I cani anziani a volte soffrono d’ansia. Il loro corpo cambia e non riescono a spiegarselo. Anche se il vostro cane non ci sente o non ci vede più tanto bene come prima, possono sentire la vostra presenza e questo li tranquilllizzerà, per cui cercate di passare tanto tempo insieme. Gli ultimi anni di vita del cane possono essere un bel periodo per tutti e due per cui fatevi una bella passeggiata insieme, accoccolatevi sul divano e giocate – proprio come avete sempre fatto!

This entry was posted in Cani